Translate

sabato 1 ottobre 2016

"La svolta anti democratica c’è.Di Stefano Davidson


"La svolta anti democratica c’è, ed è dove si incarcerano giornalisti, insegnanti, magistrati, non in un Paese in cui si tagliano il Cnel e qualche centinaia di poltrone”
Anche in un Paese:
- dove i giornalisti scrivono su giornali finanziati dal Governo e la cui informazione è classificata al 78 posto di RSF dietro a Stati tipo Burkina Faso.
- dove un cretino si permette di dire "non è vero" a un costituzionalista che cerca di spiegargl,i senza dargli dell'imbecille troppo palesemente, cosa significa diritto costituzionale,
- dove lo stesso cretino continua a chiedere i numeri degli articoli come se fosse un vigile (tecnica Manzione?) quando la Costituzione di qualunque Paese ha un senso in quanto è un "corpus" unico,
- dove il presidente del consiglio abusivo può permettersi di mentire palesemente in televisione (da documenti della Ragioneria dello Stato il risparmio non sarebbe di 500 milioni sbandierati dal cazzaro ma solo 49.)
- dove si fanno riforme dell'istruzione come "la buona scuola"
- dove si taglia la Sanità pubblica come ha fatto questo governo ILLEGITTIMO
- dove invece che fare troiate come quella sul Senato non si tagliano semplicemente gli emolumenti dei deputati del 50% e le pensioni d'oro e gli stipendi dei gran commis.
- dove i magistrati compiacenti assolvono un premier sedicente laureato in giurisprudenza con 109 per incapacità di comprendere l'illiceità di quanto commesso e vengono immediatamente promossi a capo della Corte dei Conti
- dove l'incapace di comprendere presenta riforme legislative c o s t i t u z io n a l i 1!!!!
Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento