Translate

giovedì 12 novembre 2015

La Sinistra Italiana del “Partito Unico” premia Soros, Profeta del Nuovo Ordine Mondiale



 

 

Giovedì, Giugno 20th/ 2013 


- di Sergio Basile - 

Nuovo Ordine Mondiale, Controstoria, Economia, Geo&Politica, Notizie and tagged with: alta finanza, banche, crisi, Milena Gabanelli, nuovo ordine mondiale, premio, George Soros, speculazione, NWO, New York, London School of Economics, Open Society Foundation, Open Society Organization, Premio Terzani 2013, Soros Fund Management, Occupy Wall Street, Inet, Institute for New Economic Thinking 

La Sinistra Italiana del "Partito Unico" premia Soros, Profeta del Nuovo Ordine Mondiale 

Tutti i retroscena del pioniere dell'Open Society, 

creatore di Otpor e Profeta Mondialista 

L'Intellighenzia di sinistra assegna a George Soros il 

Premio Terzani 2013 

di Sergio Basile 

George Soros - Premio Terzani 2013 

George Soros – Nascosto tra le pieghe della storia del 2° Novecento 

Roma, New York - Chi è George Soros? Uno speculatore? Un milardario filantropo con un patrimonio di oltre 35 miliardi di dollari? Un "benefattore" di acclarata fama? Un membro di punta del gota della finanza internazionale? No! Egli è semplicemente un UFO, cioè un oggetto volante non ben identificato, almeno per il 99% della popolazione mondiale, che pur subendone – come vedremo – le politiche e le scelte, non ne comprende la vera natura e gli scopi, perchè celati dai media di regime, impegnati a dipingere un personaggio "diverso" e nobile. Egli nasce nel 1930 a Budapest da una famiglia dell'alta borghesia ebraica, d'ispirazione sionista. 

L'Influenza del Maestro Popper 

Nel 1947 diventa uno degli studenti più noti e coccolati della London School of economics, dove diventa discepolo di Karl Popper, filosofo liberale tra i maggiori negazionisti della "Teoria del Complotto". Il filosofo in "Open Society" sostiene come la teoria del complotto della società non può essere vera, perché equivale all'affermazione che tutti gli eventi, anche quelli che a prima vista non sembrano essere pilotati e condizionati da nessuno, sono i risultati attesi delle azioni di persone che interessate a questi risultati … Ma evidentemente alla luce di quello che accade oggi (e riesaminando i principali fatti e accadimenti succedutisi dalla Rivoluzione Francese ad oggi, passando per la Rivoluzione Bolscevica e dalle Guerre Mondiali) non si può essere d'accordo con Popper: un tale punto di vista negazionista è da considerarsi semplicemente un falso storico. La storia è influenzata dalle tendenze economiche, da fattori ambientali, dal progresso scientifico e, in effetti, non si può parlare assolutamente di casualità totale. E questo Soros lo sa bene! 

 
George Soros - NWO 

L'ebreo europeo Soros negli States – la Svolta 

Nel 1956 la vera svolta del miliardario mondialista: si trasferisce a New York, dandosi all'alta finanza e costruendo ben presto un impero sulle speculazioni di settore. Nel 1969 fonda la Quantum Fund, non a caso considerata la finanziaria di gestione di capitali più capitalizzata del mondo per lunghi anni. La notte del 16 settembre 1992, mediante una mirata e sistematica speculazione al ribasso provocò la crisi di sterlina e lira. Quest'ultima fu costretta alla fuoriuscita dallo SME. Per Soros fu una benedizione: guadagnò dall'operazione "affossamento lira" una marea di quattrini: oltre un miliardo di dollari. 

