Translate

mercoledì 20 luglio 2016

IL TRAFFICO DI ORGANI UMANI DEI PICCOLI MIGRANTI IN EUROPA



  
di Gianni Lannes


Ecco cosa accade nell'esodo dall'Africa alla "civile" Europa sotto lo sguardo omertoso delle autorità occidentali. Bambini e ragazzi trasformati in carne da macello per gli espianti dal sud al nord del mondo. I gruppi etnici più colpiti sono quelli somali ed eritrei.Nessun paese aderente all'Unione europea ha ratificato la convenzione internazionale contro la tratta di organi umani, ad eccezione dell'Albania. Ufficialmente, nel 2015 in Italia sono scomparsi più di 12 mila minori. Nei primi 5 mesi del 2016 mancano all'appello sempre in Italia ben 5.241 tra bambini e adolescenti, definiti dal ministero delle politiche sociali come "irreperibili".
  
Il quotidiano La Repubblica del 4 luglio 2016, titola a caratteri cubitali: «Palermo, traffico di migranti: 38 fermi della polizia in tutta Italia. "Profughi uccisi per espiantare gli organi"». Il sottotitolo recita: «Parla il trafficante eritreo pentito arrestato nel 2015: chi non aveva soldi a sufficienza per il viaggio veniva assassinato per prelevare e vendere gli organi». La Procura della Repubblica di Palermo indaga su un fenomeno concreto, non su una leggenda metropolitana, come i soliti disinformatori sguinzagliati anche in rete, vogliono far credere all'ignara opinione pubblica. A proposito, ecco cosa attesta l'ultimo rapporto del Comitato nazionale per la bioetica:



Perché il governo  Renzi non risponde all'interrogazione parlamentare a risposta scritta numero 4/05225 del 4 febbraio 2016? Per quale motivo l'esecutivo dell'ineletto Renzi, non ratifica la convenzione del consiglio d'Europa contro la tratta di organi umani?





riferimenti: 




http://sulatestagiannilannes.blogspot.it/2016/07/il-traffico-di-organi-umani-dei-piccoli.html#more

Nessun commento:

Posta un commento