Translate

lunedì 25 luglio 2016

Paolo Barnard distrugge Matteo Renzi: “Nessuno dei tuoi collaboratori ti ha mai detto che la Germania ha salvato le banche tedesche con i soldi dei contribuenti italiani? Queste cose non potevate dirle in faccia alla Merkel, invece di tornare a casa umiliati?”

Barnard-1

PAOLO BARNARD:”LA GERMANIA HA SALVATO LE BANCHE TEDESCHE CON I SOLDI DEI CONTRIBUENTI ITALIANI”.
E’ un fiume in piena l’economista Paolo Barnard alla trasmissione “La Gabbia” del 29 giugno scorso.”La Germania ha salvato le sue banche con i soldi dei contribuenti italiani”.
In meno di 5 minuti, l’economista Paolo Barnard spiega spiega il progetto europeo: “questo mostro che si chiama Unione Germanica”, dove i tedeschi possono gestire i soldi di tutti, mentre gli italiani devono chiedere se e come possono spendere i propri soldi.
E’ proprio questo ciò che vuole far intendere Paolo Barnard, in riferimento al recente incontro tra il nostro Premier Renzi e la cancelliera Angela Merkel, dove il capo di governo si è dato al “bacio della pantofola” e alla supplica.
“Caro Renzi, lei è stato dalla Merkel a chiedere un mini salvataggio con i soldi pubblici delle banche italiane e nessuno le ha detto che la Germania ha salvato le banche tedesche per 704 miliardi di € con i soldi pubblici dei contribuenti europei ed italiani. Non gli poteva dire questo in faccia alla Merkel?”
Poi continua:
“i tedeschi sono un popolo di bari e di falsari che, sotto il trucco contabile dell’ Euro, si sono intascati 1800 miliardi di €, mentre noi siamo andati in rosso di 1200miliardi incluso la Francia, e oggi si strappano i capelli per degli spiccioli che devono dare per salvare la Grecia”
Infine si rivolge agli italiani :
“voglio dirvi delle cose che nessuno vi ha mai detto su questo mostro che si chiama Unione Germanica“.
Questo ed altro nel video seguente da non perdere
http://ununiverso.altervista.org/blog/paolo-barnard-distrugge-matteo-renzi-nessuno-dei-tuoi-collaboratori-ti-ha-mai-detto-che-la-germania-ha-salvato-le-banche-tedesche-con-i-soldi-dei-contribuenti-italiani-queste-cose-non-potev/

Nessun commento:

Posta un commento