Translate

domenica 20 ottobre 2013

SANDRO MACCHIA

SANDRO MACCHIA

21 maggio 2013

" Il suo cruccio e il suo dolore stavano nella prigionia dei nostri due marò. Voleva scuotere le coscienze. Non lo so se ci è riuscito in questa Italia veramente anestetizzata a tutto.
Amava la Patria in maniera smisurata e vedeva la prigionia dei due marò peggio di un 8 settembre. "

R.I.P.
fonte Edoardo Medini

Nessun commento:

Posta un commento