Translate

domenica 30 novembre 2014

Il blog americano Zero Hedge definisce da infermità mentale le dichiarazioni di Renzi del "bicchiere mezzo pieno"

Il blog americano Zero Hedge definisce da infermità mentale le dichiarazioni di Renzi del bicchiere mezzo pieno

Il ministero del lavoro certifica la precarizzazione occupazionale totale: il 70% dei nuovi contratti sono a pochi mesi


Dopo il record di disoccupazione giovanile della Francia, accompagnato da un record negativo sui tassi sui bond, è stato il turno dell'Italia registrare lo stesso fenomeno economico in settimana: l'Istat ha certificato l'aumento della disoccupazione al 13,2% (il 43,3% di quella giovanile) - il livello più alto dall'inizio della misurazione – con le obbligazioni che continuano a scendere a nuovi tassi sempre più bassi. Ironizza Zero Hedge: “in questo modo aumenteranno i prestiti alle imprese, che aumenteranno la crescita economica, che creerà nuovi posti di lavori”.
 
Il primo ministro Renzi ha dichiarato che l'aumento della disoccupazione è parzialmente dovuto ad un numero crescente di persone che hanno iniziato a cercare attivamente un lavoro. I cosiddetti lavoratori “scoraggiati” che avevano smesso di cercare un'occupazione sono ora conteggiati nelle misurazioni dell'Istat. “I dati sulla disoccupazione sono sono preoccupanti. Non possiamo negare il problema, ma non dovremmo vedere il bicchiere mezzo vuoto”.


 

In questo contesto in cui i tassi sui titoli sono già ai minimi, prosegue Zero Hedge, quale obiettivo economico potrebbe raggiungere il Quantitative Easing della Bce?
 
L'Italia, riporta Reuters, è bloccata in un solco di aspettative decrescenti. Intorpidita da anni di congelamento dei salari, e con una popolazione scettica che il governo possa migliorare le sue fortune economiche, gli italiani stanno proteggendo il denaro che hanno e tagliando sugli acquisti cosiddetti superflui. "Vedo un pericolo grande: saremo ancora in questa situazione in sei mesi, e più a lungo dura e più è difficile uscirne", ha dichiarato sempre a Reuters Gustavo Piga, professore di economia presso l'Università Tor Vergata di Roma. “Mi ripeto sempre a me stesso che se superiamo questo periodo ne usciremmo molto forti, ma non sono onestamente ottimista sul futuro”.
 
Ma la situazione è molto pù preoccupante di quello che traspare nelle parole di Renzi o di Piga: il 70% dei nuovi lavori in Italia nel terzo trimestre sono contratti precari a pochi mesi, secondo una statistica del ministero del lavoro rilasciato venerrdi. La precarizzazione del quadro occupazionale è totale a ennesima dimostrazione dell'inutilità del Jobs Act di Renzi.
 

"Tutto quello di cui l'Europa ha bisogno, secondo voi, è che qualcuno compri i suoi titoli obbligazionari ai minimi storici, vero?", è la conclusione amara di Zero Hedge.

P.s. quando la disoccupazione giovanile era al 29%, il Pd di Renzi si schierava per questa linea.....
http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=9612

Nessun commento:

Posta un commento