Su-24 russo abbattuto. Il Ministero della Difesa Russo nega la violazione dello spazio aereo turco e dice di poterlo provare. L’ordine di abbattimento è giunto direttamente dal primo ministro Turco. Secondo i Russi il Su-24 volava a 6.000 metri ed erano presenti 2 F16 tuchi. E’ la prima volta nella storia che un paese NATO abbatte un velivolo russo / sovietico, compiendo quello che a tutti gli effetti è un atto di guerra. Questa storia peggiora ad ogni minuto che passa.
Questa è la foto dei tracciati radar diffusi dai turchi. La scia rossa evidenzia la violazione del velivolo russo. Volendo prenderla per buona parliamo di un attraversamento dello spazio turco durato poche decine di secondi. La tesi turca secondo cui in tale periodo di tempo sarebbero stati dati 5 avvertimenti e sarebbe stato consultato il Primo Ministro è destituita di ogni credibilità.
12297772_546927558798463_2068141523_o
L’abbattimento è avvenuto in corrispondenza del rettangolo verde. Il confine turco è rappresentato dalla linea di colore azzurro, la linea rossa corrisponde al percorso di volo del Su-24 abbattuto
Le drammatiche sequenze della cattura del pilota russo abbattuto da parte dei ribelli filo turchi che combattono il governo siriano nella zona nord orientale della provincia di Latakia. Continuiamo a ripeterlo: stiamo vivendo uno dei momenti più difficili dai tempi della Guerra Fredda. I prossimi giorni saranno importanti per il futuro di tutti noi.
Le immagini provano che un pilota è stato ritrovato, numerosi ribelli celebrano l’abbattimento del Su-24 attorno al corpo senza vita, sono visibili ferite al volto, apparentemente compatibili a shrapnel. Non è da escludere una eventuale esecuzione sul posto, tuttavia è presto per trarre conclusioni.
Fonti vicine alla ribellione sostengono che il corpo del secondo pilota sia stato trovato senza vita.
Il Ministero della Difesa russo ha dichiarato che finora non hanno scoperto cosa ha causato lo schianto del loro aereo d’attacco. Sottolineano che l’aereo si trovava nello spazio aereo siriano, sul territorio della Siria. Dmitry Peskov ha inoltre aggiunto che sarebbe sbagliato trarre conclusioni in questo momento, almeno fino a che non si avrà un quadro completo, bisogna quindi essere pazienti, è un serio incidente ed è impossibile dire qualsiasi cosa senza possedere informazioni complete.
E’ ipotizzabile che Putin solleverà questo incidente durante la visita al re di Giordania Abdullah e ci si attende una reazione di qualche tipo.
fonte http://sakeritalia.it/