Translate

giovedì 19 settembre 2013

L'INGANNO DELLA GUERRA DELL'EURO DI GRILLO

In un commento pubblicato nel suo sito Beppe Grillo critica l'euro, il signoraggio bancario, lo strapotere della Germania e va benissimo. Poi però ci propone come soluzione gli eurobond, ovvero l'unificazione dei titoli di indebitamento degli stati che aderiscono all'euro, e va malissimo! Sarebbe la perdita definitiva della nostra sovranità nazionale! L'unica via d'uscita dal baratro in cui ci hanno fatto precipitare l'euro e la speculazione finanziaria è l'uscita dall'euro e il riscatto della sovranità monetaria, riattribuendo direttamente allo Stato la prerogativa di emettere moneta a credito. Grillo deve smetterla di usare pretestuosamente il tema dell'euro per raccogliere in modo menzognero il consenso degli italiani esasperati dalla crisi economica. O si schiera in modo chiaro e netto per l'uscita dell'Italia dall'euro, abbandonando la farsa del referendum che è costituzionalmente inammissibile, oppure la smetta di speculare sulla denuncia ingannando gli italiani pur di accreditarsi come il partito degli euroscettici in Italia. Grillo la deve smettere di lucrare a fini elettorali sulla pelle degli italiani semplici, onesti e laboriosi. 

Nessun commento:

Posta un commento