Translate

lunedì 18 marzo 2013

SIETE PRONTI? COMMERZBANK: IN ITALIA PATRIMONIALE DEL 15%



Forse non tutti sanno che in Germania si discute da giorni di una cosa…una piccolissima cosa…che, ovviamente, i nostri media non vi dicono…
C’è un dossier di Credit Suisse che pone i patrimoni netti privati di noi italiani al quarto posto della classifica, dietro solo a Lussemburgo, Francia e Belgio. Dietro di noi figurano Austria eGermania. In particolare, i dati dimostrerebbero che ogni italiano adulto disporrebbe di una ricchezza di 165 mila euro, contro i 139 mila euro degli austriaci e i 135 mila dei tedeschi. E complessivamente, il patrimonio privato italiano ammonta al 600% del pil, contro il 400% della Germania…
germ 4043192016
I tedeschi si stanno avvicinando alle elezioni in questo modo, cari italiani.
Mark Schieritz su Die Zeit giudica positivamente il salvataggio cipriota: non si poteva fare altrimenti, siamo ad una svolta. Di fatto in Germania nuovi salvataggi bancari esteri senza una partecipazione dei creditori privati sono ormai politicamente insostenibili.
Capito il discorso?
Parafrasando  Hemingwai su Cipro…. “No chiederti mai per chi suona la campanaessa suona per te…”
1)  in Germania prevarranno i NEIN a qualsiasi aiuto, almeno fino alle elezioni (22 settembre). Se poi qualcuno vincesse sulla linea della “durezza” sarebbe comunque difficile venir meno al patto con gli elettori (non siamo in Italia…)
2) è nato un partito, moderato, alla destra di Merkel, che propone la discussione-uscita della Germania dall’euro;
3) i tedeschi giudicano i risultati delle elezioni italiane in modo pessimo e Merkel non si vuol giocare il suo “culone inchiavabile” per noi maialini d’Europa;
Ma, ciò che è più importante:
4) I crucchi fanno due conti: l’Italia ha un alto debito pubblico e un’alta ricchezza privata. I tedeschi hanno un (più) basso debito pubblico, ma una ricchezza privata inferiore. Si domandano: perchè dovremmo salvarli noi?!!
E’ in questo quadro che s’innesca la pazzesca decisione su Cipro (la Germania aveva chiesto il 40% del prelievo dai conti correnti, non il 9,9% o il 6,75%).
Chi non capisce queste cose è pregato di leggere il Corsera o Repubblica o di frequentare altri blog.
E’ chiaro che il PROBLEMA NON E’ CIPRO.
Pare un “suicidio voluto”.
Sono stati tirati fuori miliardi per tutti (Grecia, Portogallo, Irlanda, banche spagnole…) e non 17 miliardi per Cipro?
Ovvio che Cipro deve essere un simbolo!
Il vero messaggio dei tedeschi (che hanno un PIANO B!!) è per tutti i Piigs e, in particolare, per il maiale più grande d’Europa: l’Italia.
Mi fanno sorridere i giornalisti che s’arrabbiano col Contagio, dicendo che in Italia si parla di queste cose, che non è vero che i giornali sono silenti…
Bene, su Cipro,ieri, mentre tutti i giornali del mondo mettevano la notizia in home page, il Corriere della Sera poneva l’attenzione su altro (si veda in fondo al post #3 COSA STA ACCADENDO A CIPRO? Il Parlamento rinvia la discussione. I nostri media silenti)
Parlava di tutto, ma non di Cipro…
Chissà perchè…
Forse perchè se gli italioti si spaventano corrono agli sportelli a prelevare o tolgono i soldi dalle banche?
Ma che problema c’è? Le nostre banche non sono le migliori e più solide d’Europa, del Mondo e dell’Universo?
Poi…non c’è stato uno straccio di una analisi geopolitica!
Ma sapete, cari giornalisti, cosa è Cipro, dove è e quale ruolo abbia in Europa?
Non a caso il governo inglese ha subito cercato di tranquillizzare i molti militari inglesi presenti sull’isola, dicendo che rimborserà questa tassa.
Attenzione alla possiible escalation greco-turca, agli interessi russi-inglesi….
Gazprom ha proposto di salvare direttamente Cipro (in cambio di qualche sua riserva sottomarina…)
Comunque, passiamo oltre…
Tornando all’Italia, ecco la notizia del giorno.

