Translate

venerdì 27 novembre 2015

Siria. Erdogan minacca la Russia: non giochi con il fuoco, sostegno ad Assad inaccettabile

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan invita la Russia a «non giocare con il fuoco» nel mezzo delle tensioni dopo l’abbattimento – martedì scorso sul confine con la Siria- del Su-24 russo da parte delle forze di Ankara. «Putin ha detto che ‘chi usa un doppio standard riguardo il terrorismo, gioca con il fuoco’. Sono pienamente d’accordo con lui», ha affermato Erdogan parlando dalla provincia di Bayburt, nel nord della Turchia.
«Sostenere il regime di Bashar al-Assad in Siria, che ha ucciso 380mila persone nella stessa Siria, è giocare con il fuoco – ha proseguito Erdogan citato dal sito web del giornale turco Hurriyet – Colpire gruppi dell’opposizione che godono di legittimità a livello internazionale con il pretesto di combattere contro Daesh (acronimo in arabo dell’Is, ndr) è giocare con il fuoco».
«E sfruttare un incidente – ha aggiunto – come scusa per tormentare i nostri cittadini che sono in Russia per partecipare a una fiera è giocare con il fuoco. Colpire in modo irresponsabile camion nella regione che potrebbero essere lì per attività commerciali o umanitarie è giocare con il fuoco. Invitiamo calorosamente la Russia a non giocare con il fuoco». Ieri secondo la Cnn Turk una cinquantina di imprenditori turchi sarebbero stati arrestati in Russia con l’accusa di «false dichiarazioni sul loro viaggio nel Paese». Gli imprenditori erano nella città di Krasnodar per partecipare – stando all’emittente – a una fiera dell’agricoltura.
fonte SpondaSud
http://www.complottisti.com/

Nessun commento:

Posta un commento