Translate

sabato 16 novembre 2013

Giorgio KASIMATIS : "Che ci piaccia o non ci piaccia nel paese è avvenuto ''UN COLPO DI STATO


Giorgio KASIMATIS : "Che ci piaccia o non ci piaccia nel paese è avvenuto ''UN COLPO DI STATO " - Che ci crediate o no, tutti noi sappiamo che è ormai una questione di vita o di morte ... O loro o noi ...


Giorgio KASIMATIS (Prof. Diritto Costituzionale) : "Che ci piaccia o non ci piaccia nel paese è avvenuto ''UN COLPO DI STATO " - Che ci crediate o no, tutti noi sappiamo che è ormai una questione di vita o di morte ... O loro o noi ...
E 'comprensibile che alcuni hanno dei dubbi ....
E 'comprensibile che alcuni sperano e sperando ...
Resta inteso che è una orribile verità che conosciamo, anche se ce la tengono nascosta e non vogliamo crederci, ne accettarla.
Che ci piaccia o non ci piaccia nel Paese è avvenuto UN COLPO DI STATO , un piano molto ben organizzato e con la continua sostituzione del cosidetto Primo Ministro.
Il sistema politico conosce molto bene cosa succede, come conosce molto bene a cosa ha dato il consenso e conosce molto bene dove tutto questo porterà ...
e quello che fino ad oggi viviamo.
In Grecia è avvenuto UN COLPO DI STATO ed il Paese è stato consegnato senza condizioni a gruppi di interessi economici, a interessid di paesi terzi ed è al tempo stesso il massimo "esperimento" del nuovo ordine mondiale per il possesso assoluto di un paese senza guerra.
In Grecia è avvenutoo UN COLPO DI STATO e i golpisti governano mentre conteporaneamente partecipano ad un progetto di totale perdita di sovranità e indipendenza.
In Grecia è avvenuto UN COLPO DI STATO da quelli che conoscevano il loro destino per il resto della loro vita è una cella di una prigione sotterranea e hanno scambiato la loro punizione con la nostra schiavitù e la conquista del paese iper sempre.
Questi golpisti dobbiamo allontanrli noi, perchè non lo farà nessuno al posto nostro ...
Che ci crediatmo no, tutti noi sappiamo che è ormai una questione di vita o di morte ...
O LORO, O NOI

Nessun commento:

Posta un commento