COMMERZBANK PROPONE UNA PATRIMONIALE DEL 15% PER L’ITALIA!

….il chief economist della banca tedesca Commerzbank, la ricchezza mediana in Italia è di 164.000 EUR (mentre ad esempio la mediana dell’Austria è di circa 76.000 EUR e la media di circa 265.000 EUR) il che significa che, in teoria, l’Italia non ha una crisi del debito, con un patrimonio netto al 173% del PIL – significativamente più alto del patrimonio netto dei tedeschi al 124% -“quindi in Italia avrebbe senso un prelievo una tantum sulla proprietà immobiliare e un’aliquota d’imposta del 15% sulle attività finanziarie. Questo sarebbe probabilmente sufficiente a portare il debito del governo italiano al di sotto del livello critico del 100% del prodotto interno lordo”. Quindi il gioco è fatto, il ‘new deal’ Europeo, come abbiamo avvertito, è l’imposta sulla ricchezza – e questo test sulla “capacità contributiva dei ciprioti” sembra essere una prova tecnica di ciò che lo stato farà prima che i disordini sociali diventino intollerabili.
Come Zero Hedge ci conferma, questa è proprio l’aria che tira: prima si pubblicano i dati sulla ricchezza privata nei singoli paesi dell’eurozona, e poi si giustificano le imposte patrimoniali nei paesi ad alto debito pubblico ma alta ricchezza privata come l’Italia: il prelievo sui conti correnti a Cipro come prova tecnica di fattibilità.Noi ve lo avevamo detto.Certo, l’Italia non è Cipro.Ma attenzione, perchè questa verità vale anche al contrario: l’Italia è troppo grande per essere salvata e, quindi, “ce la deve fare da sola”.Se poi i tedeschi sono convinti che noi qui si sguazzi nell’oro, tra ostriche e champagne (e che siamo tutti più ricchi di loro!) statene certi: la spremitura degli italioti non è ancora finita.
 
Dopo Monti, chi altro si offrirà con “senso di responsabilità” per “salvare il paese” e gli italiani?
 
Capite perchè Bersani, sibillinamente, aveva proposto in campagna elettorale la patrimoniale?
 
tartassati_tot_steno_014_jpg_tapc
 
 
Con Cipro si inaugura una nuova fase, spero sia chiaro.
 
Non mi venite dunque più a scassare le balle con frasi del tipo: “in Italia non succederà…noi siamo diversi”
 
Questo lo so anche io, ma non conta.
 
Non bisogna mai scambiare le proprie speranze con la dura realtà dei fatti.
 
Pensate che il sottoscritto goda nel diffondere questi dati e queste notizie?
 
Credete che io non sia preoccupato o che mi diverta?
 
Cerco di capire, prima che sia troppo tardi e di muovermi per trovare qualche soluzione in grado di salvaguardare me e i miei cari, ok?
 
Tutto qui.
 
E..visto che sono tutto sommato un po’ ancora un “romantico”…offro queste mie analisi (gratuitamente) a voi tutti, per diffondere un minimo di consapevolezza.
 
Infatti: se l’Eurogruppo può imporre queste misure a Cipro, può farlo ovunque o no?
 
Certo, Olli Rehn ha detto di non avere in previsione piani del genere, ed  insiste sul fatto che il piano di salvataggio di Cipro è unico nel suo genere.
 
Mai sentite  prima dichiarazioni di questo tenore, vero? 
 
Ma il piano di salvataggio greco non era “unico”?
 
E quello irlandese, e quello portoghese e quello spagnolo?
 
Lo sarà anche quello italiano?

 PS: AVETE NOTATO CHE NESSUN POLITICO HA COMMENTATO LA NOTIZIA?
 fonte http://ilcontagio.org/2013/03/18/commerzbank-prossima-tappa-in-italia-patrimoniale-del-15/

Nessun commento:

Posta un commento