Translate

giovedì 10 novembre 2016

George Soros promuove le proteste anti Trump.


“Non il mio presidente” e “L’amore sconfigge l’odio” (“love Trumps hate”) e “P—y grabs back” Una marea di zombi,tipo pidioti italiani,al servizio delle ong di Soros hanno protestato nell’Oregon,in California e a New York.
Giorgetto Soros,il criminale satanista , invece di stare in galera per i suoi crimini contro l’umanità,continua a tramare,a creare colpi di stato,a finanziare tutto ciò che serve a distruggere e a destabilizzare .
Sta perdendo colpi Giorgetto gli è andata male con la Brexit,e ora sta organizzando le proteste in Gran Bretagna.
Gli sta andando male in Ucraina,nonostante i due ministri messi da lui nel governo.
Gli sta andando male con i migranti,sta nascendo un risentimento in Europa nei suoi confronti nonostante tutti i suoi eurodeputati affidabili in Europa e nei parlamenti nazionali.
Sta andando male con l’Isis ora con Trump cambierà la musica e verranno fuori documenti compromettenti .
Nonostante l’esercito di prostituti della stampa e dello spettacolo,dai sondaggi detti a tutte le ore del giorno e in tutti i parsi del mondo,Giorgetto è l’unico degno di vivere,secondo lui e quindi tutti a respirare la sua aria,il sondaggio doveva risvegliare l’interesse per la Killary e l’odio verso Trump.
Anche chi non avrebbe votato,doveva aver voglia di votare.
La missione compiuta dai suoi tirapiedi  di avaaz,di contattare tutti gli americani all’estero per farli votare… è andata male.
Il DeNiro furente,Springsteen ,Bon Jovi,i pompini di Madonna…nonostante queste figure di merda continua la guerra all’umanità di Soros,attenzione però,Trump ancora non è stato proclamato Presidente e il criminale Giorgetto è capace di tutto.

Alfredo d’Ecclesia

Nessun commento:

Posta un commento