Translate

venerdì 28 ottobre 2016

Lo scoop pilotato dei Panama Papers dai Gatekeepers di The International Consortium of Investigative Journalists finanziati dagli USA, Soros e Rockefeller è un enorme ricatto

L'International Consortium of Investigative Journalists (Icij)  (da sito)
di Arturo Navone
Tutto il mondo parla dell'inchiesta "Panama Papers" il dossier che svela nomi e cognomi di titolari di presunti conti correnti segreti, è stato il team dell'International Consortium of Investigative Journalists, Icij. I documenti trapelati provengono dai file di Mossack & Fonseca, uno studio legale di Panama che ha registrato ed ha contribuito a gestire le aziende della rete nelle Isole Vergini britanniche ed in altri paradisi offshore.

Peccato però che il destinatario privilegiato di questo scoop sembra essere il Presidente Putin a cui il sito del Icij dedica una pagina completa: Tutti gli uomini di Putin. si parla di due miliardi di dollari, nel momento in cui la popolarità del presidente è ai massimi livelli nel mondo, guarda caso dopo un anno che i documenti erano stati consegnati come dal cilindro escono fuori ...
Quando è un pò di tempo che ti occupi di queste cose le anomalie saltano subito agli occhi, di seguito riportato un ampio riassunto tradotto dal sito ufficiale, potrete verificare voi stessi, con tutti i miliardari e politici che ci sono in America non ne compare nemmeno uno, multinazionali nemmeno, del mondo occidentale abbiamo solo il padre defunto di Cameron, il primo ministro islandese, combinazione due nazioni euroscettiche e Marie Le Pen del Front National francese.
Il Süddeutsche Zeitung, quotidiano filo-NATO che ha ricevuto i documenti fà un esempio del sistema di monitoraggio, in un programma di computer hanno inserito dei nomi e delle liste come per esempio nazioni con problemi con le Nazioni Unite, o come leggeremo più avanti si nomina solo, al solito, le nazioni canaglia o la Black list degli USA:
“I giornalisti compilano liste di politici importanti, criminali internazionali e noti atleti professionisti, tra gli altri. L’elaborazione digitale ha reso possibile quindi cercare tra le fughe i nomi su queste liste. La lista degli “scandali sulle donazioni a partiti” conteneva 130 nomi, e più di 600 nelle sanzioni delle Nazioni Unite. In pochi minuti, il potente algoritmo di ricerca confronta le liste con 11,5 milioni di documenti. Per ogni nome trovato, un processo di ricerca dettagliata viene avviato, ponendo le seguenti domande: qual è il ruolo di questa persona nella rete delle società? Da dove proviene il denaro? Dove va? È questa la struttura giuridica?”
 The Guardian dice chiaramente:
"Mentre gran parte del materiale fuoriuscito rimarrà privata, ci sono motivi validi per la pubblicazione di alcuni dei dati. I documenti rivelano una grande ampiezza di attività invisibile",
ricordando che già distrusse le sue copie dei file di Snowden su indicazione del MI6.

La cosa che mi ha insospettito immediatamente sono i finanziatori del consorzio di giornalisti che dichiarano : "Il premiato giornalismo investigativo non ha prezzo, ma non è libero"
Finita la festa, infatti l’ex-ambasciatore inglese Craig Murray scrive che la sostanza (se c’è) è nascosta dalle organizzazioni che gestiscono la “fuga”:
“Il filtraggio delle informazioni della Mossack Fonseca dai media corporativi segue un programma diretto dai governi occidentali. Non si parla affatto di utilizzo della Mossack Fonseca da parte di grosse società o miliardari occidentali, principali clienti. E il Guardian si affretta a rassicurare che “gran parte del materiale trapelato rimarrà privato”. Cosa vi aspettavate? La fuga è gestita dal grandiosamente ma ridicolmente chiamato “Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi”, finanziato ed organizzato interamente dall’US Center for Public Integrity, i cui finanziatori sonoFord FoundationCarnegie EndowmentRockefeller Family FundWK Kellogg FoundationOpen Society Foundation (Soros), tra molti altri. Non aspettatevi una vera e propria denunzia del capitalismo occidentale. Gli sporchi segreti delle società occidentali rimarranno inediti".

e non solo: Rockefeller Brothers Fund, Vanguard Charitable Endowment Program, Jewish Community Federation, Microsoft Matching Gifts Program, l’USAID (governo degli Stati Uniti), il peggio del peggio.

Da non dimenticare che Soros attraverso l'Open Society Foundation controllawikipedia per una informazione controllata. 
Di seguito riportato un ampio riassunto tradotto dal sito ufficiale evidente il senso unico delle notizie rivolto ai nemici dei Banksters e degli USA ed il possibile ricatto a chi per ora è rimasto celato


Panama Papers, dietro allo scoop una rete globale di giornalisti

Da nessuna parte nei file Mossack & Fonseca il nome del presidente russo Putin, ex capo delle spie del KGB, è in realtà citato. Le registrazioni audio e testimonianze dimostrano che anche quando più stretti confidenti di Putin discutono privatamente i suoi rapporti finanziari, usano pseudonimi per lui o semplicemente gesto verso il cielo, piuttosto che pronunciano il suo nome.
Per anni ci sono stati rapporti, soprattutto da informatori, circa la ricchezza segreta di Putin. Poche società off-shore, un palazzo e un mega yacht sono stati tutti detti appartenere al leader russo. Vari organi di informazione hanno inoltre notato come le persone intorno a Putin sono diventati ricche. Eppure un quadro dettagliato degli affari finanziari nascosti della cerchia di Putin è rimasta inafferrabile.

Le registrazioni rivelano ciò che fino ad ora è stato in gran parte la roba di voce: come i compari di Putin segretamente conducevano le loro attività. File interni dello studio legale dimostrano come i servitori e proxy hanno creato strutture per nascondere e spostare la ricchezza segreta. I documenti comprendono corrispondenza e-mail, le forme di conti bancari, contratti di finanziamento, operazioni su azioni e le scansioni del passaporto. Date, gli importi di cassa e termini contrattuali sono dettagliate.

Ne esce un network di transazioni in grado di movimentare più di 200 milioni di dollari per volta.

Ecco un esempio concreto. Il 10 febbraio del 2011, una società anonima delle Isole Vergini britanniche, la Sandalwood Continental Ltd, ha prestato 200 milioni di dollari a un'altra società fantasma con base a Cipro, chiamata Horwich Trading Ltd. Ventiquattr'ore dopo, la Sandalwood ha girato il proprio credito alla Ove Financial Corp., un'altra misteriosa società delle Isole Vergini, che ha concluso l'acquisto sborsando un solo dollaro. Ma il giro del denaro non finisce qui. Lo stesso giorno Ove ha passato quei medesimi crediti a una offshore di Panama, denominata International Media Overseas. Anche questa transazione è stata conclusa al prezzo di un dollaro. Nel giro di un solo giorno, quindi, il prestito era passato attraverso tre Paesi, due banche e quattro società, con il risultato finale di rendere molto difficile ricostruire l'origine e la destinazione.

Lealtà e le relazioni di lunga data aiutano legano la rete insieme. Si tratta di una fraternità di confidenti Putin. Molti degli uomini i cui interessi si riflettono nei file trapelate sono compagni Putin la cui storia con lui tracce indietro di decenni a San Pietroburgo, la città nota, prima della caduta dell'Unione Sovietica, come Leningrado.

articoli / 00Russia / 160.403-russia-04.jpg
Battesimo della figlia di Vladimir Putin Masha.
Sergey Roldugin (estrema destra) è stato il padrino.
C'è Roldugin, che è il padrino di figlia maggiore di Putin, amico d'infanzia, violoncellista classico e direttore d'orchestra. Poi c'è Yury Kovalchuk, un banchiere che ha forgiato legami con il futuro presidente, quando Putin era un funzionario municipale, e Arkady Rotenberg, un amicone d'infanzia, un ex istruttore di judo che è diventato un miliardario attraverso progetti di costruzione sponsorizzati dallo stato, oleodotti e altre imprese e suo fratello Boris.

