Translate

martedì 12 marzo 2013

Andrew Wakefield ed i genitori che lo sostengono hanno pienamente ragione


coverDue eventi di fondamentale importanza – una concessione del governo presso il tribunale degli Stati Uniti “US Vaccine Court” e un recente articolo scientifico – confermano che il medico, scienziato, e direttore dell’AMC, il Dottor Andrew Wakefield, ed i genitori che lo sostengono hanno pienamente ragione.
Con una recente sentenza del 13 DICEMBRE 2012 sono stati assegnati centinaia di migliaia di dollari a Ryan Mojabi, i cui i genitori raccontano come il vaccino MMR “ha causato un danno grave e irreversibile al cervello del bambino, che lo ha portato in seguito alla diagnosi di Disturbo dello Spettro Autistico [ASD]“.
Più tardi nello stesso mese, il governo ha subito una seconda sconfittaquando anche la piccola Emily Moller da Houston con diagnosi di autismo ha ottenuto un risarcimento sempre per un danno cerebrale causato dal vaccino MMR.
Ci sono stati altri successi giudiziari in Italia e in vari tribunali degli Stati Uniti [compresi Hannah Poling,Banche BaileyKienan Freeman, "mio figlioValentino BoccaJulia Grimes e tanti altri mai pubblicati da questo lungo elenco di facile consultazione]. I Tribunali hanno stabilito che i danni cerebrali che hanno causato l’autismo a questi bambini sono stati provocati dai vaccini. Il vaccino MPR è stato il denominatore comune in molti di questi casi.
E ora, gli scienziati e medici provenienti da Wake Forest University di New York e dal Venezuela, hanno riportato risultati che non solo confermano la presenza di malattie intestinali nei bambini con autismo e sintomi intestinali, ma indicano anche che questa malattia può essere di diversa origine.

Con sofisticate analisi di laboratorio il Dr. Steve Walker e i suoi colleghi hanno riscontrato che i cambiamenti molecolari nei tessuti intestinali dei bambini erano ben visibili e chiaramente anormali, le stesse deduzioni che si trovano nei reperti originali del Dr.Wakefield [citato per ben due volte nell'ampia bibliografia!].

Nel 1998 il Dr. Wakefield aveva individuato una serie di malattie intestinali nei bambini con autismoe aveva reso pubblico l’esito dei suoi studi. Sulla base delle cartelle cliniche dei bambini ha collegato la loro malattia e la loro regressione autistica al vaccino MPR morbillo, parotite, rosolia. Da allora è stato oggetto di incessanti attacchi personali e professionali da parte dei media, del governo, di altri medici e dell’industria farmaceutica. Attualmente il Dottor Wakefield sta perseguendo un procedimento per diffamazione in Texas contro il giornalista britannico Brian Deer e il British Medical Journal per le accuse palesemente false e assolutamente ingiustificate di frode scientifica mosse nei suoi confronti.
Innumerevoli studi ripetuti in tutto il mondo hanno confermato i risultati primari della sua ricerca sull’esistenza di gravi patologie intestinali nei bambini autistici.
I seguenti documenti rivelano la duplicazione dei reperti originali del Dr. Wakefield in altri cinque paesi, compresi gli Stati Uniti, Italia, Venezuela, Canada e Polonia:
Tutti questi studi hanno validato la presa di posizione di Wakefield e di migliaia di genitori, si è fatto sempre più pesante il dubbio dell’inadeguatezza dei controlli sulla sicurezza del vaccino MMR. La carriera di Wakefield è stata distrutta da false accuse, ma nonostante questo continua a lavorare senza sosta per aiutare a risolvere il problema enorme dell’Autismo.
L’incidenza di Autismo è aumentata a tal punto che la percentuale di rischio per i bambini che nascono oggi è di circa 1 su 25. Nel frattempo i governi, in assenza di qualsiasi spiegazione e temendo la perdita di fiducia della popolazione, continuano a negare la connessione fra vaccino e Autismo nonostante le numerose evidenze e le numerose sentenze positive presso vari Tribunali.
Intervistato nella sua casa di Austin, in Texas, il Dr. Wakefield ha detto,
non c’è alcun dubbio che i vaccini possono causare l’autismo. In questi bambini, la prova di una reazione avversa a seguito del vaccino MMR che coinvolge la regione cerebrale e  che progredisce verso una diagnosi di autismo è evidente. Siamo alla resa dei conti, i genitori hanno ragione quando raccontano la loro storia. I governi devono smettere di giocare con le parole, mentre sempre più  bambini continuano ad essere danneggiati. La mia speranza è che il riconoscimento della malattia intestinale in questi bambini porterà sollievo alle loro sofferenze. Questo poteva avvenire molto, molto tempo fa.
Il Dr. Andrew Wakefield è autore di best seller e numerose pubblicazioni scientifiche, fondatore della SAI [Strategic Autism Initiative] un’associazione senza scopo di lucro di ricerca sull’Autismo e Direttore del canale Autism Media Channel.

fonte http://autismovaccini.com/2013/03/09/andrew-wakefield-ed-i-genitori-che-lo-sostengono-hanno-pienamente-ragione/

Nessun commento:

Posta un commento