Translate

giovedì 17 marzo 2016

Clamoroso: Il capo delle spie dell’ELS (ribelli siriani) denuncia che la CIA sapeva del Daesh e ne fu complice

image
Il capo delle spie del denominato Esercito Libero Siriano (ELS), i “ribelli moderati” in Siria, ha rivelato che la CIA ignorò totalmente le informazioni che i suoi agenti fornirono circa il gruppo terrorista dell’ISIS (Daesh in arabo) nel 2013 quando il gruppo si costituì.
Nel corso di una intervista esclusiva pubblicata il Martedì dal giornale Le Monde, l’agente incaricato dell’ELS, con il nome chiave di “M”, ha detto di aver inviato “informazioni molto dettagliate” circa il Daesh all’Agenzia Centrale di Intelligence (CIA) degli USA, che avrebbero potuto aiutare allora a smantellare la banda che si era appena costituita.
Le informazioni facilitate, secondo “M”, includevano le coordinate da GPS, le mappe, foto e numeri di telefono en incluso gli indirizzi di IP.
“Dal momento in cui il Daesh disponeva di soltanto una ventina di componenti, fino a quando questi sono diventati 20.000, abbiamo documentato tutto agli statunitensi”, ha riferito l’agente. “Quando gli abbiamo chiesto cosa avessero fatto con queste informazioni, ci hanno sempre dato risposte evasive, dicendo che la questione si trovava nelle mani dei responsabili, ecc.”, ha aggiunto il capo dell’intelligence dell’ELS.
L’ELS ed i suoi informatori hanno realizzato varie operazioni, incluse alcune ad alto rischio, ha aggiunto mentre ha condiviso con il giornale una foto di un campo di addestramento nel nord della provincia siriana di Latakia (nordest) utilizzato di frequente dai terroristi stranieri del Daesh.
“Naturalmente avevo trasmesso questo ai miei contatti occidentali con le coordinate del GPS ma non ho ricevuto risposta“, ha indicato l’agente “M”, come parte di una serie di evidenze di cui disponeva per dimostrare la inazione e la passività di Washington di fronte al rafforzamento del Daesh in Siria. Vedi:Syrie : comment la CIA a négligé les renseignements fournis par les rebelles sur la montée des djihadistes
Tutto questo faceva parte delle informazioni che gli elementi del ELS fornivano regolarmente alla CIA sul Daesh e sulle altre formazioni di gruppi terorristi in Siria.
Il Daesh o ISIS era stato costituito nel Luglio del 2001 da un gruppo di disertori, incluso ufficiali e soldati dell’Esercito siriano. Aveva ricevuto un considerevole aiuto militare da parte degli USA e del Regno Unito nel corso della sua lotta armata contro il Governo del Presidente Bashar al-Assad.
Nota: Anche questa intervista si aggiunge al lungo elenco di informative, testimonianze, documenti e filmati che dimostrano in modo ormai inequivocabile il coinvolgimento dell’intelligence USA nella formazione e rafforzamento del principale e più pericoloso gruppo terorrista in Siria, che veniva ritenuto utile per la strategia di Washington che aveva l’obiettivo prioritario di rovesciare il Governo di Damasco e procedere ad uno smembramento della Siria con la costituzione di uno stato sunnita (Sunnistan) nella parte settentrionale del paese. Vedi anche i documenti desecretati della DIA (Defence Intelligence Agency).
Fonti: Le Monde
Traduzione e nota: Luciano Lago per Controinformazione

Nessun commento:

Posta un commento