George Soros - Premio Terzani 2013 

Il profeta dell'"Open Society" 

Ma pochi sono a conoscenza del fatto che George Soros (papà di Otpor: la celeberrima società dedita al rovesciamento pilotato dei governi "scomodi" nata in Serbia negli Anni Novanta) già nel 1989 in sintonia con altri gruppi di pressione contribuì anche al crollo del famoso Muro di Berlino, che andò giù il 9 Novembre del 1989, favorendo mediante l'opera di indottrinamento portata avanti da due delle sue creature più iper-liberiste "nobili" (la Open Society Foundation e l'Open Society Institute oggi operante "a pieno regime" in oltre 60 paesi) - a dire dei suoi seguaci – lo smantellamento dell'ideologia comunista (?). Ma, come vedremo, così non fu. Anzi! Infatti Soros - di pari passo con la strategia nota come "Perestroika" implementata da Mikhail Gorbachev in Russia – contribuì alla diffusione in Europa del liberismo capitalista più selvaggio e deleterio puntanto sulla confutazione della teorie collettivistiche. Anche se come noto tali teorie (portate avanti ad esempio da uomini come Stalin e Lenin: privatizzatori della Banca Centrale Russa e membri della setta degli illuminati) storicamente hanno da sempre finito per rivelarsi le armi collettiviste più potenti e subdole, contribuendo all'impoverimento dei ceti medio-bassi e regalando il controllo dell'economia ad una stretta élite di oligarchi capitalisti. 

Il Paese più collettivista al Mondo e l'azione di Soros 

Non a caso molti studiosi considerano oggi i liberali USA (oltre la contro-propaganda di facciata) come il Paese più collettivista al mondo. E dando un'occhiata alla struttura sociale degli States, possiamo comprendere come questa tesi sia più che fondata. Oggi il 2% della popolazione Usa possiede oltre l'80% della ricchezza. Oltre il 20% della popolazione vive sotto la soglia di povertà. Eguali ma poveri! E questa la chiamano democrazia? Alla luce di ciò forse appaiono più chiare la motivazioni che stanno dietro l'opera ciclopica di finanziamento della campagna presidenziale dei Democratici portata avanti proprio da Soros negli ultimi anni negli States, e l'appoggio alle politiche mondialiste che stanno compromettendo tutti gli equilibri del mondo. Come d'altra parte non considerare le pesanti influenza della mondialista e "comunitarista" (collettivista) Fabian Society (vedi video in allegato) sulle politiche dei laburisti ninglesi (Vedi Margaret Thatcher – foto in basso e in alto e articolo in allegato) e sulla stessa "reaganomics" Usa di Ronald Reagan? Ma a farci storcere ancor più il naso un fatto particolare: l'attenzione che l'intellighenzia di sinistra italiota ha da sempre prestato al "liberista" Soros. Non trovate? Se ciò che dico vi sembra strano ed infondato, leggete di seguito e vi ricrederete! 

N.W.O. – L'Intellighenzia di sinistra premia il "Mondialista Soros" 

L'ultimo episodio, in tal senso, si è registrato nei giorni scorsi ad Udine, dove una giuria "rossa" di giornalisti “d’assalto” – vedi Milena Gabanelli e Tony Capuozzo – ha assegnato proprio a George Soros il Premio Terzani 2013 per il suo libro ”La crisi globale e l’instabilità finanziaria europea". Ma sentite un pò la motivazione ufficiale del premio e tremate: “Gli articoli raccolti nel suo ultimo libro, "La crisi globale", scardinano il pensiero economico prevalente e sostengono la necessità di una diversa organizzazione della finanza internazionale. Soros invita a considerare il mercato non un fine, ma piuttosto un mezzo per assicurare un equo benessere al maggior numero di persone possibile, in un quadro di garanzie democratiche (??) . Fa appello alla classe dirigente europea affinché si assuma la responsabilità di ricercare soluzioni condivise che affrontino non solo la riduzione dei debiti (??), ma anche la crisi valutaria, quella bancaria e il rilancio dell’economia nel rispetto di una più equa redistribuzione delle risorse. Nell’assegnare il Premio a George Soros la giuria intende riconoscere valore alla straordinaria esperienza di un attore economico atipico e contemporaneamente offrire al pubblico una eccezionale occasione di conoscenza, nello spirito di Tiziano Terzani. La sua analisi è persuasiva e autorevole, forgiata in anni di esperienza come manager di fondi e sostenitore dell’integrazione europea. La sua preoccupazione per il futuro dell’Eurozona è palpabile, oggi che i mercati mettono alla prova le banche (Cosa?? ho capito bene??) e i processi politici europei, portandoli sull’orlo del tracollo come mai prima era accaduto – né era stato previsto – fin dalla nascita della Comunità Europea”. 

