Translate

sabato 31 dicembre 2016

La Boldrini chiama la censura bufala.




Invece di vergognarsi ha anche il coraggio di aprire bocca.Laura Boldrini pensa che tutti gli italiani siano dei deficienti idioti che devono pendere dalle sue labbra e da quello che l'elite propina.Non vuole capire che anche se loro decidono di non raccontare la realtà la gente si è stufata ,referendum ,brexit,elezioni americane...le vere bufale sono loro,portatori di interessi terzi ed eterni,secondo loro,la vita appartiene a loro .La Costituzione non esiste,l'art 21 non riguarda i cittadini che devono solo stare a sentire le loro stronzate .
Denunci le censura che c'è in Italia cara Boldrini,denunci i filtri messi nei social network,i profili fb oscurati,i troll tutti della sua area che vanno a segnalare tutto e tutti per far rimanere solo le vostre voci.I blog oscurati,le foto tagliate,i titoli e testi troncati,le connessioni bloccate ,anche questo accade e non c'è un cavolo di parlamentare che si occupi di questo.
Di questa censura della libertà e della dignità umana dovrebbe occuparsi,ma questi impegni a lei non piacciono,cara Boldrini trascrivo qui sotto la sua battaglia di amore per la censura.
Alfredo d'Ecclesia 


Boldrini: la lotta alle bufale è un problema mondiale


ROMA, 31 DIC –“Ho concentrato il mio impegno nella battaglia contro il discorso di odio, la disinformazione e le bufale. È ormai evidente che si tratta di problemi da affrontare con urgenza, tanto a livello nazionale che mondiale“. Lo scrive Laura Bordini in un post su Facebook in cui fa un breve bilancio di fine anno sulla sua attività di Presidente della Camera.
“Dal canto mio, a Montecitorio, ho istituito una Commissione contro l’hate speech, dedicata a Jo Cox e composta da deputati ed esperti. Così come ho deciso di non soccombere e di denunciare pubblicamente la violenza e le bufale sui social network. Credo infatti – sottolinea Boldrini – che debba essere rispettato il diritto di tutti i cittadini di essere informati correttamente – e non di essere disinformati – e che debba essere tutelata la dignità di chi utilizza la rete”.  ansa
http://www.imolaoggi.it/2016/12/31/boldrini-la-lotta-alle-bufale-e-un-problema-mondiale/



Nessun commento:

Posta un commento