Translate

venerdì 20 settembre 2013

LA CESSIONE DELLA SOVRANITA’ MONETARIA E’ L’UNICA CAUSA DELLA CRISI: NEGLI ULTIMI 20 ANNI ABBIAMO PAGATO TANTI INTERESSI QUANTO L’INTERO DEBITO PUBBLICO

La “pitonessa” Daniela Santadeche a “Porta a Porta”: “Lo stato ci costa 100 miliardi di euro all’anno…
E’ vero: sono molti, troppi e sopratutto, spesi male: con una spesa così dovrebbe funzionare come un orologio svizzero, invece fa acqua da tutte le parti. Andrebbe certamente razionalizzato, però – bene o male – lo stato ci garantisce i servizi, inoltre da LAVORO a diversi MILIONI di cittadini, che a loro volta fanno girare l’economia…
GLI INTERESSI SUL DEBITO PUBBLICO, CHE PAGHIAMO A CAUSA DELLA MANCANZA DI SOVRANITA’ MONETARIA CI COSTANO LA STESSA CIFRA: Soldi che le banche sottraggono alla nostra economia, impoverendoci...
Questo però la “pitonessa” e gli altri politici non lo dicono mai…

L’unico vero motivo della crisi: la sovranità monetaria, che hanno svenduto alle banche.

3.100 MILIARDI DI EURO: a tanto ammontano gli INTERESSI sul debito pubblico che abbiamo sborsato negli ultimi 20 anni, una cifra a dir poco PAZZESCA!!! E ancora ci ritroviamo con più di 2.000 miliardi di debito, che ci costano 80-100 miliardi di euro di interessi annui (varia in base allo spread) e dovremo fare i conti con il FISCAL COMPACT… ECCO QUAL è IL VERO MOTIVO DELLA CRISI !!!

E’ assurdo che l’Italia anziché emettere moneta debba emettere titoli di Stato e farsi prestare i soldi dalle BANCHE, pagando loro cospicui interessi.
La BCE NON presta denaro alle nazioni: non è cioè “prestatore di ultima istanza”.
La BCE emette il denaro e lo presta alle banche commerciali ad un tasso, attualmente, dello 0,50%: queste anziché finanziare le imprese (è più rischioso) investono nei titoli di Stato, realizzando un profitto del 4-5%
Edison e Ford già nel 1920 evidenziavano la totale ASSURDITA’ di questo sistema monetario… anche se a quei tempi, gli effetti di questa TRUFFA non erano ancora evidenti: ma è fin troppo OVVIO che nel lungo periodo gli interessi avrebbero fatto crescere il debito fino ad arrivare al COLLASSO.
E’ come se una persona ti presta 100.000€ e te ne chiede 5.000 a titolo di interessi ogni anno: dopo 20 anni hai pagato, a titolo di interesse, i 100.000€ del prestito iniziale: ma sei ancora indebitato di 100.000€ … a quel punto te ne fai prestare altri 100.000 ma il debito diventa di 200.000€ e gli interessi salgono a 10.000€ all’anno: dopo 10 anni hai versato – sempre a titolo di interessi – anche questi 100.000€, sei nuovamente senza soldi e hai ancora il debito da 200.000€; ti prestano altri 200.000€, ma il debito a quel punto ammonterà a 400.000€ e dopo pochi anni….. fino a quando ti dicono che “devi ridurre il debito” e per farlo non hai altre soluzioni che quella di dargli la tua casa, la tua automobile e lavorare per loro gratis… (Vedi: “Il debito eterno” estratto de El Concursante)
FONTE:

Nessun commento:

Posta un commento