Translate

mercoledì 22 giugno 2016

La dottrina Cattolica e la dottrina Bergogliana

url
Lo scorso Settembre 2015 il Il settimanale statunitense lancia la provocazione in copertina. Copertina nera, foto del Pontefice e una domanda: “Il Papa è cattolico?”. Non solo i cattolici, tale domanda se la e’ posta pure il settimanale statunitense (che ricordiamo e’ di proprieta’ ebraica).
Bergoglio a tale domanda ha risposto-in aereo verso gli Stai Uniti – A chi mi chiede se sono cattolico, se è necessario posso recitare il Credo…”

A quanti volessero contestare citando la famosa “infallibilita’ papale” e’ opportuno ricordare che essa e’ riferita solo nei casi in cui un Pontefice si esprima “ex cathedra” e se in sintonia col Vangelo e con la Tradizione bimillenaria della Chiesa come gia’ citato in tanti articoli diAntimasoneria(clicca qui)
I frammassoni sostengono Jorge Mario Bergoglio
Jorge Mario Bergoglio è stato lodato dai gran maestri della loggia del Grande Oriente di Italia e di Argentina. Essi hanno pubblicamente sostenuto l’elezione di Antipapa Francesco come nuovo Antipapa.
(In basso alcuni articoli tratti dal sito delle maggiori logge massoniche di tutto il mondo che lodano Jorge Mario Bergoglio,)
comunicato_goi
impulso_bairesactualidad_masonicaIl maggiore insegnamento della frammassoneria è la menzogna per cui tutte le cosiddette religioni conducono a Dio, ciò è esattamente quello in cui Bergoglio crede. Il dogma Cattolico definisce la realtà donde un eretico non è un membro della Chiesa Cattolica. Quindi cerchiamo di capire quale sia il “Credo” di Bergoglio ognuno giudichi da se’ se tali affermazioni e convinzioni possano in qualche modo collocarsi all’interno della dottrina Cattolica.
Le eresie di Bergoglio sugli Ebrei
Gli Ebrei rigettano la sacrosanta verità per cui Gesù Cristo è Dio, nondimeno, in Giovanni 8:24 Gesù Cristo detta: “Poiché se voi non credeste che Io sono Quegli voi morireste nei vostri peccati.”.
La Chiesa Cattolica insegna infallibilmente la realtà per la quale occorre credere in Gesù Cristo e detenere la Fede Cattolica alfine della salvazione. Essa insegna che osservare o praticare l’Ebraismo è un peccato mortale. Nulladimeno, Bergoglio sostiene la falsa religione dell’Ebraismo, pregando nelle sinagoghe Ebraiche.
Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 208: “Non molto tempo fa io sono stato in una sinagoga per prendere parte ad una cerimonia. Io ho pregato molto e, mentre oravo, io ho udito una frase proveniente dal Libro della Sapienza di cui mi ero dimenticato: ‘Signore, che io sopporti la derisione in silenzio.’. Essa mi ha dato molta pace e gioia.”
Bergoglio, In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagina 188: “La Chiesa riconosce ufficialmente che il popolo di Israele continua ad essere il popolo eletto. In nessun luogo asserisce essa: ‘Voi avete perduto la partita, ora tocca a noi.’. Si tratta di un riconoscimento del popolo di Israele.”
Ciò significa chiaramente l’effettività per cui Bergoglio sostiene che il popolo rigettante Gesù Cristo è il popolo eletto al cospetto di Dio. Tale è una blasfemia contro Dio.
Bergoglio, In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagina 37: “Esiste ancora l’intercessione ministeriale di un rabbino o di un prete pregante per o domandante la salute di un altro, con essa venente concessa. Ciò che offre credibilità ad una persona guarente, secondo la legge di Dio, è la semplicità, l’umiltà e l’assenza di uno spettacolo.”
Pertanto, Bergoglio crede che i rabbini Ebraici possiedano un vero ministero di intercessione, “secondo la legge di Dio”.
Bergoglio, In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagina 220: “[Bergoglio al rabbino Ebraico Abramo Skorka:] ‘Io non ho obliato come voi mi invitaste 2 volte a pregare ed a parlare presso la sinagoga ed io vi invitai a parlare ai miei seminaristi circa i valori.’.”
Nella cattedrale di Bonaria [Buenos aires], Argentina, il 15/04/1998 Bergoglio tenne un servizio inter-religioso onde onorare degli Ebrei deceduti. Durante tale incontro Bergoglio comunicò a degli Ebrei:
“… noi siamo tutti fratelli, poiché noi deteniamo il sigillo di Dio nei nostri cuori.”.
Il sigillo di Dio è il Santo Battesimo, rigettato dagli Ebrei.
Nel 2007 Bergoglio frequentò i servizi dell’Ebraico Ro∫ Cascianà presso una sinagoga in Argentina. Durante la sua visita Antipapa Francesco comunicò alla congregazione Ebraica di essersi recato presso la sinagoga alfine di esaminare il suo cuore:
“… come un pellegrino, assieme a voi, miei fratelli maggiori.”.
Il 07/07/2008 Bergoglio sostenne i libri del rabbino Sergio Bergman. Bergoglio lo appellò un credente, proclamando:
“… il suo compito è quello di un rabbino, il quale in qualità di nostro maestro ci aiuta… “.
L’11/10/2012 Antipapa Francesco consegnò una laurea onoraria al rabbino Abramo Skorka presso l’Università “Cattolica”, Argentina. Dopo avere ricevuto la laurea il rabbino dichiarò: “Noi attendiamo il Messia, ma talché Egli giunga noi dobbiamo preparare il terreno… “. Sicché, il rabbino rigettò esplicitamente Gesù Cristo il Messia dinnanzi a Bergoglio.
Il 25/03/2013 Bergoglio inviò un telegramma al capo rabbino di Roma, Italia, per l’obsoleta Pasqua Ebraica. Bergoglio annunciò di stimare gli Ebrei, domandando loro di orare per lui. Egli chiese ancora che Iddio continuasse a liberarli da tutto il male, seppure il rabbino rigettasse Gesù Cristo, l’unico potente liberare dal male.
Bergoglio, Messaggio, Trattando della recente morte del rabbino capo di Roma, Italia, 20/04/2015: “Io innalzo le orazioni all’Altissimo, ricco di amore e di fedeltà, ché Egli possa accoglierlo nel Suo regno di pace.”
Bergoglio crede che Gesù Cristo, Iddio, accolga un uomo aventeLo disconosciuto come Dio. Durante il suo indirizzo del 24/06/2013 ai membri del Comitato internazionale Ebraico [International Jewish committee] Bergoglio appellò gli Ebrei credenti, domandando loro di pregare per lui.
Il rabbino Abramo Skorka rimase ospite di Bergoglio presso il Vaticano per diversi giorni alla fine del Settembre 2013. In un’intervista con il giornale La stampa Abramo Skorka discusse della sua visita a Bergoglio:
“… io gli ho parlato dell’evangelizzazione ed egli ha dichiarato enfaticamente che la Chiesa Cattolica non può cimentarsi nel proselitismo.”.
Il proselitismo è il tentativo di conversione alla Fede Cattolica di un prossimo acattolico. Bergoglio insegna enfaticamente che la gente non dovrebbe tentare di convertire gli acattolici alla Fede Cattolica.
Bergoglio, Video messaggio per la festa di San Gaetano, 07/08/2013: “Occorre convincere il prossimo a divenire Cattolico? No, no, no.”
Antipapa Francesco, Discorso al movimento dei Corsini [Cursillos], 30/04/2015: “Una cosa io vorrei comunicare al vostro movimento: ‘Voi non avete proselitizzato. Questa è una virtù… ‘.”
Bergoglio dichiarò la bestemmia per cui il non tentativo di conversione del prossimo alla Fede Cattolica è una virtù. Ciò fu scandaloso.
Come osservasi, Bergoglio è assai candido circa il come nessuno debba tentare di convertire veruno alla Fede Cattolica.
Benché Bergoglio creda e sì crede nella malvagità donde i Cattolici non devono tentare di convertire gli altri al Cattolicesimo egli asserisce invero che la gente necessita una cosiddetta conversione ecologica, una “conversione” alla Creazione.
Bergoglio ciò detta nei paragrafi 217 e 218 della sua enciclica del 24/05/2015.
Tale enciclica di Jorge Mario Bergoglio è un sostegno dell’ambientalismo radicale.
È interessante notare che uno dei maggiori presentatori scelti da Bergoglio onde introdurre tale sua enciclica sull’ambiente è stato Giovanni Shellen-Huber. Giovanni Shellen-Huber ha affermato che il mondo è sovrappopolato da almeno 6 miliardi di persone. Egli è un promotore del governo mondiale e di una costituzione terrestre dominante ogni governo e nazione. Bergoglio insediò personalmente Giovanni Shellen-Huber presso l’Accademia “Pontificia” delle scienze.
L’enciclica di Antipapa Francesco promuove l’adorazione della Terra; invero, egli ha ciò promosso molte volte durante il suo regno come Antipapa. Ecco solamente un esempio.
Bergoglio, Indirizzo agli uffici dell’Organizzazione del cibo e dell’agricoltura [Food and agriculture organisation] presso le Nazioni Unite, 20/11/2014: “… la Terra perdona mai. Proteggete la Terra nostra sorella, la Terra nostra madre, cosicché essa non risponda con distruzione.”
Jorge Mario Bergoglio apparve proclamare che la Terra giudichi l’umanità, oltre a Dio. Infatti, egli apparve indicare che occorra rendere conto alla Creazione. Ciò fu adorazione della Terra.
Jorge Mario Bergoglio ha ammesso apertamente l’ipotesi per cui egli insegni l’eresia.
Jorge Mario Bergoglio, Video messaggio, 23/05/2015: “Inoltre, mi viene a mente di affermare qualcosa di insensato o forse un’eresia… ”
Le eresie di Jorge Mario Bergoglio sul Maomettanesimo
Il 02/08/2005 Jorge Mario Bergoglio pregò dinnanzi al corpo morto del presidente Maomettano del cosiddetto Centro Islamico Argentino. Il corpo fu posto ad Oriente verso la Mecca, Arabia Saudita. La guida Maomettana recitò dei versi provenienti dal Corano, invocando benedizioni da parte di Maometto. Jorge Mario Bergoglio dichiarò:
“Con la mia orazione io domando al Creatore, il più misericordioso, di ripagarlo per tutto il bene che egli ha fatto.”.
San Tommaso di Aquino insegnò: “Se alcuno dovesse adorare presso la tomba di Maometto egli sarebbe reputato essere un apostata.”.
L’azione di Jorge Mario Bergoglio, la venerazione del corpo morto di una guida Maomettana, è equivalente all’adorazione presso la tomba di Maometto.
Nella sua omelia dell’08/07/2013 Jorge Mario Bergoglio trattò dei Maomettani, proclamando:
“Io penso ancora con affetto a quegli immigranti Mussulmani, che questa sera incominceranno il digiuno del Ramadan, il quale io credo rechi abbondanti frutti spirituali.”.
Nel suo messaggio del 10/07/2013 ai Maomettani per la fine del blasfemo RamadanJorge Mario Bergoglio asserisce:
“… stima ed amicizia per tutti i Mussulmani, specialmente quelli essenti guide religiose…Cristiani e Mussulmani, noi siamo chiamati a rispettare la religione dell’altro, i suoi insegnamenti, i suoi simboli, i suoi valori. Un rispetto particolare è dovuto alle guide religiose ed ai luoghi di adorazione… pensate e parlate in maniera rispettosa delle altre religioni e dei loro seguaci ed onde evitare di ridicolizzare o denigrare le loro convinzioni e pratiche… Buone feste a voi tutti.”.
Rispettare una falsa religione, e gli insegnamenti o la ad essa aderenza, sono azioni condannate dall’insegnamento Cattolico. Si tratta di apostasia dalla Fede Cattolica.
Sabato 29/11/2014 Jorge Mario Bergoglio commise un altro atto pubblico di apostasia nel pregare con il grande egemone Maomettano dentro la Moschea Blu di Istanbul, Turchia. I Maomettani considerano la Moschea Blu una delle moschee più importanti della città. Jorge Mario Bergoglio e l’egemone Maomettano seguirono il costume Maomettano di entrare nella moschea scalzi. L’egemone Maomettano mostrò ad Jorge Mario Bergoglio la moschea, leggendogli dei versi provenienti dal Corano, spiegandogli cosa significassero. Si potrebbe correttamente affermare che Jorge Mario Bergoglio si sia intenzionalmente sottomesso all’istruzione nella fede Maomettana. Dopodiché, l’egemone Maomettano ed Jorge Mario Bergoglio orarono assieme nella moschea in silenzio per 2 minuti. Jorge Mario Bergoglio chinò il suo capo, chiudendo i suoi occhi, giungendo le braccia in preghiera: egli rimase spalla a spalla con la guida Maomettana. Terminate le preghiere l’egemone Maomettano annunciò: “Che Iddio le accetti.”. L’addetto stampa del Vaticano disse che le preghiere erano stateun’adorazione silenziosa.
Jorge Mario Bergoglio comunicò all’egemone Maomettano: “Io desidero ancora domandarvi di orare per me.”. Il Vaticano aveva scandito di non volere offendere i Maomettani, indi posticipando la visita di Jorge Mario Bergoglio in moschea talché essa non confliggesse con l’orario di preghiera di mezzodì dei medesimi. Tali azioni di Jorge Mario Bergoglio sono un altro chiaro e pubblico esempio del di lui rigetto della religione Cristiana, la Fede Cattolica.
La Chiesa Cattolica ha ripetutamente insegnato la verità donde esiste nessuna salvazione al di fuori di essa e per cui le false religioni come il Maomettanesimo sono sette abominevoli.
Papa Eugenio IV, 1434: “… vi è speranza che moltissimi provenienti dall’abominevole setta di Maometto siano convertiti alla Fede Cattolica.”
Nel Settembre 2014 Jorge Mario Bergoglio insegnò ripetutamente l’esistenza di martiri Maomettani; vedasi cortesemente l’articolo in cui Jorge Mario Bergoglio insegna ripetutamente l’esistenza di martiri Maomettani, presente sui siti di rete del presente monastero. Tale incredibile eresia palesemente rigettante il dogma Cattolico definito per cui solamente i Cattolici possono essere dei martiri è un’altra prova donde Jorge Mario Bergoglio non professa la vera Fede Universale nel foro esterno, bensì una falsa fede. Una professione di Fede Universale è operabile non solamente per mezzo delle parole, siccome quelle appena citate da Jorge Mario Bergoglio, bensì ancora mediante le azioni.
Dacché Jorge Mario Bergoglio non professa la vera Fede Universale nel foro esterno, bensì una falsa fede, pregando assieme ai Maomettani, insegnando che essi possono essere salvati, che possono avere dei martiri e così via, secondo l’insegnamento Cattolico circa l’unità della Chiesa Cattolica e la professione di Fede Universale, è vietato sotto pena di eresia e di peccato mortale considerarlo membro della Chiesa Cattolica.
Jorge Mario Bergoglio, Omelia, 21/09/2014: “Richiamando i decenni di atroce sofferenza e di dura persecuzione contro i Cattolici, gli Ortodossi ed i Mussulmani, noi possiamo affermare che l’Albania è stata una terra di martiri: … chierici e ministri di altre religioni hanno pagato per la loro fedeltà con le loro vite.”
Jorge Mario Bergoglio annunciò che gli eretici, i Maomettani ed i membri delle altre cosiddette religioni, essenti morti abbracciando le loro false religioni, sono martiri. Ciò equivale all’insegnare che i Maomettani possono essere martiri. È un dogma quello per cui solamente i Cattolici possono essere martiri.
Le eresie di Jorge Mario Bergoglio sulle altre false religioni
In In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagina 236, Jorge Mario Bergoglio scrive dei sistemi e dei movimenti delle nuove credenze religiose. Egli detta:
“Io rispetto tutte le nuove proposte spirituali… Sopravvivere il passare del tempo è il maggiore esame per la purezza spirituale.”
Sicché, secondo Jorge Mario Bergoglio, la falsa religione dell’Induismo è vera e pura spiritualità giacché essente viva da 3000 anni ed essente sopravvissuta al passare del tempo.
Durante un’intervista in volo del 16/01/2015 Jorge Mario Bergoglio trattò della sua visita ad un tempio Buddista a Colombo, Sri Lanca:
“In questo tempio vi sono reliquie di 2 discepoli di Budda, essenti per loro molto importanti. Queste reliquie si trovavano in Inghilterra ed essi sono riusciti a trasferirle qui; essi le hanno tirate fuori cosicché noi le guardassimo.”.
Jorge Mario Bergoglio comunicò di essersi recato a visitare un tempio Buddista e che dei Buddisti esposero delle reliquie Buddiste molto importanti talché le si guardassero.
Il 24/06/2015, durante un incontro con dei Buddisti, Jorge Mario Bergoglio chiese a Dio di benedire i Buddisti, ricevendo una formale “benedizione” Buddista.
Antipapa Francesco, Indirizzo, 18/05/2013: “… promuovete la libertà religiosa per tutti quanti, tutti quanti. Ogni donna ed ogni uomo deve essere libero nella sua professione di religione, qualunque essa sia.”
La Chiesa Cattolica condanna l’idea donde la cosiddetta libertà religiosa sia un diritto universale.
Dopo gli attacchi dell’11/09/2001 in America Jorge Mario Bergoglio partecipò ad un incontro di preghiera con le guide di altre false religioni ai piedi di un obelisco in Argentina. L’obelisco è un simbolo fallico massonico.
Nella sua enciclica del 06/01/1928 Mortalium animos Papa Pio XI condanna la partecipazione Cattolica agli incontri di preghiera inter-religiosa come apostasia. Egli insegnò che coloro favorenti tale attività abbandonano la religione Cristiana, la Fede Cattolica. Egli aggiunse ancora:
“Dunque, venerabili fratelli, è chiaro il perché questa Sede Apostolica abbia giammai consentito ai suoi soggetti di prendere parte alle assemblee degli acattolici.”.
Tuttavia, come già visionato, Jorge Mario Bergoglio è stato coinvolto in numerosi incontri di preghiera inter-religiosa.
Il 23/01/2002 Jorge Mario Bergoglio invitò molte guide differenti di false religioni a pregare presso la cattedrale di Bonaria [Buenos aires], Argentina. L’incontro incluse guide provenienti dall’Induismo, dal Buddismo, dal Maomettanesimo e dall’Ebraismo. L’annuncio di Jorge Mario Bergoglio durante l’incontro fu tale per cui ogni gruppo religioso avrebbe pregato secondo la propria fede, lingua e tradizione, in pieno rispetto degli altri. Ciò fu apostasia.
Il 05/05/2006 Jorge Mario Bergoglio pregò assieme ai membri del Parlamento universale delle religioni [Universal parliament of religions] e nel 2011 egli tenne il suo incontro di preghiera inter-religiosa proprio.
Il 20/03/2013 Antipapa Francesco ebbe un incontro con delle guide di differenti pretese religioni, includenti Scismatici, Ebrei e Maomettani. Antipapa Francesco asserì:
“Ieri mattina, durante la Santa Messa, tramite voi io ho percepito le presenza spirituale delle comunità che voi rappresentate… “.
Egli continuò dichiarando di stimarle.
Jorge Mario Bergoglio, Indirizzo presso l’incontro “ecumenico” ed inter-religioso, 13/01/2015: “Cari amici, io sono grato per l’opportunità di prendere parte a questo incontro radunante, fra le altre, le 4 maggiori comunità religiose integranti nella vita della Sri Lanca: il Buddismo; l’Induismo; l’Islam e la Cristianità. Io vi ringrazio per la vostra presenza e per il vostro caldo benvenuto. Io ringrazio ancora coloro aventi offerto preghiere e benedizioni… ”
Antipapa Francesco si indirizzò ad una riunione inter-religiosa avente incluso degli Induisti, adoranti idoli e falsi dei. Egli li ringraziò per le loro “preghiere e benedizioni”. Ciò equivale ad appoggiare ed incoraggiare la preghiera nei confronti dei falsi dei e quindi l’idolatria.
Jorge Mario Bergoglio, Indirizzo al Centro della gioventù Giovanni Paolo II [John Paul II youth centre], 06/06/2015: “Mussulmani, Ebrei, Ortodossi, Cattolici ed altri. Noi siamo tutti fratelli e sorelle. Noi adoriamo tutti un Dio. Che vi sia mai separazione fra di voi. Fratellanza ed unione.”
Jorge Mario Bergoglio dichiarò che gli Ebrei ed i Maomettani, non credenti nella sacrosanta verità donde Gesù Cristo è Dio, adorano Dio. Ciò fu una blasfemia.
Siccome mostrato, Antipapa Francesco rigetta completamente l’insegnamento infallibile della Chiesa Cattolica per cui i membri delle false religioni debbono accettare la Fede Cattolica per la loro salvezza.
Papa Eugenio IV, Concilio di Firenze, 1439, ex-cathedra: “Chiunque desideri essere salvato deve soprattutto tenere la Fede Cattolica. A meno che ciascuno la preservi intera ed inviolata egli senza dubbio perirà in eterno.”
Jorge Mario Bergoglio ed il suo rispetto per gli atei
In In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagine 12-13, Antipapa Francesco detta di rispettare gli atei, senza tentare di convertirli:
“Io non mi avvicino alla relazione onde proselitizzare o convertire l’ateo; io lo rispetto… né affermerei io che la sua vita sia condannata, perciocché io sono convinto di non possedere il diritto di operare un giudizio circa l’onestà di quella persona… ogni uomo è l’immagine di Dio, che sia credente o no. Per quella sola ragione tutti detengono una serie di virtù, qualità ed una grandezza propria.”.
Jorge Mario Bergoglio, Discorso, 30/04/2015: “Viene a mente una memoria di una donna, nata in una famiglia di atei, anch’ella un’atea, non agnostica, bensì atea. Eppure, ella era una donna buona… ”
Jorge Mario Bergoglio proclamò una donna esplicitamente non credente in Dio è una donna buona.
Un ateo intervistò Jorge Mario Bergoglio per il giornale Italiano La repubblica. L’intervista venne pubblicata il 01/10/2013. Jorge Mario Bergoglio comunicò esplicitamente all’ateo di detenere nessuna intenzione di tentare la sua conversione. In tale intervista Jorge Mario Bergoglio rigetta il proselitismo 4 volte differenti. Jorge Mario Bergoglio scandì:
“Il proselitismo è una solenne sciocchezza. Esso non ha senso.”.
Jorge Mario Bergoglio poi continuò affermando che ciascuna persona possiede la sua propria idea di ciò che sia bene o male. Egli incoraggiò ciascuna persona a seguire il bene così come concepito da ciascuna persona. Ciò fu apostasia scandalosa.
Nella sua lettera dell’11/09/2013 al giornale Italiano La repubblica Jorge Mario Bergoglio insegna che la gente non credente in Dio può essere salvata. Ciò fu apostasia completa dalla Fede Cattolica.
Jorge Mario Bergoglio ed il suo rispetto per coloro commettenti il suicidio
Jorge Mario Bergoglio, In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagine 92-93: “Vi era un tempo in cui non si celebravano i funerali per coloro essentisi suicidati poiché essi non avevano continuato verso il fine, essi avevano terminato il cammino quando avevano voluto. Tuttavia, io rispetto comunque colui essentesi suicidato; egli è una persona la quale non poteva sormontare le contraddizioni presenti nella sua vita. Io non lo rigetto.”
L’insegnamento di Jorge Mario Bergoglio sull’uomo
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 220: “Per me, la speranza è nella persona umana… io credo nell’uomo. Io non sto dicendo che l’uomo sia buono o malvagio, solamente che io credo nell’uomo.”
L’insegnamento eretico di Jorge Mario Bergoglio sul peccato
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 120-121: “Io dico spesso che la sola gloria che noi abbiamo, come afferma San Paolo, è quella di essere peccatori.”
San Paolo non affermò MAI ciò. Ciò è scandaloso. Poscia, nella seguente pagina, Jorge Mario Bergoglio continua dettando:
“È per ciò che, per me, il peccato non è una macchia che io debba nettare.”.
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 129: “… non è un problema di peccato. Per 4 anni l’Argentina ha vissuto un’esistenza peccaminosa poiché non si è assunta la responsabilità di coloro aventi né cibo né lavoro.”
Notisi che l’unico peccato trattato da Antipapa Francesco è quello di non offrire del cibo e del lavoro alle persone; egli menzionò nulla circa i peccati contro Dio e contro la Fede Universale di Dio.
Jorge Mario Bergoglio, Intervista con La repubblica, 01/10/2013: “Il più serio dei mali che affligge il mondo questi giorni è la disoccupazione giovanile e la solitudine senile… Questo, per me, è il problema più urgente con cui la Chiesa ha a che fare.”
Jorge Mario Bergoglio sul Comunismo
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 39: “È vero che io ero, come il resto della mia famiglia, un Cattolico praticante. Tuttavia, la mia mente non era fatta solamente per domande religiose… io lessi Il nostro mondo e le nostre proposte [Our world and proposals], una pubblicazione del partito comunista, ed io amavo ogni singolo articolo scritto da Leonida Barletta, uno dei suoi membri più conosciuti… ”
Jorge Mario Bergoglio, Affermazione durante un’intervista, 05/03/2014: “Io ho conosciuto molte grandi persone aventi professato il Marxismo.”
Jorge Mario Bergoglio sulla pena di morte
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 101: “… vi è ora una coscienza incrementante dell’immoralità della pena di morte.”
Tale dichiarazione fu completamente eretica. La Chiesa Cattolica ha sempre sostenuto la legittimità della pena di morte per crimini estremamente gravi.
Jorge Mario Bergoglio e la sua promozione dell’educazione sessuale
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 111: “La Chiesa non è opposta all’educazione sessuale. Personalmente, io credo che essa debba essere a disposizione nella crescita dei bambini, adattata a differenti fasce di età. In verità, la Chiesa ha sempre supplito l’educazione sessuale, sebbene io accrediti che essa non è sempre stata adeguata.”
Papa Pio XI, Divini illius magistri, 31/12/1931: “Poiché qui e lì moltissimi insensatamente e pericolosamente sostengono ed avanzano il metodo dell’educazione, essente disgustosamente appellata sessuale… ”
Jorge Mario Bergoglio ed il suo incoraggiamento dei “preti” a lasciare il “presbiterato” nel caso essi si innamorassero
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagine 118-119: “Vi sono tempi in cui un prete si innamora davvero e deve rivalutare la sua vocazione e vita. Dunque, egli si deve recare dal vescovo e deve dirgli: ‘Io ho deciso… io non sapevo che avrei percepito qualche cosa di così bello… io amo veramente questa donna.’, domandando di lasciare il sacerdozio.
Domanda: ‘Che cosa fate in questi casi?’
Risposta: ‘Io rimango con lui; lo accompagno lungo il suo viaggio spirituale. Se egli fosse sicuro della sua decisione io lo aiuterei persino a trovare lavoro… Noi richiediamo ciò che è detta dispensazione, il permesso proveniente da Roma, dopodiché gli sarebbe concesso di ricevere il Sacramento del Matrimonio.'”
Sicché, Jorge Mario Bergoglio aiuterebbe un uomo avente preso un voto permanente di castità dinnanzi a Dio a rompere il suo voto ed a lasciare il sacerdozio.
L’insegnamento eretico di Jorge Mario Bergoglio sull’omogamia e sull’omosessualità
Si è documentato e confermato che Jorge Mario Bergoglio favoriva le unioni civili omosessuali allorché risiedeva in Argentina. Egli gradiva solamente che un’unione civile omosessuale non fosse appellata matrimonio. Ciò fu eresia. Ciò significa che Jorge Mario Bergoglio approvava il perverso ed abominevole comportamento sessuale condannato dalla Sacra Scrittura e dall’insegnamento Cattolico. La sua posizione non era punto differente dall’appoggio dell’aborto sotto la condizione che lo stato non offra all’aborto uno stato speciale o privilegiato utilizzando i suoi fondi per finanziarlo.
Interessanti dichiarazioni operate da Jorge Mario Bergoglio circa l’omogamia e gli omosessuali.
Antipapa Francesco, In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagina 117: “Quando il capo del governo della città di Bonaria [Buenos aires], Maurizio Macri, non si appellò all’opinione del giudice autorizzante un matrimonio fra lo stesso sesso immediatamente io sentii il dovere di dire qualcosa, di informare; io mi vidi obbligato a dichiarare la mia opinione. Fu la prima volta in 18 anni da vescovo che io criticai un ufficiale governativo. Se voi analizzaste le 2 dichiarazioni da me formulate in nessun luogo trovereste che io abbia parlato degli omosessuali o che io abbia operato alcuna referenza derogatoria verso di loro… Macri mi disse che queste erano le sue convinzioni; io lo rispetto per ciò, tuttavia, il capo del governo non deve trasferire le sue convinzioni personali presso la legge. In nessun momento ho parlato io male degli omosessuali… ”
Bergoglio dichiarò di rispettare coloro favorenti l’abominazione dell’omogamia, aggiungendo di avere mai mancato di rispetto ai sodomiti.
Jorge Mario Bergoglio menzionò anche come egli abbia permesso al sostenitore dell’omogamia il presidente dell’Argentina Nestorio Kirchner di presiedere su di un servizio memoriale “Cattolico” onde onorare i “preti” ed i seminaristi “Cattolici”.
Jorge Mario Bergoglio, Conversazioni con Giorgio Bergoglio [Conversations with Jorge Bergoglio], pagina 145: “Io gli domandai persino di presiedere sulla cerimonia quando arrivò in chiesa… ”
Appresso, allorquando l’apostatico presidente decedette, Jorge Mario Bergoglio offrì una “Santa Messa requiem” pubblica per lui.
Jorge Mario Bergoglio consentì ancora ai politici essenti apertamente pro aborto e sostenitori dell’omogamia di ricevere la “Santa Comunione” durante la sua “Santa Messa” di installazione.
Il 19/08/2013 Jorge Mario Bergoglio venne intervistato dalla rivista dal nome America. Durante l’intervista insegnò chiaramente che gli omosessuali attivi sono né condannati né rigettati da Dio. La Chiesa Cattolica, con fondamento sulla Sacra Scrittura, insegna l’opposto.
Jorge Mario Bergoglio sulla reazione di Maria Santissima dinnanzi alla morte di Gesù Cristo
Il 31/05/2015 Jorge Mario Bergoglio, trattando della reazione della Beata Vergine Maria dinnanzi alla crocifissione e morte di Gesù Cristo, dichiarò:
“… con quel corpo livido fra le sue braccia, quel corpo che soffrì così tanto prima di morire, dentro di lei sicuramente ella voleva comunicare all’Angelo: ‘Mendace. Io sono stata ingannata.’.Anch’ella non aveva risposte.”.
Jorge Mario Bergoglio accusò Maria Santissima di volere appellare l’Angelo Gabriele un mendace.
Jorge Mario Bergoglio rigettò i Cattolici apologetici
Durante il suo discorso del 25/01/2015 agli acattolici Jorge Mario Bergoglio proclamò: “Ponete da parte tutti gli approcci polemici od apologetici.”. Egli continuò denunciando “le discussioni in cui ciascun partito tenta di convincere l’altro circa la giustezza delle proprie opinioni”.
In un discorso del 04/05/2015 Jorge Mario Bergoglio appellò i Luterani fratelli e sorelle nella Fede Universale.
Il 06/02/2015 Jorge Mario Bergoglio annunciò l’esistenza di “straordinari testimoni del Cristo provenienti da diverse confessioni”. Egli aggiunse:
“Non farebbe differenza se essi fossero Cattolici, Ortodossi, Copti o Protestanti. Essi sarebbero Cristiani.”.
Jorge Mario Bergoglio insegnò che farebbe nessuna differenza se qualcheduno fosse Cattolico, Protestante od “Ortodosso”. Eppure, l’insegnamento della Chiesa Cattolica ha sempre insegnato che farebbe tutta la differenza se qualcheduno fosse Cattolico. È un dogma quello donde una persona non può essere salvata senza la Fede Cattolica.
L’insegnamento eretico di Jorge Mario Bergoglio sugli eretici e sugli Scismatici
Jorge Mario Bergoglio, In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagina 128: “Io concordo nemmeno con le classi religiose comprendenti una discriminazione contro gli acattolici… ”
In Argentina Antipapa Francesco era uso raccomandare ai “Cattolici” di ottenere esorcismi da un “esorcista” Luterano.
In In Cielo ed in Terra [On Heaven and earth], pagina 72, Antipapa Francesco cita ciò che gli comunicò la nonna allorquando egli era giovane:
“‘… essi sono Protestanti, però sono buoni.’. Quella è la sapienza della vera religione.”
Nel 2006 Jorge Mario Bergoglio si inginocchiò onde ricevere una “benedizione” dai dei Protestanti durante un incontro falsamente ecumenico.
Jorge Mario Bergoglio operò la medesima cosa subito dopo essere stato eletto Antipapa il 03/03/2013. Jorge Mario Bergoglio, invece che fingere di benedire la folla, chiese alla gente di benedire lui, includendo numerosi membri delle varie cosiddette religioni non-Cristiane.
Floriana Castro
Antimassoneria Copyright © 2015.
Note
[1] www.youtube.com/watch?v=YgZ8ba74mmg.
[2] www.lanacion.com.ar/637973-el-gesto-de-dos-amigos.
[3] www.parroquiasannicolas.com.ar/noche_de_los_cristales_rotos.htm.
[4] www.lanacion.com.ar/942600-teshuva-fidelidad-y-ternura.
[5] www.youtube.com/watch?v=5qAXW5Bsmqc.
[6] www.youtube.com/watch?v=yBcjoNnv1xc.
[7] www.radiojai.com.ar/online/notiDetalle.asp?id_Noticia=49261.
[8] pagina-catolica.blogspot.com.ar/2012/11/rabino-ofende-la-iglesia-en-la-uca.html.
[9] www.aica.org/4058-conmemoracion-judeo-cristiana-de-la-noche-los-cristales-rotos.html.
[10] youtu.be/hOyLzrOSBug?t=10m47s.
[11] es.jn1.tv/video/news/los-jud-os-argentinos-celebran-januc.html.
[12] www.zenit.org/en/articles/francis-writes-rome-s-chief-rabbi.
[13] L’Osservatore Romano, 27/03/2013, pagina 4.
[14] L’Osservatore Romano, April 24, 2015, pagina 16.
[15] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2013/june/documents/papa-francesco_20130624_international-jewish-committee.html.
[16] La Stampa, Papa Francesco ed il rabbino Skorka fanno la storia in Vaticano [Pope Francis and Rabbi Skorka make history in the Vatican], 29/09/2013, vaticaninsider.lastampa.it/en/the-vatican/detail/articolo/francesco-francis-francisco-28206/.
[17] www.catholicnews.com/data/stories/cns/1303392.htm.
[18] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2015/april/documents/papa-francesco_20150430_cursillos-di-cristianita.html.
[19] Antipapa Francesco, Laudato Si, 24/05/2015, w2.vatican.va/content/francesco/en/encyclicals/documents/papa-francesco_20150524_enciclica-laudato-si.html.
[20] visnews-en.blogspot.it/2015/06/other-pontifical-acts_17.html.
[21] L’Osservatore Romano, 28/11/2014, pagina 16.
[22] Antipapa Francesco: “Mi viene a mente di dire qualcosa di insensato o forse un’eresia.”.
[23] edant.clarin.com/diario/2005/08/02/sociedad/s-03601.htm.
[24] www.lanacion.com.ar/726634-se-hara-hoy-el-sepelio-de-adel-made.
[25] Somma teologica, Parte 2, Domanda 12, Risposta 1, Obiezione 2.
[26] w2.vatican.va/content/francesco/en/homilies/2013/documents/papa-francesco_20130708_omelia-lampedusa.html.
[27] L’Osservatore Romano, 07-14/08/2013, pagina 7.
[28] Decreti dei concili ecumenici [Decrees of the ecumenical councils] Volume 1, 1990, Stamperia dell’università di Giorgiovilla [Georgetown university press], SUA, pagina 479.
[29] www.reuters.com/article/2006/12/01/us-pope-turkey-idUSL2862679720061201.
[30] Antipapa Benedetto XVI, Incontro con il presidente del Direttorato degli affari religiosi [Meeting with the president of the Religious affairs directorate], 28/11/2006, w2.vatican.va/content/benedict-xvi/en/speeches/2006/november/documents/hf_ben-xvi_spe_20061128_pres-religious-affairs.html.
[31] Antipapa Benedetto XVI, Indirizzo al nuovo ambasciatore della Turchia [Address to new ambassador of Turkey], 19/11/2007, w2.vatican.va/content/benedict-xvi/en/speeches/2007/january/documents/hf_ben-xvi_spe_20070119_ambassador-turkey.html.
[32] Antipapa Benedetto XVI, Indirizzo, 22/12/2006, w2.vatican.va/content/benedict-xvi/en/speeches/2006/december/documents/hf_ben_xvi_spe_20061222_curia-romana.html.
[33] w2.vatican.va/content/benedict-xvi/en/speeches/2006/september/documents/hf_ben-xvi_spe_20060912_university-regensburg.html#_ftn3.
[34] Antipapa Giovanni Paolo II, Visita a Guadi Alcarrar [Visit to Wadi Al-Kharrar], 21/03/2000, w2.vatican.va/content/john-paul-ii/en/travels/2000/documents/hf_jp-ii_spe_20000321_wadi-al-kharrar.html.
[35] L’Osservatore Romano, 26/09/2014, pagina 8.
[36] www.news.va/en/news/pope-francis-says-there-are-limits-to-freedom-of-e.
[37] w2.vatican.va/content/francesco/it/speeches/2015/june/documents/papa-francesco_20150624_buddisti-cattolici.html.
[38] L’Osservatore Romano, 22/05/2013, pagina 11.
[39] www.lanacion.com.ar/334678-ceremonia-ecumenica.
[40] Claudia Carlen, Le encicliche Papali [The Papal encyclicals], Volume 3, 1990, Stamperia Pierian [The Pierian Press], SUA, pagina 317.
[41] www.lanacion.com.ar/368653-sintesis.
[42] www.par.org.ar/bergoglio.htm.
[43] comipaz.wordpress.com/2011/10/13/peregrinos-de-la-paz/.
[44] L’Osservatore Romano, 27/03/2013, pagina 7.
[45] L’Osservatore Romano, 16/01/2015, pagina 5.
[46] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2015/june/documents/papa-francesco_20150606_sarajevo-giovani.html.
[47] L’Osservatore Romano, 22/05/2015, pagine 14-15.
[48] www.repubblica.it/cultura/2013/10/01/news/pope_s_conversation_with_scalfari_english-67643118/.
[49] www.repubblica.it/cultura/2013/09/11/news/the_pope_s_letter-66336961/.
[50] www.repubblica.it/cultura/2013/10/01/news/pope_s_conversation_with_scalfari_english-67643118/.
[51] L’Osservatore Romano, 14/03/2014, pagine 6-7.
[52] www.washingtontimes.com/blog/inside-politics/2013/mar/19/despite-abortion-views-biden-pelosi-receive-commun/.
[53] americamagazine.org/pope-interview.
[54] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2015/may/documents/papa-francesco_20150529_bambini-malati-santa-marta.html.
[55] w2.vatican.va/content/francesco/en/homilies/2015/documents/papa-francesco_20150125_vespri-conversione-san-paolo.html.
[56] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2015/may/documents/papa-francesco_20150504_chiesa-evangelico-luterana-svezia.html.
[57] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2015/february/documents/papa-francesco_20150216_moderatore-chiesa-scozia.html.
[58] www.diariopopular.com.ar/notas/150119-la-historia-del-exorcista-favorito-del-papa-francisco.
[59] www.lanacion.com.ar/816217-masiva-oracion-por-la-unidad-cristiana.
[60] L’Osservatore Romano, 20/03/2013, pagina 1.
[61] L’Osservatore Romano, 27/03/2013, pagina 6.
[62] L’Osservatore Romano, 08/05/2015, pagina 7.
[63] L’Osservatore Romano, May 15, 2013, pagina 3.
[64] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2013/june/documents/papa-francesco_20130628_patriarcato-ecumenico-costantinopoli.html.
[65] L’Osservatore Romano, 03/04/2015, pagina 5.
[66] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2015/january/documents/papa-francesco_20150130_chiese-ortodosse-orientali.html.
[67] w2.vatican.va/content/francesco/en/audiences/2013/documents/papa-francesco_20130619_udienza-generale.html.
[68] americamagazine.org/pope-interview.
[69] Claudia Carlen, Le encicliche Papali [The Papal encyclicals], Volume 3, 1990, Stamperia Pierian [The Pierian Press], SUA, pagina 317.
[70] w2.vatican.va/content/francesco/en/speeches/2014/november/documents/papa-francesco_20141130_turchia-conferenza-stampa.html.
[71] www.youtube.com/watch?v=RwS9umpEkvs.
[72] web.archive.org/web/20150414183919/grandeoriente.it/comunicati/2013/03/il-gran-maestro-raffi-con-papa-francesco-nulla-sara-piu-come-prima.aspx.
[73] masonicpressagency.blogspot.com/2013/03/grand-lodge-of-argentina-welcomes.html.
fonte http://antimassoneria.altervista.org/la-dottrina-cattolica-e-la-dottrina-bergogliana/

Nessun commento:

Posta un commento