Translate

domenica 17 novembre 2013

Il fiscal compact colpisce al cuore il sistema!


fiscal compact

Far saltare il Fiscal Compact

Come condensare in due parole un fiume di austerità con cui ogni paese che l’ha firmato – e l’Italia lo ha fatto – possa raggiungere il patto di bilancio europeo. Utopia per “ammazzare” di tasse e sacrificio il popolino e salvare il Sistema. È evidente, in quest’ottica, che la madre di tutte le battaglie dev’essere far saltare il Fiscal Compact – altro che tagliare le indennità di qualche migliaio d’euro….Nouriel Roubini : “Qui serve un Growth Compact, un patto per la crescita”…

Il fiscal compact porta austerità e rigore

«Se attacchi frontalmente la crisi, finisci col peggiorarla. Le riforme strutturali sono necessarie ma la realtà dei fatti dimostra che deve essere rivisto il loro timing, altrimenti Paesi come l’Italia, la Spagna, la Grecia, dalla recessione non usciranno mai». Nouriel Roubini, appena tornato nel suo ufficio della New York University dall’ennesimo tour europeo, lancia le sue proposte di alternativa all’austerity e al rigore.
Proposte concrete e fattibili, ma soprattutto necessarie. «Le scadenze di finanza pubblica vanno prorogate di almeno due-tre anni. Si è visto che il rigore non solo non basta, ma aggrava di giorno in giorno la situazione. Bisogna rovesciare l’impostazione voluta dalla Germania e puntare sulla più ampia circolazione di moneta per rilanciare la domanda aggregata, i consumi, la capacità di guadagno. Fare come gli Stati Uniti e adesso anche il Giappone. Altrimenti il pericolo ogni giorno più serio è quello di rivolte di piazza, violenza, nazionalismi. E sempre più spesso nelle elezioni vinceranno partiti di destra, antieuropei, populisti».

Nessun commento:

Posta un commento