Translate

martedì 9 agosto 2016

LAURA BOLDRINI: UNA MONDIALISTA A CAPO DELLA CAMERA

laura_boldrini_camera_7
 di Maurizio Elia Spezia –
Non potevamo aspettarci persona peggiore della Boldrini alla presidenza della Camera.
Senza stare a citare il suo curriculum e il suo amore nei confronti della NATO, le ultime giornate sono state ornate dalle dichiarazioni molto pesanti della presidente di SEL.
Partiamo da Domenica, ecco cosa pubblica sulla sua pagina facebook:
Un’Europa diversa, attenta ai diritti e non preoccupata soltanto del pareggio di bilancio. Un’Europa madre e non matrigna, come invece viene spesso percepita oggi a causa delle pesanti politiche di austerità.
Ne abbiamo parlato oggi pomeriggio a Venezia in un confronto su parità di genere e contrasto all’omofobia promosso dal Consiglio d’Europa.
L’Ue ci chiede di intervenire anche per regolamentare le unioni civili, essendo l’Italia uno dei pochi Paesi che non le ha introdotte. Come del resto esigono molti cittadini, che sono più avanti della politica e delle istituzioni.
Servono interventi contro l’omofobia, che nasce dalla stessa matrice che produce la violenza contro le donne. Il raffronto con gli altri paesi può spingerci ad avanzare.
E’ questa la dimensione “politica” dell’Europa, terra dei diritti sociali e civili. Il sogno degli Stati Uniti d’Europa merita di diventare realtà per i nostri figli.
Non contenta ieri rincara e dichiara ai ROM: “Siate orgogliosi della vostra storia! Sì alla case popolari!”  e non contenta aggiunge: “So quanto affascinante e antica sia la vostra storia, e quanto sia segnata da tragedie e tentativi di sterminio; bisogna fare di più per farla conoscere, per renderla nota ai giovani; altrimenti prevale il pregiudizio e con esso la discriminazione” (fonte).
Ci aspettano tempi molto duri in Italia, almeno per noi italiani.
http://www.losai.eu/laura-boldrini-una-mondialista-convinta/

Nessun commento:

Posta un commento