Molti degli uomini collegate alla rete, tra cui Putin, quota qualcos'altro in comune, oltre la storia. Essi sono collegati al St. Petersburg-based Bank Rossiya, che il governo degli Stati Uniti ha identificato come cashbox personale di Putin.


  • I file rivelano le aziende offshore di 140 politici e funzionari pubblici di tutto il mondo
  • Attuali ed ex leader mondiali nei dati comprendono primi ministri di Islanda e Pakistan, il presidente dell'Ucraina, e il re dell'Arabia Saudita
  • Più di 214.000 entità off-shore compaiono nella fuga, collegato a persone in più di 200 paesi e territori
  • Le principali banche hanno guidato la creazione di imprese difficili da traccia in paradisi offshore
Una perdita enorme di documentiundici milioni e mezzo di file, espone le partecipazioni offshore di 12 leader mondiali attuali ed ex e rivela come i collaboratori del presidente russo Vladimir Putin in segreto mescolate fino a $ 2 miliardi attraverso banche e società d'ombra.

La documentazione fornisce anche i dettagli dei rapporti finanziari nascosti di 128 politici e funzionari pubblici in tutto il mondo.

La cache di 11,5 milioni di dischi mostra come un'industria globale di studi legali e le grandi banche vende segretezza finanziaria a politici, truffatori e trafficanti di droga, nonché miliardari, celebrità e star dello sport.

Questi sono tra i risultati di un'indagine durata un anno dal Consorzio Internazionale dei Giornalisti investigativi, quotidiano tedesco Süddeutsche Zeitung e più di 100 altre organizzazioni di notizie .

I file espongono società off-shore controllate dai primi ministri di Islanda e Pakistan, il re di Arabia Saudita e i figli del presidente dell'Azerbaigian.

Esse comprendono anche almeno 33 ditte e persone nella lista nera da parte del governo degli Stati Uniti a causa di elementi di prova che erano stati coinvolti in illeciti, come ad esempio fare affari con i signori della droga messicani, organizzazioni terroristiche come Hezbollah o stati canaglia come la Corea del Nord e l'Iran.

Una di queste società ha fornito carburante per gli aeromobili che il governo siriano utilizzato per bombardare e uccidere migliaia di propri cittadini, hanno accusato le autorità statunitensi.

"Questi risultati mostrano quanto profondamente radicata pratiche nocive e la criminalità sono nel mondo off-shore", ha detto Gabriel Zucman, economista presso l'Università della California, Berkeley e autore di "The Hidden ricchezza delle nazioni:. Il flagello dei paradisi fiscali" Zucman, che è stato informato sulle indagini dei media partner ', ha detto che il rilascio dei documenti trapelati dovrebbe indurre i governi a cercare "sanzioni concrete" contro le giurisdizioni e le istituzioni che spacciano la segretezza in mare aperto.

I leader mondiali che hanno abbracciato piattaforme anti-corruzione presentano nei documenti disgiunti. I file rivelano società offshore legate alla famiglia del leader della Cina top, Xi Jinping, che ha giurato di combattere "eserciti di corruzione", così come il presidente ucraino Petro Poroshenko, che si è posizionato come un riformatore in un paese scosso da scandali di corruzione .I file contengono anche nuovi dettagli dei rapporti off-shore da parte del defunto padre del primo ministro britannico David Cameron, leader nella spinta per la riforma fiscale-rifugio.

Le dita di Mossack Fonseca sono in commercio dei diamanti in Africa, il mercato internazionale dell'arte e altre aziende che prosperano sulla segretezza.L'azienda ha servito abbastanza Royalty Medio Oriente per riempire un palazzo. E 'aiutato due re, Mohammed VI del Marocco e il re dell'Arabia Saudita Salman, prendere per il mare su yacht di lusso.

In Islanda, i file trapelate mostrano come il primo ministro David Sigmundur Gunnlaugsson e sua moglie in segreto possedevano una società off-shore che ha tenuto milioni di dollari in titoli di banche islandesi durante la crisi finanziaria di quel paese.

I file includono un riciclatore di soldi condannato che sosteneva di aver organizzato un
 contributo di 50.000 $ di una campagna illegale utilizzato per pagare i ladri del Watergate, 29 miliardari presenti nella lista di Forbes Magazine di 500 persone più ricche del mondo e star del cinema Jackie Chan, che ha almeno sei società gestito attraverso lo studio legale.

Come per molti dei clienti di Mossack Fonseca, non vi è alcuna prova che Chan ha usato la sua società per scopi impropri. Avere una società offshore non è illegale. Per alcune transazioni commerciali internazionali, è una scelta logica.

I documenti Mossack Fonseca indicano, tuttavia, che i clienti della ditta hanno incluso intriganti Ponzi, boss della droga, evasori fiscali e molestatore sessuale almeno un carcere. Un uomo d'affari statunitense condannato per un viaggio in Russia per avere rapporti sessuali con minorenni orfani hanno firmato le carte per una società offshore mentre stava scontando la sua pena detentiva nel New Jersey, i documenti dimostrano.

I file contengono nuovi dettagli circa i principali scandali che vanno dalla rapina oro più infame di Inghilterra per le accuse di corruzione convulsioni FIFA, l'organismo che governa il calcio internazionale.

I documenti trapelati rivelano che lo studio legale di Juan Pedro Damiani, un membro del comitato etico della Fifa, ha avuto rapporti d'affari con tre uomini che sono state incriminate nello scandalo della FIFA - ex vice presidente della Fifa Eugenio Figueredo e Hugo e Mariano Jinkis, il padre- squadra figlio accusato di aver pagato tangenti per vincere diritti di trasmissione per gli eventi di calcio latino-americani. Le registrazioni mostrano che studio legale di Damiani in Uruguay ha rappresentato una società off-shore legata ai Jinkises e sette società collegate al Figueredo.


Il miglior calciatore del mondo, Lionel Messi, si trova anche nei documenti. Le registrazioni mostrano Messi e suo padre erano proprietari di una società di Panama: Mega Stella Enterprises Inc. Questo aggiunge un nuovo nome alla lista di società di copertura noti per essere collegato a Messi. I suoi rapporti offshore sono attualmente oggetto di un caso di evasione fiscale in Spagna.

Se sono famosi o sconosciuti, Mossack Fonseca lavora in maniera aggressiva per proteggere i segreti dei suoi clienti.

Mossack Fonseca ha detto ICIJ che è qualificano come persone politicamente esposte "debitamente le politiche e le procedure per individuare e gestire quei casi in cui gli individui stabilito".

Spesso, Mossack Fonseca che non rendersi conto che i suoi clienti erano.Un 2015 di revisione interna ha scoperto che lo studio legale conosceva l'identità dei veri proprietari di solo 204 su 14.086 società che aveva incorporato in Seychelles, un paradiso fiscale nell'Oceano Indiano.

Le autorità britanniche Isole Vergini multati Mossack Fonseca 37.500 $ per aver violato le regole anti-riciclaggio di denaro, perché l'azienda costituita una società per il figlio dell'ex presidente egiziano Hosni Mubarak, ma non è riuscito a identificare la connessione, anche dopo che il padre e il figlio sono stati accusati di corruzione in Egitto . Una revisione interna dallo studio legale ha concluso, "la nostra formula di valutazione dei rischi è gravemente carente."

In tutto, l'analisi ICIJ dei file Mossack Fonseca ha identificato 61 membri della famiglia e collaboratori di primi ministri, presidenti o re.

Le registrazioni mostrano, per esempio, che la famiglia di Presidente dell'Azerbaigian Ilham Aliyev utilizzato fondazioni e aziende in Panama per tenere puntate segrete in miniere d'oro e immobiliare di Londra. I figli del primo ministro pachistano Nawaz Sharif anche di proprietà Londra immobiliare attraverso società create da Mossack Fonseca, record dello studio legale mostrano.

I membri della famiglia di almeno otto membri attuali o ex della Cina Comitato permanente del Politburo, organo di governo principale del paese, hanno società offshore disposti però Mossack Fonseca. Essi comprendono del presidente Xi fratello-in-law, che ha istituito due società Isole Vergini britanniche nel 2009.

I rappresentanti per le azeri, leader pakistani e cinesi non hanno risposto alle richieste di commento.

La lista dei leader mondiali che hanno usato Mossack Fonseca per impostare entità off-shore comprende l'attuale presidente dell'Argentina, Mauricio Macri, che è stato direttore e vice presidente di una società Bahamas gestita da Mossack Fonseca quando era un uomo d'affari e il sindaco della capitale dell'Argentina, Buenos Aires. Un portavoce Macri ha detto il presidente mai azioni di proprietà personale in azienda, che faceva parte del business della sua famiglia.

Durante i sanguinosi giorni del 2014 l'invasione russa della regione di Donbass del Ucraina, i documenti mostrano, rappresentanti di leader ucraino Petro Poroshenko criptato per trovare una copia di una bolletta di casa per lui per completare il lavoro di ufficio per creare una holding nelle Isole Vergini Britanniche .

Un portavoce Poroshenko ha detto che la creazione della società non aveva nulla a che fare con "tutti gli eventi politici e militari in Ucraina." Consulenti finanziari di Poroshenko ha detto che il presidente non ha incluso la società BVI nelle sue informativa finanziaria 2014 in quanto né la holding né due società collegate a Cipro e Paesi Bassi hanno tutti i beni.Hanno detto che le società facevano parte di una ristrutturazione aziendale per contribuire a vendere attività dolciaria di Poroshenko.

Quando Sigmundur David Gunnlaugsson divenne primo ministro islandese nel 2013 ha nascosto un segreto che avrebbe potuto danneggiare la sua carriera politica. Lui e sua moglie ha condiviso la proprietà di una società offshore nelle Isole Vergini Britanniche quando entrò il parlamento nel 2009. Ha venduto la sua quota nei mesi aziendali in seguito alla moglie per $ 1.

La società ha tenuto obbligazioni originariamente valore di milioni di dollari in tre banche islandesi giganti che sono falliti durante il crollo finanziario globale del 2008, che lo rende un creditore nei loro fallimenti. Il governo di Gunnlaugsson negoziato un accordo con i creditori lo scorso anno senza rivelare partecipazione finanziaria della sua famiglia nel risultato.

Gunnlaugsson ha negato nei giorni scorsi che gli interessi finanziari della sua famiglia hanno influenzato le sue prese di posizione. I record trapelato non rendono chiaro se le posizioni politiche del Gunnlaugsson beneficiato o male il valore delle obbligazioni detenute attraverso la società off-shore.

In un colloquio con un media partner ICIJ, Reykjavik media e SVT, Gunnlaugsson negato nascondere beni. Quando è stato confrontato con il nome della società off-shore legata a lui - Wintris Inc. - il primo ministro ha detto "Sto iniziando a sentire un po 'strano a queste domande, perché è come se mi stai accusando di qualcosa."
Poco dopo, ha concluso l'intervista.

Quattro giorni dopo, la moglie ha preso il pubblico questione, la pubblicazione di una nota su Facebook affermando che la società è stata lei, non il suo, e che lei aveva pagato tutte le tasse su di esso.

Da allora, i membri del parlamento islandese hanno messo in dubbio il motivo per cui Gunnlaugsson mai rivelato la società off-shore, con una parlamentare che chiede il premier e il suo governo a dimettersi.

Il primo ministro ha combattuto indietro, mettendo fuori un comunicato di otto pagine sostenendo che non era tenuto a segnalare pubblicamente la sua connessione al Wintris perché è stato davvero di proprietà di sua moglie e perché era "soltanto una holding, non una società impegnata in le attività commerciali ".

I dati trapelato copre quasi 40 anni, dal 1977 fino alla fine del 2015. Esso consente una visione mai visto prima all'interno del mondo off-shore - fornendo un look da giorno per giorno, decennio per decennio in quanto buio denaro scorre attraverso il sistema finanziario globale, l'allevamento del crimine e stripping tesorerie nazionali di entrate fiscali.

La maggior parte dei servizi l'industria offshore fornisce sono legali se utilizzato dal rispettosi della legge. Ma i documenti mostrano che le banche, studi legali e altri giocatori off-shore hanno spesso mancato di seguire i requisiti legali che assicurarsi che i loro clienti non sono coinvolti in imprese criminali, evasione fiscale e corruzione politica. In alcuni casi, i file mostrano, intermediari off-shore hanno se stessi ei loro clienti protetto da nascondere operazioni sospette o la manipolazione di documenti ufficiali.

Co-fondatore dello studio legale, Ramón Fonseca, ha detto in una recente intervista alla televisione panamense che l'impresa non ha alcuna responsabilità per ciò che i clienti fanno con le società off-shore che l'azienda vende. Ha paragonato l'azienda ad una "fabbrica di automobili", la cui responsabilità finisce una volta che la macchina viene prodotta.Incolpare Mossack Fonseca per ciò che le persone fanno con le loro aziende sarebbe come accusare una casa automobilistica ", se la vettura è stata utilizzata in una rapina", ha detto.

Sotto controllo

Fino a poco tempo, Mossack Fonseca ha largamente operato nell'ombra.Ma è oggetto di crescenti esame come i governi hanno ottenuto perdite parziali dei file e delle autorità della ditta in Germania e in Brasile ha iniziato sondare le sue pratiche.

Nel febbraio 2015, Süddeutsche Zeitung ha riferito che le forze dell'ordine tedesche avevano lanciato una serie di raid mirati una delle più grandi banche del paese, Commerzbank, in un'indagine fiscale-frode che le autorità hanno detto potrebbe portare ad accuse penali contro i dipendenti Mossack Fonseca.

In Brasile, lo studio legale è diventato un bersaglio in un'indagine di corruzione e riciclaggio di denaro soprannominata "Operation Car Wash" ( "Lava Jato," in portoghese), che ha portato ad accuse penali contro leader politici e un'indagine del popolare ex presidente Luiz Inácio Lula da Silva.Lo scandalo minaccia di scalzare l'attuale presidente Dilma Rousseff.


I dipendenti di Mossack Fonseca sono stati tra gli arrestati dalla polizia brasiliana come parte dell'Operazione Car Wash Image:. RedeTV!
Nel mese di gennaio, i pubblici ministeri brasiliani etichettati Mossack Fonseca come un "grande riciclatore di denaro " e ha annunciato di aver sporto denuncia penale nei confronti di cinque dipendenti della sede brasiliana della società per il loro ruolo nello scandalo.


Mossack Fonseca nega ogni addebito in Brasile.

Crimine del secolo


Prima dell'alba il 26 novembre 1983, sei ladri scivolato nel magazzino Brink's-Mat all'aeroporto di Heathrow di Londra. I teppisti hanno legato le guardie di sicurezza, li cosparso di benzina, accese un fiammifero e minacciato di metterli in fiamme a meno che non hanno aperto volta della magazzino. All'interno, i ladri hanno trovato quasi 7.000 Lingotti d'oro, diamanti e contanti.

"Grazie mai così tanto per il vostro aiuto. Avere un bel Natale ", uno dei ladri ha detto come se ne andarono.

Media britannici soprannominato il furto del "crimine del secolo". Gran parte del bottino - tra cui il denaro raccolto fondendo l'oro e la vendita - non è mai stato recuperato. Dove il denaro mancante è andato è un mistero che continua ad affascinare gli studenti della malavita dell'Inghilterra.


Ora i documenti all'interno dei file di Mossack Fonseca rivelano che lo studio legale e il suo co-fondatore, Jürgen Mossack, possono aver contribuito i cospiratori tenere il bottino dalle mani delle autorità per proteggere una società legata a Gordon Parry, un London faccendiere che riciclati soldi per i plotter Brink's-Mat.

Sedici mesi dopo la rapina, i documenti dimostrano, Mossack Fonseca ha istituito una società di comodo di Panama chiamato Feberion Inc. Jürgen Mossack era uno della società tre "candidato" amministratori, un termine usato nel commercio per controfigure che controllano una società su carta ma esercitare alcuna autorità reale sulle sue attività.

Una nota interna scritta da Mossack mostra era consapevole che nel 1986 la società è stata "apparentemente coinvolto nella gestione del denaro dal famoso furto Brink's-Mat a Londra. La società stessa non è stata usata illegalmente, ma potrebbe essere che l'azienda ha investito denaro attraverso conti bancari e le proprietà che è stato illegittimamente di provenienza. "

Mossack Fonseca registra dal 1987 rendono chiaro che Parry era dietro Feberion. Invece di aiutare le autorità ad accedere ai beni di Feberion, lo studio legale ha provveduto che hanno impedito di polizia del Regno Unito di ottenere il controllo della società, i documenti dimostrano.

Dopo che la polizia ottenuti i due certificati che controllavano la proprietà della società, Mossack Fonseca organizzato per Feberion di emettere 98 nuove azioni, una mossa che sembra avere effettivamente strappato il controllo di distanza dal investigatori, i record trapelate mostrano.

Non è stato fino al 1995 - tre anni dopo Parry fu mandato in prigione per il suo ruolo nel cappero oro - che Mossack Fonseca concluso il suo rapporto d'affari con Feberion.

Un portavoce dello studio legale ha detto che tutte le accuse l'azienda ha aiutato scudo ricavato della rapina Brink's-Mat "sono del tutto false". Il portavoce ha detto Jürgen Mossack "non ha mai avuto alcun rapporto" con Parry e non è mai stato contattato dalla polizia sul caso.

La difesa di Mossack Fonseca della compagnia poco raccomandabile illustra fino a che punto molti operatori off-shore andranno a servire gli interessi dei loro clienti.

Il sistema off-shore si basa su un settore tentacolare globale di banchieri, avvocati, commercialisti e questi vanno intermediari che lavorano insieme per proteggere i segreti dei loro clienti. Questi esperti segreto usano società anonime, fondi comuni e altri enti di carta per creare strutture complesse che possono essere utilizzati per mascherare le origini del denaro sporco.

"Sono la benzina che gestisce il motore", dice Robert Mazur, un ex agente della droga degli Stati Uniti e autore di "The Infiltrator: La mia vita segreta All'interno delle Banche sporchi Dietro di Pablo Escobar Cartello di Medellin" . "Sono un pezzo di straordinaria importanza della formula di successo per le organizzazioni criminali".

Mossack Fonseca ha detto ICIJ che segue "la lettera e lo spirito della legge. Perché lo facciamo, non abbiamo una volta in quasi 40 anni di attività stato accusato di illeciti penali ".

In tutto, i file indicano Mossack Fonseca ha lavorato con più di 14.000 banche, studi legali, fondatori di società e altri intermediari, di imprese, fondazioni e trust per i clienti, i documenti dimostrano.

Mossack Fonseca dice che questi intermediari sono i suoi veri clienti, non gli eventuali clienti che utilizzano società off-shore. L'azienda dice che questi intermediari forniscono ulteriori livelli di supervisione per rivedere i nuovi clienti. Per quanto riguarda le proprie procedure, Mossack Fonseca dice che spesso superano "le regole e le norme vigenti, di cui noi e gli altri siamo legati".

Nei suoi sforzi per proteggere Feberion Inc., la società di comodo legato alla rapina oro Brink's-Mat, Mossack Fonseca ha utilizzato i servizi di una società di Panama-based, Chartered Management Company, gestita da Gilbert RJ Straub, un espatriato americano che ha giocato un cameo ruolo nello scandalo Watergate.


