Translate

lunedì 13 giugno 2016

KTP: LA GERMANIA TREMA PER IL BREXIT


spiegel
KeepTalkingGreece prende in giro il rinomato settimanale tedesco Der Spiegel che, nell’edizione speciale sul Brexit di questa settimana, esce con copertina in inglese (e prezzo ribassato in Gran Bretagna) per chiedere ai britannici di non lasciare l’Unione Europea. L’enorme differenza col trattamento riservato dal medesimo settimanale quattro anni fa alla Grecia indica una cosa soltanto: i politici tedeschi hanno paura del Brexit – a conferma di ciò il fatto che lo stesso Schauble sia volato a Londra per fare campagna a favore del Remain.
10-06-2016
Impressionante! Il settimanale tedesco Der Spiegel fa appello ai britannici, tredici giorni prima del referendum sul Brexit. Con una copertina in inglese: “PLEASE DO NOT GO! – Why Germany needs the British” [PER FAVORE NON VE NE ANDATE! – Perchè la Germania ha bisogno dei britannici, ndT]. L’edizione speciale col titolo in inglese sarà venduta nel Regno Unito ad un prezzo ridotto di 2 sterline (2,90 euro).
Il caporedattore del settimanale, Klaus Brinkbäumer, ha affermato che la parte centrale della rivista comprenderà diversi argomenti sul perché l’Unione Europea non può farcela senza la Gran Bretagna. “Il risultato è un appello toccante, oggettivo e forte allo stesso tempo, – e bilingue – al paese: per favore non ve ne andate”, ha detto oggi  in un comunicato il team editoriale.
L’articolo centrale descrive l’importante ruolo svolto dalla Gran Bretagna nel definire l’Unione europea e analizza l’impatto del Brexit sulla sicurezza dell’Europa, la sua capacità di combattere il terrorismo e il suo peso-geo-strategico.
Perché la Germania ha bisogno dei britannici? Perché a volte è “la dimensione che conta. Il Regno Unito non è la Grecia e non può essere ricattato dalla Banca Centrale Europea”, come ha notato un critico della zona euro, il giornalista italiano Alessandro Del Prete (@alexdelprete) su Twitter.
E perché, una volta che avvenga il Brexit, la Germania teme che con l’attuale euro-scetticismo altri Stati membri potrebbero vedersi costretti a tenere un referendum simile.
Il confronto tra due copertine dello Spiegel. A SINISTRA: la copertina dello Spiegel del 14.05.2012 - Arrivederci Acropoli! Perchè la Grecia deve abbandonare l'euro. A DESTRA: la copertina dello Spiegel del 11.06.2016 - Per favore non ve ne andate!
Il confronto tra due copertine dello Spiegel. A SINISTRA: la copertina dello Spiegel del 14.05.2012 – “Arrivederci Acropoli! Perchè la Grecia deve abbandonare l’euro”. A DESTRA: la copertina dello Spiegel del 11.06.2016 – “Per favore non ve ne andate!”
I tedeschi pregano in ginocchio il Regno Unito di non fare il Brexit. Questo ha a che fare con i legami tra la famiglia reale inglese e l’ufficialmente non più esistente ma ufficiosamente ancora molto onorabile nobiltà tedesca? No, ha a che fare con la paura che il Brexit potrebbe innescare il crollo dell’Unione.
Il ministro delle finanze tedesco Wolfgang Schäuble ha già rilasciato un’intervista molto lunga allo Spiegel in cui ha elogiato la Gran Bretagna, “è una nazione leader”, ma allo stesso tempo l’ha avvertita che “non ci sarà nessun accesso al mercato unico per il Regno Unito post-Brexit.” La Germania fa le regole e gli inglesi hanno la possibilità di mettrvi fine.
Nel bizzarro modo col quale è diventata una tradizione nella UE, Schaeuble è perfino andato nel Regno Unito per intervenire nel processo decisionale… oh scusate! per fare campagna contro il Brexit.
SPIEGEL: Ministro Schäuble, sei l’unico politico tedesco importante che è andato in Gran Bretagna per fare campagna perché il paese rimanga nell’UE. Perché tutti gli altri si trattengono? Il sostegno tedesco non è benvenuto in Gran Bretagna?
Schäuble: Anch’io, naturalmente, mi sono chiesto se è utile per i politici tedeschi dire agli elettori britannici che cosa fare. Ho fatto la stessa domanda al mio omologo britannico, George Osborne, che mi ha chiesto di parlare della questione a Londra. Ha placato le mie paure, e così ho spiegato al pubblico inglese perché credo che sia meglio per la UE e per la Gran Bretagna se gli elettori votano contro il Brexit.
SPIEGEL: i sondaggi mostrano che l’esito del referendum del 23 giugno è completamente incerto. Se i britannici votano contro l’Unione Europea, il tuo progetto per ottenere un’integrazione sempre più stretta in Europa sarà sull’orlo del fallimento.
Schäuble: Spero e credo che i britannici alla fine decideranno contro il Brexit. L’abbandono della Gran Bretagna sarebbe una grave perdita per l’Europa.
Ma i tedeschi sono più indifferenti dei politici del loro paese.
In un sondaggio condotto dalla società demoscopica TNS per conto dello Spiegel, il 79% dei tedeschi è a favore della permanenza della Gran Bretagna nell’Unione europea.
Poco più del 50% degli intervistati ritiene che il Brexit non avrebbe un impatto negativo sull’economia tedesca, rispetto al 36% che pensa che la situazione della più grande economia europea peggiorerà. Il sondaggio, che ha coinvolto 1.025 persone, è stato condotto tra il 7 e l’8 giugno 2016.
PS: Come greco, non sono offeso dal fatto che Schaeuble vuole che il Regno Unito rimanga nella UE, mentre il suo piano per la Grecia dal 2011 è stato il Grexit. Critico soltanto che una cosiddetta rivista seria e rinomato sia uno strumento nelle mani dei politici. Proprio come il giornale Bild. La differenza è nello stile.
fonte http://vocidallestero.it/2016/06/12/ktp-la-germania-trema-per-il-brexit/

Nessun commento:

Posta un commento