Translate

sabato 31 agosto 2013

Negli Stati Uniti d’America, uccidono gli scrittori scomodi


scrittore ucciso
Dopo l’11 settembre, l’uso di fosforo bianco a Fallujah in Iraq, l’attentato falso di Boston, le armi ai ribelli in Siria, le rivelazioni di Julian Assange e Edward Snowden,  i droni in Pakistan,  ecc…, viene alla luce un altro crimine commesso negli Stati Uniti d’America, nel mese di febbraio.
-Angelo Iervolino- 10 Luglio 2013 – Quante persone ancora dovranno morire? Gli Stati Uniti d’Americaaffermano di essere il paese più democratico, invece portano distruzione e morte in tutto il mondo. In nome della democrazia uccidono donne e bambini e restano impuniti, appropriandosi delle risorse della nazione di turno attaccata. I forti dubbi sull’11 settembre che sia stato un attentato preparato dagli stessi Stati Uniti d’America. Il falso attentato di Boston dove hanno ucciso Tamerlan Tsarnaev 26 anni, arrestato vivo come dimostra il video della CNN e poi torturato e ucciso, dichiarando che era morto in un conflitto a fuoco. In un paese dove è in vigore la legge marziale in tempo di pace dal 16 marzo 2012 , dove hanno approvato a gennaio 2013 la legge che prevede entro 3 4 anni l’impianto del microchip RFID a tutti gli americani, dove esistono 800 campi di concentramento denominati campi FEMA che possono ospitare 16 milioni di persone, corredati di bare di plastica e forni crematori, in pratica in un paese sotto dittatura era inevitabile che succedessero episodi del genere. Chi parla e dice la verità è costretto a scappare per tutto il mondo, per evitare di essere ucciso comeJulian Assange e Edward Snowden, chi è morto per difendere testimoni come Nicola Calipari “agente dei servizi segreti Italiani”,  chi non è scappato come Phillip Marshal, è stato ucciso insieme ai figli di 14 e 17 anni nella propria abitazione con un colpo di pistola alla testa nel sonno. Questa è la democrazia degli Stati Uniti d’America, uccidere, depredare e spiare tutto il mondo.
Qui potete trovare le foto che dimostrano quello che hanno fatto a Tamerlan Tsarnaev, dopo averlo arrestato vivo:
“L’autore del nuovo libro di 9/11 Truth è stato trovato morto con i suoi figli. L’ex pilota di linea Phillip Marshall ha trascorso molto tempo vicino a Santa Barbara lo scorso anno preparando l’uscita del suo controverso libro sul complotto del 9/11 “The Big Bamboozle:. 9/11 e la Guerra al Terrore“ The big bamboozle di Marshall Philip.
Durante il processo di editing e pre-marketing del libro, Marshall ha espresso un certo livello di paranoia perché il suo lavoro di saggistica accusa l’amministrazione Bush di essere in combutta con la comunità dell’intelligence saudita nella formazione dei dirottatori morti utilizzati negli attacchi.
“Pensate a questo,” Marshall ha detto l’anno scorso in una dichiarazione scritta, “La versione ufficiale di qualche fantasma (Osama bin Laden), in qualche grotta dall’altra parte del mondo, che è riuscito a sconfiggere il nostro intero establishment militare sul suolo americano è assolutamente assurda.”
Marshall ha continuato a dire: “La vera ragione è che l’attacco ha avuto successo a causa di un interno di stand-militare e una azione di formazione coordinata che ha preparato i dirottatori per voli aerei di linee commerciali pesanti. Abbiamo decine di documenti dell’FBI per dimostrare che questo addestramento al volo è stato condotto in California, Florida e Arizona nei 18 mesi precedenti all’attacco. “
Il pilota veterano confidò che era preoccupato per il suo libro da 10 anni, lo studio indipendente sul 9/11 e più di recente a quanto indicato ai sauditi e alla comunità di intelligence di Bush come i carnefici dell’attacco che ha battuto tutte le difese militari degli Stati Uniti l’11 settembre , 2001. Marshall ha detto che sapeva che il suo libro avrebbe messo molte persone contro di lui.
A quando segue dalla relazione dello Sceriffo della contea i bambini stavano dormendo quando gli è stato sparato. Il pubblico ufficiale ha dichiarato che Macaila Marshall, 14, e Alex Marshall, 17, giacevano 6 piedi uno dall’altro in parti separate su un grande divano ad U in sezione.
“La causa della morte è stata un unico colpo di pistola alla testa per tutti”, ha detto il medico legale. Il cane di famiglia inoltre è stato trovato ucciso da un colpo di pistola in una camera da letto.
La madre dei bambini, Sean Marshall, era in viaggio per lavoro in Turchia, al momento delle uccisioni. Il medico legale ha detto che è previsto l’arrivo nella zona presto per fare organizzare il funerale.
“Dopo un esauriente studio di 10 anni di questo attacco letale che ha usato aerei di linea Boeing pieni di passeggeri e membri dell’equipaggio compagni come missili guidati, io sono al 100% convinto che una squadra segreta di agenti dei servizi segreti sauditi era la fonte delle risorse finanziarie, logistiche e tattiche che la formazione diretta di volo essenziali per i dirottatori dell’11 / 9 per 18 mesi prima l’attacco “, scrive Marshall. “Questa conclusione è stata determinata sei anni fa e tutte le prove successive hanno fatto altro che confermare questa conclusione.”
L’anno scorso, Marshall ha parlato alla trasmissione radiofonica nazionale Coast to Coast AM. Ha detto che l’intero episodio 9/11 era “una trovata politica per favorire il governo americano ombra che sta facendo affari come la comunità di intelligence degli Stati Uniti.”
La CIA dietro l’assassinio di Marshall e i suoi figli:
Wayne Madsen, ex ufficiale americano dell’Agenzia di Sicurezza Nazionale ha rivelato che il giornalista investigativo Philip Marshall venne eliminato dalla CIA in una operazione coperta per impedirgli di divulgare la verità su questi attacchi.”
Reportage di RaiNews24 – Fallujah – La strage nascosta. “uso di fosforo bianco su civili”
Video CNN arresto in diretta di Tamerlan Tsarnaev preso vivo:
I ribelli siriani usano armi americane:
Campi Fema e detenzione prolungata in America:
Campi di concentramento FEMA, bare oggetto di indagine:
Boston attentato falso, ecco le prove:
Legge marziale in vigore negli Stati Uniti D’America da venerdì 16 marzo 2012:
Microchip RFID obbligatorio negli USA nel 2013:
Pakistan, 17 morti in raid di un drone Usa:

Nessun commento:

Posta un commento