Translate

domenica 27 aprile 2014

OMS LANCIA ALLARME VIRUS MERS: ‘PAESI CONTROLLINO FRONTIERE

Lampedusa-Barca-di-migranti-viene-aiutata-ad-attraccare-dalla-nave-della-Guardia-di-Finanza

VIRUS SI DIFFONDE PER VIA AEREA

I governi dovrebbero monitorare i confini e fare controlli medici accurati alla ricerca di casi di MERS in persone in arrivo dai paesi del Medio Oriente colpiti dal virus, è l’allerta lanciato dall’Organizzazione Mondiale della Sanità ieri sera, in una valutazione del rischio aggiornata del nuovo coronavirus. del quale i nostri media di distrazione di massa, si sono guardati bene dal dare notizia.
Il numero di infezioni conosciute è salito alle stelle negli ultimi giorni, con l’Arabia Saudita da sola con nuovi 48 casi mercoledì e giovedi.
Nei 20 mesi da quando il mondo è venuto a conoscenza di un nuovo coronavirus stava infettando la gente, non c’è stato un solo mese in cui i casi totali di tutti i paesi colpiti erano alti come in questi giorni.
Nelle ultime due settimane i casi sono stati esportati in Grecia, Malesia, Giordania e Filippine‘, scrive l’agenzia mondiale per la salute, avvertendo che il virus può apparire in varie parti del globo portato da immigrati che sono stati in a come l’Arabia Saudita, Emirati Arabi Uniti ed altri del Medio Oriente.
E ‘molto probabile che i casi continueranno ad essere esportati in altri paesi, attraverso immigrati, turisti, viaggiatori, lavoratori o pellegrini islamici, che potrebbero aver acquisito l’infezione a seguito di una esposizione alla fonte ambientale animale o, o ad altri casi, in un ospedale per esempio “, scrive Oms nella valutazione del rischio.
L’OMS ha osservato che la diagnosi rapida dei casi può essere difficile, perché alcuni hanno sintomi lievi o atipici. L’uomo rilevato in Grecia, per esempio, inizialmente non sembrava avere un’infezione respiratoria. Aveva una febbre prolungata e diarrea, ma i medici erano sospettosi solo perché arrivava dall’Arabia Saudita.
La valutazione dei rischi suggerisce che, dato il potenziale di perdere inizialmente MERS casi, gli operatori sanitari dovrebbero applicare precauzioni per il controllo dell’infezione in coerenza con tutti i pazienti, in ogni momento, indipendentemente dalla loro diagnosi.
Nel documento l’OMS continua a raccomandare lo screening di confine come metodo di individuazione dei casi in entrata.
Visto che la Siria è in Medio Oriente, e viste le condizioni in cui vivono i clandestini ammassati in barconi e prima di partire, si spiega perché i nostri media non abbiano diffuso la notizia.
Quali sono le precauzioni prese dal nostro governo nel caso del virus mortale MERS che si diffonde per via aerea?
fonte http://voxnews.info/2014/04/25/oms-lancia-allarme-virus-mers-paesi-controllino-frontiere/

Nessun commento:

Posta un commento