Translate

mercoledì 23 ottobre 2013

India si contraddice su sequestro Seaman Guard Ohio

Il sito d'informazioni marittime gCaptain rivela un verbale redatto dalla Polizia dello Stato del Tamil Nadu che riporta una versione completamente diversa rispetto a quella del Governo del Tamil sul sequestro della nave scorta anti-pirateria appartenente alla società statunitense AdvanFort.

La versione ufficiale delle Autorità del Tamil Nadu è che la Seaman Guard Ohio sia volontariamente entrata nelle acque territoriali indiane con il suo carico di armi che equipaggiano i 25 contractors che effettuano servizi di protezione contro la pirateria per conto della AdvanFort. Ora, però, sarebbe apparso un verbale ufficiale, scritto in lingua tamil dalla Polizia, che smentisce tale versione, affermando che la nave stava sfuggendo da una tempesta e che sarebbe stata intercettata dalla Guardia Costiera ad almeno 19 miglia dal continente indiano (quindi in acque internazionali), per poi essere scorata nel porto di Tuticorin, dove poi è stata perquisito e posta sotto sequestro.
Insomma, le Autorità indiane non stanno mostrando alcuna chiarezza in questa vicenda, così come non sembra che la stiano mostrando nei confronti dei due marò italiani Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, che sono ancora detenuti in India e stanno attendendo il processo con l'accusa di avere ucciso due pescatori indiani mentre erano in servizio anti-piratieria sulla petroliera italiana Enrica Lexie


Nessun commento:

Posta un commento