Sono in molti a sostenere – ed esistono in merito numerosi documenti e prove - che egli abbia finanziato organizzazioni come Radio Free Europe, Charta 77 e addirittura – sembrerebbe – Solidarnosc in Polonia, incidendo – tra l'altro – sui processi politici ed economici dell'Ex-Jugoslavia (Vedi Otpor in Serbia – video in allegato) e di numerosi paesi dell’est europeo, tra i quali Georgia, Ucraina, Kirghizistan) per non parlare delle cosiddette "Rivoluzioni Colorate" (apripista delle cosiddette "Primavere Arabe" – Vedi Articolo in allegato) e delle sommosse scoppiate e fomentate ad arte in Azerbaigian e Libano (2005); Bielorussia (2006) e Iran (2009). Insomma potremmo definire Soroso uno dei profeti di un Nuovo Ordine Europeo e Mediorientale. Anzi – per dirla tutta – "il profeta del Nuovo Ordine Mondiale". Come d'altronde ammesso dallo stesso in una sconcertante intervista rilasciata il 4 settembre del 2011: “È necessario – affermò – portare la Cina nella creazione del Nuovo Ordine Mondiale, che è il Nuovo Ordine Finanziario. Attualmente, la Cina segue la corrente, ma non fa parte della contribuzione. La sua quota e i suoi diritti al voto non sono proporzionali al suo peso. Credo ci sia bisogno di un Nuovo Ordine Mondiale, dove la Cina deve far parte del processo di creazione e deve appoggiarlo. La Cina – continuò Soros – emergerà come motore, andando a sostituire i consumatori americani. Questo è l’adeguamento che dev’essere compiuto”. 

Primavere-Arabe-ed-Altri-Accidenti 
 
Occupy Wall Street e primavere arabe 


Ma ancor più sconvolgenti furono le dichiarazioni del "neo-premiato" Soros, in occasione della celeberrima "Occupy Wall Street" (operazione di "marketing dell'insurrezione" pare portata avanti dallo stesso miliardario mondialista, nella quale spiccano gli stessi simboli utilizzati da Otpor nelle altre rivoluzioni colorate e primavere arabe indotte in Europa, Africa e Medioriente - Vedi immagini in basso e in alto). “Le proteste – affermò nel gennaio del 2012 – diventeranno ingestibili se l’economia americana continuerà a peggiorare. Si andrà verso la rivolta civile. Gli Stati Uniti si devono preparare a un’insurrezione sociale violenta nelle strade. Per le autorità sarà una scusa per utilizzare tattiche repressive molto dure, che rischiano di creare un sistema politico repressivo, una società dove le libertà individuali saranno soggette a vincoli sempre maggiori. Siamo - concluse - in un periodo estremamente critico, un periodo di restrizioni e stenti nel mondo industrializzato, una situazione che minaccia di farci cadere in un decennio di stagnazione. Nel migliore dei casi dobbiamo prepararci alla deflazione. Nel peggiore dei casi al collasso del sistema finanziario". 

 
Otpor 

L'auspicio di Soros – La Nascita degli Stati Uniti d'Europa 

L'ultima profezia mondialista fu esternata da Soros in Europa presso l'Institute for New Economic Thinking (presieduto dallo stesso) in piena crisi-truffa, ovvero nell'estate dello scorso anno. “L'Europa rischia una bancarotta se non accetta la monetizzazione del debito da parte della Banca centrale europea". La soluzione della crisi secondo Soros & Co. sarebbe passata dunque sempre dall'Eurozona. Cioè dalla gabbia costruita dal Nuovo ordine Mondiale per schiavizzare 500 milioni di ignare vittime. Complimenti! Come? Semplice, attraverso la trasmissioni di maggiori poteri alla BCE stile FED (Unione Bancaria e creazione di un prestatore unico di ultima istanza); Two Pack (Vedi articolo in allegato); l'estinzione del "debito illegale e truffaldino" creato ad hoc dal sistema (Vedi articoli in allegato) e – in ultima istanza – attraverso il completamento del progetto mondialista per eccellenza: la nascita dell'impero degli Stati Uniti d'Europa modello USA e la correlata abolizione di fatto degli stati sovrani. Fondamentale – secondo la cricca dell'INET – anche la "stabilizzazione degli squilibri della bilancia dei pagamenti all’interno dell’eurozona". Ma nessuno – nemmeno stavolta – ha ammesso l'evidenza: cioè che lo squilibrio della bilancia dei pagamenti e la creazione di decifit indotto ai danni dei Paesi dell'Eurozona è stato voluto e creato ad hoc attraverso l'introduzione (nel 2007) del Sistema Target2 (vedi articolo in allegato, con spiegazione del meccanismo di funzionamento del Target2). Possibile che il colto Soros non lo sappia? Come direbbe il principe De Curtis: Ma ci faccia il piacere! Ma la sinistra italiana (ma neppure gli altri partiti e movimenti politici) sembra non vedere ciò, e premia il "filantropo" Soros, ultimo degno erede e messia del verbo mondialista. Nobile padre di Otpor e del Nuovo Satanico Ordine Mondiale. 

Sergio Basile (Copyright © 2013 Qui Europa) 

http://www.quieuropa.it/la-sinistra-italiana-del-partito-unico-premia-soros-profeta-del-nuovo-ordine-mondiale/ 

Al servizio della PEDOFILIA: 

Croazia: educazione sessuale dai pedofili legati a Soros 
Visto su http://dadietroilsipario.blogspot.it/2013/04/croazia-educazione-sessuale-dai.html 
Fonte “La nuova Bussola quotidiana” – Italian Irib 
di Josip Horvaticek. 

I programmi di educazione sessuale per i bambini recentemente imposti in Croazia, ma già attuati in molti paesi secondo il metodo Kinsey, sono stati redatti da pedofili. 
E' quanto sostiene la studiosa americana Judith Reisman che, invitata recentemente in Croazia per una serie di incontri e conferenze legate alla recente introduzione di (sconvolgenti) corsi di educazione sessuale, ha anche dimostrato i legami di questa lobby con la Fondazione Soros. 
Judith Reisman, in passato consulente dell'FBI nonché del Parlamento e di diversi ministeri statunitensi, è uno dei maggiori esperti mondiali sul malfamato Kinsey Institute e il suo fondatore, Alfred Kinsey. La dottoressa Reisman ha dolorosamente vissuto in prima persona gli effetti della diffusione delle teorie di Kinsey: una figlia di dieci anni è stata stuprata da un violentatore seriale tredicenne, accanito lettore di Playboy. Dopo avere constatato come molte persone giustificassero questo atto affermando che forse la figlia era stata consenziente poiché i bambini sarebbero esseri sessuali, cioè desidererebbero il sesso, fin dalla nascita - una delle teorie di Kinsey -, la Reisman ha iniziato a studiare gli effetti di queste teorie, constatando come esse abbiano provocato nel secondo dopoguerra una diffusione esponenziale della pornografia e della pedofilia. 

Considerate queste premesse, non sorprende che, una volta appreso dell'arrivo di Judith Reisman, i media croati di sinistra e laicisti, che appoggiano il governo nel suo programma di educazione sessuale, abbiano allestito una vera e propria propaganda di guerra nei confronti della scienziata americana, fatta di menzogne, insulti personali e diffamazioni, tra le quali quella di essere una «negatrice dell'Olocausto», il che, detto di un'ebrea americana che ha perso la maggior parte del ramo europeo della sua famiglia nei campi di concentramento nazisti, ha rappresentato un segno di inciviltà e arretratezza culturale veramente deprecabili. 

I toni non sono scesi neppure durante la sua permanenza in Croazia. 
Al termine della lezione tenuta presso la Facoltà di Scienze Politiche, la dottoressa Reisman è stata aggredita verbalmente dal preside della medesima Facoltà, Nenad Zakošek. Alcune forze politiche di governo hanno cercato di impedire una conferenza della studiosa americana nel Parlamento croato, mentre il previsto dibattito alla Facoltà di Filosofia tra la dottoressa Reisman e il prof. Aleksandar Štulhofer, discepolo di Kinsey e ideatore del programma di educazione sessuale adottato dal Ministero croato per l'istruzione, è stato sospeso per 'motivi di ordine pubblico' a causa della ressa, creata ad arte dai gruppi appartenenti alla galassia omosessuale, che si è creata nell'aula dove il dibattito si sarebbe dovuto tenere. 

Un improvviso 'problema tecnico' ha interrotto subito dopo l'inizio la proiezione del documentario su Kinsey del giornalista britannico Timothy Tate, collaboratore della dottoressa Reisman, in uno dei più grandi e moderni cinema di Zagabria alla presenza dell'autore e di circa 800 persone (tale problema non si era presentato nella proiezione di prova del DVD né a un successivo tentativo a porte chiuse compiuto in un altro locale). Un altro guasto, questa volta al sistema di amplificazione, ha poi impedito alla dottoressa Reisman e a Tate di tenere un'improvvisata conferenza dal palco del cinema che sostituisse la proiezione del film. 
Questi avvenimenti hanno peraltro provocato la durissima reazione della sezione croata del Comitato di Helsinki. 

In ogni caso la Reisman ha avuto modo di stupire i suoi ascoltatori non solo illuminando la figura di Alfred Kinsey (in Parlamento, davanti agli attoniti parlamentari del centro-destra che l'avevano invitata, lo ha definito il «pedofilo che ha cambiato il mondo» e uno «psicopatico sessuale che ha contaminato le nostre famiglie, la nostra cultura, le nostre leggi»), ma soprattutto ricostruendo l'origine dei programmi di educazione sessuale imposti alla Croazia. La studiosa americana ha rivelato come il professor Štulhofer abbia scritto un libro con lo studioso olandese pedofilo Theo Sandford, attualmente professore presso la Columbia University. Va notato che Sandford non è un esimio professore universitario con inconfessabili vizi privati, bensì un pedofilo dichiarato, co-fondatore e redattore della rivista olandese in lingua inglese di pedofili dichiarati Paidika, nonché autore di uno studio che si può trovare anche in rete dal titolo Boys on their contacts with men: a study of sexually expressed friendships (I ragazzi maschi nei contatti con gli uomini adulti: uno studio di amicizie espresse sessualmente), che non si limita a compiere un'indagine sulla pedofilia, ma esprime sulla stessa una chiara valutazione positiva. 

In una successiva conferenza stampa, il giornalista inglese Timothy Tate ha poi affermato come Štulhofer abbia avuto non solamente uno, bensì tre collaboratori pedofili dichiarati e propagandisti della liceità della pedofilia, e cioè - oltre a Sandford - il sessuologo americano Vern Bullough, scomparso nel 2006, e il sessuologo tedesco Erwin J. Haeberle. 
Bullough è stato, come Sandford, cofondatore e redattore di Paidika. Nella dichiarazione di intenti relativa a questa pubblicazione, egli afferma: «Il punto di partenza di Paidika è necessariamente la coscienza del nostro essere pedofili. Consideriamo la pedofilia come un rapporto sessuale consenziente tra persone di generazioni diverse». 
In un'intervista concessa nel 1978 alla rivista pornografica americana Hustler, Haeberle ha invece affermato che è del tutto normale avere rapporti sessuali con bambini, i quali dovrebbero avere libero accesso ai libri per adulti – cioè pornografici – ed essere liberi di scegliere i propri partner sessuali, ivi inclusi gli adulti. Questo pedofilo dichiarato è stato membro dal 1977 al 1988 dell'Institute for Advanced Study of Human Sexuality, che ha redatto la maggior parte dei programmi di educazione sessuale nel mondo, corredato di fotografie pornografiche anche di bambini in seguito vendute a Hustler. 

Una prova della stretta collaborazione tra Štulhofer e questi colleghi sessuologi pedofili è l'avere fatto parte tutti e quattro del comitato organizzatore di un convegno internazionale di sessuologi tenutosi a Dubrovnik, in Croazia, nel 2001 e finanziato dalla fondazione Soros. 
Della stessa tendenza è un altro collaboratore di Štulhofer, il sessuologo tedesco Gunther Schmidt, il quale ha scritto la prefazione al libro di Sandford Male Intergenerational Intimacy (trad.: Intimità intergenerazionale tra maschi), affermando tra l'altro: «La minaccia che tutti gli atti di pedofilia vengano puniti dalla legge molto difficilmente potrebbe essere considerata un'azione degna di una società civile ... Ciò rappresenta una discriminazione e la persecuzione di una minoranza, e quindi tali disposizioni di legge andrebbero abrogate». 

Judith Reisman ha quindi provato che il programma di educazione sessuale imposto in Croazia, preparato secondo il metodo Kinsey dal prof. Štulhofer, è simile, quanto ai suoi tre scopi principali, a quasi tutti i programmi di educazione sessuale adottati a livello mondiale. Si tratta cioè del tentativo di sessualizzare i bambini e fornire 'carne fresca' per le voglie malsane di adulti perversi, di sdoganare l'omosessualità e altri gravi disordini della personalità come normali manifestazioni della sessualità umana, nonché di rendere i giovani dipendenti dal sesso a tutto vantaggio dell'industria della pornografia e dei preservativi, e ciò con il pretesto della lotta alle malattie trasmissibili sessualmente. 
La presenza della dottoressa Reisman in Croazia ha provocato un terremoto che ha fatto vacillare i palazzi della politica, e ha indotto il governo a muoversi anche per vie diplomatiche. Secondo quanto rivelano fonti della Curia romana, l'ambasciatore croato presso la Santa Sede, Filip Vu?ak, avrebbe avuto un incontro con il segretario per i rapporti con gli Stati, mons. Dominique Mamberti, allo scopo di ammorbidire la posizione della Chiesa sulla questione, ricevendo un netto rifiuto da parte del suo interlocutore vaticano. 

In un Paese democratico, la presentazione delle prove inconfutabili degli stretti legami di collaborazione tra l'ideatore di questo programma e i circoli pedofili, oltre a conseguenze di natura penale per l'interessato, avrebbe portato alle immediate dimissioni di Štulhofer e di tutti i funzionari del Ministero dell'Istruzione coinvolti nell'elaborazione del programma, ivi incluso lo stesso ministro. Non così nella Croazia di oggi che si appresta a entrare nell'Unione Europea. Anzi, passato il "terremoto" Reisman, i media di regime hanno fatto calare il silenzio sulla vicenda, e Štulhofer viene spesso chiamato in televisione a pontificare su questioni di sessualità, specialmente infantile (!) e giovanile, mentre nelle scuole elementari vengono proposti ai bambini di dieci anni temi di 'lingua croata' in cui si rappresentano situazioni esplicitamente sessuali. 

www.disinformazione.it 

******************************************************* 

George Soros, the Incarnation of evil. 

The Man behind Obama, the Man in the Shadows? Follow the money trail and it leads to George Soros, Hungarian-Jewish Nazi Collaborator aka Soros György aka Schwartz György. A man who must truly be evil incarnate, the 30 Billion Dollar, Mad Man who Runs an Empire of Radical Leftist Anti-American Organizations. 

 
George Soros 

To properly understand George Soros, the money man behind Obama and the entire leftist organizations through out the USA and other countries, you must first completely step out of and away from the world of rational thought as we know of. What we have always been raised to think of as rational and sensible actions and deeds does not apply here. 

To see a glimpse of what George Soros really is, you must first step away from the world as we know of it and venture into the Dark side. You must be willing to peer way down in the dark abyss of evil and there you will find George Soros peering back at you. 

This is a man who must have sold his soul to the devil a long time ago, because by his actions and deeds of deception, he is truly evil disguised as a Philanthropist. A man with enough money to collapse an entire countries economy, which he has deliberately done several times and possessing of pure evil enough to boast that it was his intention all along. 

In a Der Spiegel interview in 2008, Soros advocates European-style socialism for America, "is exactly what we need now. I am against market fundamentalism. I think this propaganda that government involvement is always bad has been very successful -- but also very harmful to our society." 
Soros's answer to America's problems involve more regulation and more government intervention in the marketplace. Soros pours billions of dollars into the following anti-USA causes; 
His Plan For The United States 

Promoting the view that America is institutionally an oppressive nation 
Promoting the election of leftist political candidates throughout the United States 
Opposing virtually all post-9/11 national security measures enacted by U.S. government, particularly the Patriot Act 
Depicting American military actions as unjust, unwarranted, and immoral 
Promoting open borders, mass immigration, and a watering down of current immigration laws 
Promoting a dramatic expansion of social welfare programs funded by ever-escalating taxes 
Promoting social welfare benefits and amnesty for illegal aliens 
Defending suspected anti-American terrorists and their abetters 
Financing the recruitment and training of future activist leaders of the political Left 
Advocating America’s unilateral disarmament and/or a steep reduction in its military spending 
Opposing the death penalty in all circumstances 
Promoting socialized medicine in the United States 
Promoting the tenets of radical environmentalism, whose ultimate goal, as writer Michael Berliner has explained, is “not clean air and clean water, [but] rather ... the demolition of technological/industrial civilization” 
Bringing American foreign policy under the control of the United Nations 
Promoting racial and ethnic preferences in academia and the business world alike 

Robber Baron 
Chart showing the effects of Soros manipulating the British Pound in 1992. 
Soros was given the title, "the man who broke the Bank of England." [24] In 1992, he made $1 billion profit by devaluing the British Pound under a $10 billion deal. Soros is credited with collapsing the Malaysia financial market. 
2008 Financial Crisis 
While the rest of the world financial markets were losing billions of dollars, Soros made billions of dollars for which he said, [he's] "having a very good crisis." Some people speculate that Soros was responsible for the crisis by removing his large sums of money from institutions and betting against currency valuations. 
Liberal Infrastructure 
Soros and his foundations have had a hand in funding noteworthy leftist organizations. Since 1999, Soros's Open Society Institute (OSI) has given grants to Center for American Progress ($1.8 million), Center on Budget and Policy Priorities ($3.7 million), Economic Policy Institute ($3 million), Institute for America's Future ($965,000), and the Center for Policy Alternatives ($1.4 million), the Tides Foundation ($20 million). 
Other leftist groups Soros funds includes the following; the American Constitution Society for Law and Policy, the Tides Center; the National Organization for Women; Feminist Majority; the American Civil Liberties Union; People for the American Way; Alliance for Justice; NARAL Pro-Choice America; America Coming Together; Campaign for America's Future; Amnesty International; the Sentencing Project; the Center for Community Change; the National Association for the Advancement of Colored People Legal Defense and Educational Fund; Human Rights Watch; the Prison Moratorium Project; the Malcolm X Grassroots Movement; the National Lawyers Guild; the Center for Constitutional Rights; the Coalition for an International Criminal Court; The American Prospect; MoveOn.org; Planned Parenthood; the Nation Institute; the Brennan Center for Justice; the Ms. Foundation for Women; the National Security Archive Fund; the Pacifica Foundation; Physicians for Human Rights; the Proteus Fund; the Public Citizen Foundation; the Urban Institute; the American Friends Service Committee; Catholics for a Free Choice; Human Rights First; the Independent Media Institute; MADRE; the Mexican American Legal Defense and Education Fund; the Immigrant Legal Resource Center; the National Immigration Law Center; the National Immigration Forum; the National Council of La Raza; the American Immigration Law Foundation; the Lynne Stewart Defense Committee; and the Peace and Security Funders Group. 
Criticism 
Billionaire George Soros has been criticized by a number of different commentators on many issues, ranging from his financial support of various controversial organizations, his reported tax evasions and his views on Israel, the United States, and anti-Semitism. 
Anti-Semitism of Soros 
According to Connie Bruck of The New Yorker, George Soros told her that "I don't deny the Jews their right to a national existence — but I don't want to be part of it." According to Joshua Muravchik, Soros has publicly likened Israel to the Nazis. According to the Jerusalem Post, "Soros and his wealthy Jewish American friends have now decided to aim their fire directly at Israel . . . to form a political lobby that will weaken the influence of the pro-Israel lobby AIPAC." 
George Soros is a Hungarian-born Jew who escaped the Holocaust by going to London as a child. Soros has blamed Europe's anti-Semitism as a result of policies created by the United States and Israel, saying "There is a resurgence of anti-Semitism in Europe. The policies of the Bush administration and the Sharon administration contribute to that." Abraham Foxman, national director of the Anti-Defamation League, called Soros's comments “absolutely obscene". Soros has called for a "regime change" in the United States has spoken of funding projects in Palestine. He is often criticized by the Jewish community for failing to give funding to their causes. 
Criticism of funding 
George Soros has been accused of helping to fund 'smear sites' like Moveon.org and Media Matters, according to Bill O'Reilly, National Review, and other groups. Soros has donated millions to Moveon.org. That foundation has donated money to Media Matters for America, a group highly critical of O'Reilly. 
O'Reilly has claimed that Soros's goal "is to buy a presidential election... find and fund a candidate who will tacitly do what he or she is told to do. 
Financing Halliburton 
Foreign Policy magazine editor Mike Boyer reports that SEC documents reveal that George Soros's Soros Fund Management LLC bought 1.9 million shares of Halliburton stock in the fourth quarter of 2006. 
Criticism of 'tax evading' and finances 
George Soros has heavily been criticized for avoiding to pay taxes in the United States. Soros moved his headquarters to the tax free Caribbean country of Curacao, which is outside of the supervision of the United States Government. The Netherlands Antilles has repeatedly been cited by the Task Force on Money Laundering of the Organization for Economic Cooperation and Development (OECD) as one of the world's most important centers for laundering illegal proceeds of the Latin American cocaine and other drug traffic. It is a possession of the Netherlands. 
Former Speaker of the House for the Republican Party Dennis Hastert stated that Soros money "could be drug money" and "we don't know where it comes from". Soros accused Hastert of trying to smear him and demanded an apology. 
Support for Illegal drugs 
George Soros has donated millions of dollars towards organizations advocating the legalization of drugs in the United States and has been called the "Daddy Warbucks of drug legalization" by Joseph Califano Jr. of Columbia University's National Center on Addiction and Substance Abuse.[38] He calls the legalization a "harms reduction" and criminal activity associated with the use of drugs will supposedly be reduced if the US government takes over the trading of drugs and provides drugs and drug paraphernalia to addicts. Soros has contributed to the passing of thirteen drug legalization laws in nine different states, including the legalization of marijuana for medical purposes in California and Arizona. 
In 1998, Soros was a signatory of a letter addressed to the United nation and Kofi Annan. He stated "the global war on drugs is now causing more harm than drug abuse itself." 
Support for terrorists 
Linda Evans, a member of the Weather Underground and John Brown Anti-Klan Committee terrorist organizations which bombed the U.S. Capitol, received a grant for her All of Us or None of Us program after being pardoned by President William Jefferson Clinton and released from prison. 
In September 2002 Soros's Open Society Institute gave $20,000 to the Defense Committee of lawyer Lynne Stewart who defended terrorists in court and was sentenced to 28 months in prison for "providing material support for a terrorist conspiracy". 
External links 

The Shadow Party, David Horowitz's blog and book reporting George Soro's influence over the Democratic Party. 
EarsToHear.net 
SorosWatch 
Obama funds George Soros w/ our taxes. 
Discover The Networks, GEORGE SOROS 
Illegal Market Manipulation, Felony Insider Trading, Villain, Currency collapses - Soros: Republic Enemy #1 
George Soros (born August 12, 1930, in Budapest, Hungary, as György Schwartz) is a financial parasite, stock investor, and political activist. A cross between Rothschild and Trotsky. He promotes the globalist agenda in Eastern Europe. He is the primary financial "power behind the throne" of the Barack Obama administration. 
George Soros is Implementing a "One World" Government 
George Soros's score is based on 50 connections to others in the Muckety database. 
Geroge Soros's FCC Filings 
George Soros: Evil Puppet Master 
GEORGE SOROS' EVIL EMPIRE IS EXPOSED 
George Soros political contributions 
Donor profile: George Soros 

George Soros personal relations: 

Tamiko Bolton - fiance 
Alexander Soros - son 
Andrea Soros - daughter 
Daisy M. Soros - sister-in-law 
Gregory Soros - son 
Jeffrey Soros - nephew 
Jonathan Soros - son 
Paul Soros - brother 
Robert Soros - son 
Michael Vachon - political director 

Secret Connection 
(Incomplete List) 

FactCheck.org 

http://www.rmbnewsreport.com/GeorgeSoros.html 

E COSI COME ALTRI CENTINAIA DI BLOG IN GIRO PER IL WEB DESCRIVONO QUESTO TIZIO COME UNO DEI PIU PERICOLOSI DELINQUENTI CHE ESISTANO SULLA FACCIA DELLA TERRA

http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&p=167729


Nessun commento:

Posta un commento