Translate

martedì 23 aprile 2013

Premio Alda Merini, vince Rosanna Marani



Con la lirica dal titolo “Veglia”,Rosanna Marani, di Milano, prima giornalista donna sportiva italiana, si è aggiudicata la seconda edizione del Premio “Alda Merini” di Poesia, promosso e organizzato dall’Accademia dei Bronzi e dalle Edizioni Ursini, con l’adesione della Camera di Commercio di Catanzaro.Conosciamo meglio Rosanna Marani. Ha esordito nel giornalismo alla Gazzetta dello Sport il 18 novembre del 1973, con un’intervista esclusiva a Gianni Rivera in silenzio stampa da 6 mesi. Ha collaborato con Il Giornale d’Italia e il Resto del Carlino sotto la guida diGualtiero Vecchietti e di Italo Cucci. È stata la prima donna a diventare giornalista professionista sportiva nel 1976ed è stata anche la prima giornalista a condurre una trasmissione sportiva in TV: a Telenorditalia, emittente lombarda, ha condotto infatti Bar Sport, un talk show dedicato al calcio, allo sport e ai protagonisti degli anni settanta. Successivamente la sua carriera si è sviluppata interamente in televisione. Per Telemilano, la prima rete televisivaFininvest, è stata inviata dei notiziari, di Buongiorno Italia, di Wiva le donne, di Record, di Superflash e de Gli speciali. Per la Rai ha lavorato in: Giorni d’Europa7 Giorni al Parlamento (con Gianluca Di Schiena), È quasi goalIl processo del lunedìTv7TG3 Telesogni (con Claudio Ferretti).

rosannaTra le interviste realizzate, quella trasmessa dal Tg1 delle 13 a Rosa Bossi, la madre di Silvio Berlusconi, l’unica esistente e di cui la signora Marani possiede i diritti d’autore in esclusiva. Durante un breve periodo a Telemontecarlo è stata inviata di Sport Show, del Tg e di Mondocalcio. Negli anni novanta, Roberto Tumbarello la chiama ad Odeon Tv per la rubrica “I Cavoli a merenda” all’interno della trasmissione Forza Italia, condotta da un giovane Fabio Fazio. A Telelombardia, negli anni novanta, Rosanna Marani partecipa Novantesimo donna, condotto da Eliana Jotta, con una rubrica fissa in cui assegna voti di merito e demerito ai calciatori, bacchettando i comportamenti meno sportivi. Lavora a Telenova come inviata di Fax 13, e ad Antenna 3: è inviata di MarinasumagolNon solo biciAntenna trediciVisti a San SiroSpeciali cronaca e politica, nella quale intervista i politici tifosi. È stata sposata due volte: con Pierluigi Aprà, attore de La Cina è vicina di Marco Bellocchio, morto prematuramente a 37 anni, e con Vincenzo Celentano. Ha tre figli: Gabriele, regista, Andrea e Giulia. Attualmente in pensione, è impegnata nel volontariato, dopo avere lottato dal 2006 per debellare un tumore maligno. È tra le fondatrici di Chiliamacisegua, associazione non profit per la tutela degli animali,da cui si è dimessa, ad ottobre 2012, per approdare alla Federazione Italiana Associazioni Diritti Animali e Ambiente, in qualità di Responsabile Comunicazione Web. Ha un notissimo  blog di cui personalmente leggo diverse poesie.http://lortodirosanna.wordpress.com/.
Alla mia carissima amica vanno i miei complimenti. Grande Rosanna .
Gli altri cinque finalisti, considerati tutti ex-aequo, sono Michele Belsanti di Roma, con la lirica “Non è eterno il dolore”; Maria Pompea Carrabba di Termoli, con “Siede la Regina alla destra del Re”;Vanes Ferlini di Imola, con “Tu sconosciuto: ad un donatore”; Maria Teresa Infante di San Severo (Foggia), con “Voglio sentire” e Giovanni Pistoia di Corigliano Calabro, con “Le parole che ascolto”.
A tutti sarà assegnata un’artistica targa di argento realizzata per l’occasione dal noto orafo crotonese Michele Affidato.
Ricordiamo che nel corso della manifestazione programmata per sabato 20 aprile, alle ore 11, nella Sala delle Culture della Provincia di Catanzaro, saranno consegnate anche due medaglie del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano: la prima, alla carriera, è stata assegnata al giornalista Vincenzo De Virgilio; la seconda all’artista Pasquale Macrì, autore dell’opera “Alda Merini, i giorni della gioia” utilizzata dall’Accademia dei Bronzi per illustrare la copertina dell’antologia “Mille voci per Alda” realizzato con le migliori liriche partecipanti al concorso.
Due premi speciali, non a concorso, andranno invece al dottor Francesco Calabrò, ufficiale medico nelle missioni di pace, e a Maria Pia Furina, odontoiatra con la passione della poesia, per l’opera “Come le mie mani”.
Oltre ai suddetti premi saranno assegnate targhe di merito a numerosi altri poeti provenienti da tutta Italia.
Le poesie premiate saranno lette da Adele Fulciniti che sarà accompagnata dal chitarristaTony Samà. A fine manifestazione si esibiranno i fratelli Andrea e Alessio Bressi e il cantante Michele Tosi.
“Il premio Merini – afferma Vincenzo Ursini – ha ottenuto un successo strepitoso. Abbiamo tante di quelle richieste da non poterne più accoglierne altre. Una manifestazione, insomma, che sarà ricordata non solo come la prima in Italia per numero di adesioni, ma anche perché siamo stati costretti a dire di no a centinaia di persone che intendevano essere presenti alla premiazione. Tutto questo senza aver avuto un solo euro da parte delle istituzioni”.

Nessun commento:

Posta un commento