Il Consorzio Internazionale dei Giornalisti Investigativi è una rete globale di oltre 190 giornalisti investigativi in più di 65 paesi che collaborano su approfondite storie investigative .
Fondata nel 1997 da l'autorevole giornalista americano Chuck Lewis, ICIJ è stato lanciato come un progetto del Center for Public Integrity di estendere lo stile del cane da guardia del giornalismo del Centro, concentrandosi su questioni che non si fermano alle frontiere nazionali : la criminalità transfrontaliera, la corruzione, e la responsabilità del potere . Sostenuto dal Centro e dei suoi specialisti di computer-assisted reporting, esperti registri pubblici, FACT-dama e avvocati, giornalisti e redattori ICIJ forniscono risorse in tempo reale e state-of-the-art strumenti e tecniche per giornalisti di tutto il mondo.
Il comitato consultivo è composto da alcuni dei più grandi nomi del giornalismo d'inchiesta in tutto il mondo : Bill Kovach, Chuck Lewis, Rosental Calmon Alves, Phillip Knightley, Gwen Lister, Goenawan Mohamad, Reginald Chua e Brant Houston.

La necessità di una tale organizzazionenon è mai stata così grande. Globalizzazione e sviluppo hanno posto le pressioni straordinarie sulle società umane, in posa minacce senza precedenti da industrie inquinanti, le reti criminali transnazionali, stati canaglia, e le azioni dei personaggi potenti nel mondo degli affari e del governo.

I mezzi di informazione, zoppicando da brevi tempi di attenzione e la mancanza di risorse, sono ancora meno di un match per coloro che avrebbe danneggiato l'interesse pubblico. Le reti broadcast e maggiori quotidiani hanno chiuso gli uffici esteri, i bilanci di viaggio tagliate, e le squadre investigative si sciolsero. Stiamo perdendo i nostri occhi e le orecchie di tutto il mondo proprio quando abbiamo bisogno di loro più.

Il nostro obiettivo è quello di portare i giornalisti di diversi paesi insieme in team - eliminare le rivalità e promuovere la collaborazione. Insieme, ci proponiamo di essere migliore squadra investigativo transfrontaliero del mondo.

Cosa facciamo

Progetti ICIJ sono in genere gestiti da gruppi che vanno da un minimo di tre a ben 100, più i giornalisti sparsi in tutto il mondo. Questi giornalisti lavorano con le controparti di altri paesi e con la nostra Washington, DC, il personale di segnalare, modificare e produrre
 innovative report multimediali che aderiscono ai più alti standard di correttezza e precisione .


Nel corso degli anni, le nostre squadre hanno esposto il contrabbando di tabacco da parte delle imprese multinazionali e dalle organizzazioni criminali ; indagato cartelli private militari , le società di amianto , e gruppi di pressione del cambiamento climatico ; e ha rotto un nuovo terreno pubblicizzando dettagli di contratti di guerra in Iraq e Afghanistan .
Con chi lavoriamo

Per rilasciare le sue conclusioni, ICIJ lavora con le principali agenzie di stampa di tutto il mondo .

Segue lungo elenco

Queste collaborazioni uniche sono stati onorati ripetutamente. Tra i premi di ICIJ :George Polk Award, Overseas Press Club Award, John Oakes Award, Editor and Publisher Award, Society of Professional Journalists, KC Kulish Award and the Investigative Reporters and Editors Award.

I nostri sostenitori

Il ICIJ è una organizzazione non-profit. Noi diamo il nostro lavoro via gratis. Contiamo molto su fondazioni caritative e sul sostegno finanziario da parte del pubblico. Senza il vostro aiuto, non possiamo esistere.

Giornalismo investigativo transfrontaliero è tra i più costosi e più rischioso del mondo.Recenti finanziatori ICIJ includono: Adessium Foundation, Open Society Foundations, il Sigrid Rausing Trust, l'Ord Fondazione Fritt, il Pulitzer Center on Crisis Reporting, la Fondazione Ford, il David and Lucile Packard Foundation, Pew Charitable Trusts e Waterloo Fondazione.
Gli altri finanziatori
https://unmondoimpossibile.blogspot.it/search/label/Soros

Nessun commento:

Posta un commento