Translate

martedì 29 marzo 2016

LEGGETE; DIFFONDETE, CHIAMATECI......siamo candidati a Roma

l'immagine del profilo di Ciro Scognamiglio
LEGGETE; DIFFONDETE, CHIAMATECI......
UN APPELLO A PARTECIPARE – UNITI PER CAMBIARE
“La nostra città“ …… Chi siamo noi?
Siamo donne e uomini, che a Roma ci vivono, ci lavorano, ci transitano; siamo bambini, nonni, lavoratori, pensionati, disoccupati, madri e padri, giovani e meno giovani, studenti. Siamo coloro che vivono quotidianamente nel disagio del traffico e dei trasporti, dell’inquinamento, della mancanza di sicurezza, delle tasse, della mancanza di servizi , della mancanza di lavoro, dei diritti negati, dell’essere considerati cittadine e cittadini non tutti uguali , ma pochi di serie A e tanti di serie B. Siamo consapevoli, dopo anni di esperienze negative sulle nostre spalle, dei veri problemi della nostra città, siamo altresì consapevoli di come e perché siamo arrivati allo stato di degrado attuale e abbiamo fra di noi le competenze e capacità per cambiare le cose. Siamo soprattutto consapevoli della nostra parte di responsabilità, dovuta anche al fatto che per anni abbiamo delegato ad altri, sperando che sentissero e dessero le giuste risposte a tutta la collettività…invece di pensare a sperperare il nostro scarso denaro e sistemare i propri amici e gli amici degli amici. Ad ogni tornata elettorale, abbiamo sperato che i volti fossero diversi e portatori del cambiamento. Nulla o poco è cambiato negli ultimi 30 anni.
Perché vogliamo avere un sindaco o una sindaca nostra (di tutta la nostra città di Roma)?
Perchè siamo stanchi delle sofferenze, dei disagi, di non avere voce e di non avere punti di riferimento, di non avere ascolto e, nei limiti del possibile, soluzioni ai nostri problemi quotidiani. Possiamo farcela? Si …perché le brave cittadine e i cittadini di Roma, gli eroi quotidiani, sono tantissimi, sono onesti, sono capaci, INSIEME SIAMO UNA FORZA DI GOVERNO E CAMBIAMENTO.
Cosa dobbiamo fare?
Non dobbiamo avere paura di metterci la faccia, non dobbiamo essere rassegnati, dobbiamo farci avanti, unirci, imparare ad avere fiducia, a collaborare, ad ESSERE UNA SQUADRA di amici e amiche, che lottano insieme per raggiungere un unico obbiettivo: mandarli tutti a casa. Il percorso può iniziare da Roma, per arrivare chissà dove. Dobbiamo diventare cittadini attivi, ognuno secondo le proprie capacità e disponibilità, (in una squadra è importante chi segna, ma anche chi difende). Dobbiamo tornare ad essere cittadini attivi, perché la funzione di cittadini l’abbiamo dimenticata, perché ci hanno manipolato, demotivati, illusi, raggiungendo il loro scopo: non farci andare a votare, per garantirsi con i loro voti, per lo più clientelari, il quorum per poter essere eletti. Tutti noi che crediamo nel progetto di cambiamento dovremo: diffondere l’idea sulla rete, organizzare piccoli incontri per conoscerci realmente e cercare persone valide che si vogliano candidare, indicare la propria, anche minima, disponibilità di tempo, per la campagna elettorale, diffondere ogni iniziativa attraverso ogni mezzo (telefono, smartphone, facebook, twitter, you tube, sms, mail ecc.).Cercare, possibilmente, piccole donazioni presso gli amici, i professionisti, i commercianti, che ognuno di noi conosce. Incominciare a pensare di dare la propria disponibilità, per i rappresentanti di lista presso i seggi elettorali. Vogliamo chiudere con un pensiero:
“Nessuno salva sé stesso, Nessuno salva l’altro, SOLO TUTTI INSIEME CI POSSIAMO SALVARE“
Per cominciare da subito puoi scrivere a eligioceccanei@libero.it o ciroscognamiglio13@virgilio.it oppure puoi telefonare ai numeri 366 3371433 o 342 8090136.

Nessun commento:

Posta un commento