Translate

martedì 30 luglio 2013

Liolà, la premiata pescheria del generale

Il servitore dello Stato
Il servitore dello Stato
Rassegnamoci, il Paese è ormai preda di patacche e pataccari di ogni genere che trovano nell’estate il clima ideale per uscire dalle tane del silenzio peloso e dell’ipocrisia nelle quali si nascondono. Ricordate il generale della finanza Roberto Speciale che usava gli aerei Atr 42 per trasportare parenti e farsi recapitare carichi di pesce in Trentino e fare così bella figura con gli ospiti a spese degli italiani?   E ricordate che la corte dei conti lo ha condannato a 200 mila euro di multa? Bene l’eroico generale si è aggiudicato il premio Liolà organizzato in quel di Terrasini proprio per dare un riconoscimento ai “servitori dello Stato”.
Di certo Speciale faceva servire molte spigole, ma lo stato era solo  il soggetto saccheggiato. Particolari senza importanza, cavillosità da moralisti sovversivi: il comitato dei garanti del premio 82 persone e non si sa quante spigole, mica si fa bagnare il naso. La medaglia deve andare al povero generale evidente vittima di un malinteso senso della correttezza e dell’etica pubblica, eroe del berlusconismo.
Nel comitato figurano un sacco di tipi interessanti dal presidente della Regione Sicilia, Crocetta, il sindaco di Catania Bianco, il dotto contorno, titolare dell’omonima ditta di conserve alimentari, Leoluca Orlando, il dottor Fiasconaro titolare di ditta dolciaria che da lui prende il nome, l’arcivescovo di Palermo, Tornatore, il direttore dell’Ars, Ardizzone. Manca una qualche pescheria per dare più sicilianità al premio di magna magna, ma forse perché ci pensa direttamente Speciale.  Con quei precedenti.
Così il 7 settembre con un giorno d’anticipo sulla data perfetta per i nostri generali, ci sarà la solenne cerimonia di premiazione. La quale sarà chiusa, come recita la brochure del premio, da “uno spettacolo di arte varia di alto livello artistico, condotto dalla bella e brava Eliana Chiavetta”. Non si potrebbe immaginare di meglio.

fonte http://networkedblogs.com/ND9jI

Nessun commento:

Posta un commento