Translate

venerdì 22 novembre 2013

La Bonino continua a sparare balle sui marò

Parlando al tg2 su consiglio di qualche Presidente o re, il ministro degli esteri Bonino ha detto le solite grandi balle che dice quando è costretta a parlare dei  marò,parla su suggerimento di qualcuno per far vedere che c’è ,e subito ha messo tutto nel calderone approfittando   della minestrina servita da chi l’intervista che gli fa recitare la parte che vuole,ed ecco le sue parole,trasforma subito il menefreghismo in azione ,la nullità in saggezza  ma ecco le sue balle :” Il governo italiano segue la vicenda dei marò “con un’intensità straordinaria”, perché è “una vicenda di straordinaria complessità. Seguo con altrettanta attenzione 10mila casi di italiani in difficoltà nel mondo, di cui 3.120 in carcere, 400 bambini che non hanno rapporti con la famiglia, ha precisato il capo della diplomazia, Indubbiamente il caso dei marò ha un suo rilievo politico, anche per passate polemiche”.
“L’obiettivo che questo governo si è dato”, ha concluso la titolare della Farnesina, “è di risolvere la situazione in dignità ed è quello che siamo impegnati a fare”.
Oltre a sparare balle spara la solita arroganza ,veramente incredibile questo ministro degli esteri,in qualsiasi nazione l’avrebbero cacciata dopo pochi nanosecondi,in Italia invece è in degna compagnia,tutti ministri di  “un intensità  straordinaria”.

Nessun commento:

Posta un commento