Translate

domenica 11 dicembre 2016

Gentiloni? Dopo consultazioni una rutellante soluzione a firma DC (comics). Di Stefano Davidson





Gentiloni?
Dopo consultazioni una rutellante soluzione a firma DC (comics)
Solo per memoria:
Il 21 maggio 2012 viene ascoltata dai Pm la segretaria dell’allora tesoriere della Margheria Lusi, Francesca Fiore, che conferma le importanti elargizioni ai diversi esponenti dell’allora partito, che serviva La segretaria particolare del senatore ha mostrato un file excel in cui erano stati registrati tutti i nomi dei beneficiari dei bonifici disposti da Lusi nel periodo in cui amministrava le casse delle Margherita. La spartizione avveniva in proporzioni 60-40 alle correnti dei popolari e rutelliani che c’erano nel partito. Secondo i documenti riportati dalla Fiore l’ex Ministro delle Comunicazioni Paolo Gentiloni avrebbe ricevuto 72.283 euro per il 2010, 38 000 nel 2011 e solo 3.154 nel 2012 andati in fondazioni o persone a lui riconducibili come il capogruppo del Pd.
Da Ministro degli Esterenzi:
Siria, Liberazione Vanessa Marzullo e Greta Ramelli, le cooperanti rapite. Gentiloni assicura: l'Italia non ha pagato il riscatto. Peccato che le ragazze e molte fonti, tra cui l'Ansa, sostengano il contrario.
India, presi per il culo dagli Indiani del Kerala sulla vicenda dei due marò finché non "arrivano le giacche blu" di Obama in soccorso.
Egitto: Giulio Regeni? Allora a che punto siamo? Magari prima di fargli fare il Premier sarebbe il caso chiudesse qualcosa?
Israele è il simbolo dell'astensione italiana nel voto all'Unesco sulla risoluzione che rinnega le profonde radici ebraiche dei luoghi sacri di Gerusalemme e si giustifica dicendo: «Si è sempre fatto così».
Ipotizza che sui barconi dei migranti si infiltrino terroristi e fa incazzare i suoi. Si rimangia tutto e fa incazzare chi aveva apprezzato che un ministro avesse finalmente detto ciò che quasi tutti pensano.
Dopo la conquista di Sirte da parte dell'Isis, il 14 febbraio 2015 il ministro degli Esteri affermava che l'Italia era "pronta a combattere" ignorando totalmente l'art. 11 della Costituzione sulla quale giurò ma che, tanto si sa, per i leopoldati era lì per caso?.
Come Presidente del Consiglio?
Equivale a mettere i fili in mano all'ex Obaministro dei botti Ashton Carter.
Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento