Translate

giovedì 29 agosto 2013

I missili anti nave Yakhont e Iskandar pronti a dissuadere gli Stati Uniti in Siria.


Esperto Militare: Il missile supersonico Siriano, Yakhont e il missile Iskandar potrebbero dissuadere gli Stati Uniti da un attacco Navale.


I missili supersonici e anti-nave della Siria, nonché il movimento Hezbollah libanese infliggeranno danni stupefacente su ogni forza d'invasione, specialmente navi da guerra giganti della Marina degli Stati Uniti ha affermato un esperto Militare, aggiungendo che le capacità missilistiche della Siria stanno lavorando come un deterrente per un attacco navale statunitense.

"I Missili supersonici e lungo raggio anti-nave e i missili Yakhont dell'esercito siriano, uniti ad l'Hezbollah libanese (movimento di resistenza) sono gravi deterrenti per un attacco navale statunitense e un grosso rischio per le sue navi da guerra nel Mediterraneo," il Dott. Mostafa Zahra, un analista militare e esperto di studi strategici, ha detto ad FNA Lunedi 26 Agosto 2013. 

Un'altra affermazione molto forte di Zahra riguarda le capacità di offesa della Sira. Mostafa ha affermato che i razzi  Iskandar ad alta precisione ed altri missili Scud anti-nave saranno indirizzati verso le navi da guerra degli Stati Uniti in caso di Attacco. L'esperto che ricordato un punto fondamentale: le navi militari americane non sono dotate di alcun sistema di armamento per intercettare o deviare i missili anti-nave siriani. 

Il P-800 Oniks, noto anche nei mercati di esportazione come Yakhont (in inglese significa rubino o zaffiro), è un razzo supersonico  russo / sovietico e viene tipicamente impegnato contro Navi da guerra. E' stato sviluppato dalla NPO Mashinostroyeniya come una versione ramjet del P-80 Zubr. Il missile ha una gittata di 300 chilometri. 




Lo sviluppo dei missili Yakhont è iniziata ufficialmente nel 1983, e dal 2001 ha permesso il lancio di questa tipologia di arma da terra, dal mare, dall'aria e da alcuni sottomarini. Il missile ha il nome NATO in codice SS-N-26. Questo missile è considerato una sostituzione del P-270 Moskit, ma forse anche del P-700 Granit. 

All'inizio di Domenica, ministro degli Esteri russo Sergei Lavrov ha messo in guardia gli Stati Uniti contro le 'conseguenze estremamente pericolose "di un'azione militare contro la Siria. 

Lavrov ha fatto queste osservazioni durante una conversazione telefonica con il Segretario di Stato John Kerry ieri. 

"Sergei Lavrov ha richiamato l'attenzione sulle conseguenze estremamente pericolose di un possibile nuovo intervento militare per l'intero Medio Oriente e del Nord Africa", il ministero degli Esteri russo ha detto in una dichiarazione. 

Ha aggiunto che Mosca è  "profondamente allarmata" dalla dichiarazione di Washington circa la sua disponibilità a intervenire in Siria. 

Il ministro degli Esteri Lavrov ha esortato moderazione durante la conversazione con John Kerry, dice la nota. 

Il segretario alla Difesa americano Chuck Hagel, ha detto il 23 agosto che il Pentagono stava posizionando forze militari come parte delle "opzioni di contingenza" fornite al presidente degli Stati Uniti Barack Obama per quanto riguarda la Siria. 

La Francia e il regime israeliano hanno chiamato anche per l'azione militare contro il governo del presidente Bashar al-Assad. 

I commenti di Hagel sono state interpretate come un suggerimento tacito che gli Stati Uniti potrebbe essere in preparazione per un attacco militare contro la Siria. Il segretario alla difesa degli Stati Uniti ha ripetuto  osservazioni simili  Domenica durante la sua visita in Malesia. 

Il presidente siriano Bashar al-Assad, ha detto in una recente intervista al quotidiano russo Izvestia che qualsiasi intervento militare da parte degli USA sarebbe finito nel "fallimento". 

Le Nazioni Unite dicono che più di 100.000 persone sono state uccise e un totale di 7,8 milioni di altri sfollati a causa della crisi che ha colpito la Siria dal marzo 2011.


Tradotto e Riadattato da Fractions Of Reality

Nessun commento:

Posta un commento