Translate

domenica 10 aprile 2016

L'affarismo c'è nel governo Renzi ed è un affarismo connesso con la corruzione. di Stefano Davidson



A prescindere dalle mie scelte religiose e dall'ingerenza sullo Stato Italiano di quella piccola neoplasia chiamata Vaticano (la diagnosi è mia, non pretendo che siate d'accordo) che comunque da decenni esiste ed insiste sugli affari interni italiani, credo che la frase "L'affarismo c'è nel governo Renzi ed è un affarismo connesso con la corruzione. Non credo che riguardi Renzi personalmente, ma certo permea molto da vicino il governo da lui guidato" aggiunta a quanto espresso dal Presidente della ANM Piercarlo Davigo: " "La pubblicazione di intercettazioni non pertinenti è già disciplinata dal reato di diffamazione. Non vedo il problema" e alle "divergenze" palesatesi nell'incontro di giovedì scorso tra il Capo dello Stato e il matteopoldo per la nomina del nuovo Ministro post Guidi che evidenzia come la designazione "non sia imminente" (le lobbies stanno meditando) ed il silenzio sulla questione "petrolio" dello stesso Mattarella, aggiunto alle dichiarazioni del Capo di Stato Maggiore della Marina De Giorgi sull'approvazione della legge navale, il quale dichiara «di averne parlato persino col presidente della Repubblica, che gli era peraltro sembrato interessato alla questione», diano l'esatta prospettiva di durata di questo esecutivo e di tutto il sistema.
Attenzione: lo sanno anche loro quindi occhio a colpi di mano e/o fughe craxiane.
Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento