Translate

giovedì 9 marzo 2017

LA FINE NELLE MANI DI UN SOLO UOMO

 E BERGOGLIO 
COLUI CHE PORTA LA FINE




Dal suo sorgere, al suo tramonto, quest'uomo sagace pose e porrà mano alla legge antica, per mutarla secondo le esigenze umane del tempo, Egli sa di essere quel che è, non guarda ai precetti e leggi del Grande e potente Re dei re che morì e risorse in questo mondo, ma muta e cambia la parola santa, ma costui nel tempo futuro non sarà ricordato, se non come il distruttore della Santa e Sacra legge di Dio. 

La sua grande abilità sta nel trovare accoliti ad esso favorevoli, specie tra coloro che hanno nel mondo grande visibilità, e desiderano di trovare in esso approvazione del loro operato, così una mano lava l'altra, il peccatore non sarà più assolto, l'eucarestia diverrà profana e non ha avrà nessun valore, il tabernacolo sparirà, e così il crocifisso prenderà la stessa strada, le statue della Vergine Santissima cambieranno, le immagini sacre saranno rimosse, l'agnello porterà sul suo ventre il numero delle Bestia 666, il rito diverrà una festa pagana, e si tornerà a riti antichi dell'impero romano, dove negli antichi templi di quel tempo lontano molti dei pullulavano, molte religioni erano assieme, si accalcavano al loro interno, ognuno aveva la sua edicola con la sua divinità, poi anche questo culto politeista verrà eliminato rapidamente, e una sola divinità sorgerà quella che verrà imposta in tutto il mondo il culto della personalità che già ora si sta facendo strada, grazie a molti falsi profeti, che illuminati da spiriti ribelli, producono portenti scambiati per miracoli di Dio dell'Eterno, l'Onnipotente Padre Celeste; quel che vale oggi, non è più la vera fede in quel Cristo Re dei re, ma la propria e personale fede che l'uomo ripone in un vescovo travestito di Bianco e in molti suoi accoliti, che ad esso danno lustro e visibilità, permettendogli di cambiare la legge Santa, e non opponendosi in alcun modo, anzi tutto permettendo e tutto sostenendo, e scagliandosi come furie contro coloro affermano in nome del Cristo di Dio la verità. I santuari aumenteranno, i falsi profeti pure, tutto nel rispetto dell'ecumenismo religioso, dell'approvazione in nome di un falso dio, che è uomo e che verrà presto. 

Il popolo è soggiogato, non comprende più in chi e cosa credere, dimostra la sua non credenza nel Cristo di Dio, anche se a parole lo prega, ma nel suo cuore non esiste più, crede e si affida a veggenti falsi, fasulli che hanno il culto della personalità, sbandano a destra e a sinistra ma non vedo il verità di Dio, non la conoscono e non la vogliono conoscere, perchè essa gli va stretta; preferiscono credere nella persona, nel veggente, nel prete, nel vescovo che gli da una parola, che si fa sentire viva, non più in un Dio che non sentono più come tale, che non risponde e che loro presuntuosamente pensano che non oda, in sostanza secondo il loro cuori che non esiste più, solo pochi che si saranno tenuti lontani dai falsi idoli, vedranno la verità del mondo, ma il mondo va in perdizione perchè esso crederà sempre più ai falsi idoli.

Sarà il mondo stesso ribelle e confuso che consegnerà il potere al falso dio, e i falsi veggenti saranno rivelati per quello che sono e allora tutti vedranno, ma per l'uomo sarà tardi anche perchì capirà e potendo non cambierà, per convenienza, paura e per la moda del momento. Chi invece rimarrà saldo e forte ai principi del Vangelo e della sacra scrittura, potrà un giorno testimoniare la Verità di questo tempo che va in perdizione. 


Coloro che sono suoi s'inchinano a lui!

SI VUOLE E SI PRETENDE IL BENE, MA NON QUELLO DI DIO!!

fonte https://666anticristobestia.blogspot.it/2017/03/la-fine-delle-mani-di-un-solo-uomo.html

Nessun commento:

Posta un commento