Translate

venerdì 25 marzo 2016

L'unica vera sinistra è quella di Marco Rizzo e di Giulietto Chiesa.Queste sono le dichiarazioni di Rizzo dopo Bruxelles.

Bisognerebbe unire tutti quelli che sono contro l'Ue e l'euro e che sono contro la Nato.E' giunto il momento di dare un taglio netto a questi pupazzi che vogliono distruggere la vita ovunque si celi.DESTRA E SINISTRA come categorie di pensiero non esistono più almeno in questo momento ,dove sono in gioco le vite di tutti non le libertà,quelle sono sparite siamo tutti topolini di laboratorio dove qualcuno decide cosa dobbiamo fare e cosa dobbiamo vedere,non solo su facebook e su google ma anche nella vita non virtuale.
A sinistra gli unici rappresentanti della sovranità nazionale e  nel mondo sono Marco Rizzo segretario del partito comunista e Giulietto Chiesa. Gli altri che si professano di sinistra sono gli utili idioti delle multinazionali e della finanza ,killer spietati della vita che non hanno nessuna forma di amore per l’umanità ,e insieme a loro c’è anche il partito che vuole Mario Draghi presidente del Consiglio. Nessuno ha aperto bocca,ne i rapprsentanti di quel partito e nemmeno gli alleati che dicono di essere per la sovranità.
Alfredo d'Ecclesia

Ma veniamo alle dichiarazioni di Marco Rizzo dopo i fatti di Bruxelles.

ATTENTATI DI #BRUXELLES. (Dichiarazione di Marco Rizzo, Segretario del PARTITO COMUNISTA).
Oltre al dovuto cordoglio per le famiglie delle vittime, non possiamo per l’ennesima volta limitarci alle solite raffazzonate e ripetitive analisi. Stupiti e nauseati da chi promuove come soluzione invasioni militari o “ci vuole più Europa”. Crediamo sia necessario a questo punto ribadire alcuni punti fermi.
1. Le origini del terrorismo islamico (a partire dai mujaidin afghani contro l’Armata Rossa per finire alle cosiddette “primavere arabe) sono frutto di azioni degli USA e dell’Occidente, come ha recentemente “confessato” Hillary Clinton.
2. L’imperialismo USA e UE continua imperterrito a saccheggiare risorse prime dai paesi poveri del mondo esportando guerra e finanziando (tramite paesi alleati come Turchia e Arabia Saudita) il terrorismo dell’Isis. Altro che “esportazione della democrazia”.
3. Gli ultimi bastioni di Stati laici (ieri la Libia di Gheddafi oggi la Siria di Assad) sono sottoposti a devastanti golpe i cui risultati sono sotto gli occhi di tutti.
4. Le possenti migrazioni , dovute a guerra e fame, sono funzionali, per l’Unione Europea, alla costituzione di un “esercito industriale di riserva” teso a cancellare i residui diritti dei lavoratori nel continente europeo.
In conclusione le uniche cose sensate che si possono auspicare sono:
A) Fine di ogni finanziamento diretto o indiretto dell’Occidente alle formazioni estremiste islamiche.
B) Rottura immediata di ogni relazione politica ed economica con i paesi che aiutano il terrorismo come Arabia Saudita, Turchia e altri Paesi del Golfo.
C) Istituzione di una legge italiana ed europea sul “salario minimo”, cioè nessun lavoratore (autoctono o straniero) può scendere al di sotto di un livello di salario prestabilito per legge, evitando così razzismo e guerre tra poveri.

Tutto il resto è “fuffa” politica, in attesa della prossima strage oppure della terza guerra mondiale.
fonte http://ilpartitocomunista.it/2016/03/22/attentati-di-bruxelles-dichiarazione-di-marco-rizzo-segretario-del-partito-comunista/#

1 commento:

  1. " Istituzione di una legge italiana ed europea sul “salario minimo”, cioè nessun lavoratore (autoctono o straniero) può scendere al di sotto di un livello di salario prestabilito per legge, evitando così razzismo e guerre tra poveri."
    Ogni discorso sul cosiddetto "salario minimo" non ha niente a che fare con il cosiddetto "comunismo" ma discende nei suoi presupposti teorici e compatibili con una realizzazione dell'idea dalle intuizioni geniali del prof Auriti e dai suoi studi di economia a proposito del sovranismo monetario e che considerano la "moneta debito" oggi quasi universalmente adottata per finalità imperialistiche una vera e propria truffa a danno del benessere dei Popoli.

    RispondiElimina