Translate

mercoledì 15 marzo 2017

ULTIM’ORA / LA TAP FORZA LA MANO E VUOLE INIZIARE SENZA PERMESSI L’ ESPIANTO DEGLI ULIVI SULL’ AREA DEL ‘CANTIERE’. I ‘NO TAP’ CERCANO DI BLOCCARLO



Dopo aver visto sui social post allarmati, alle 14.00 abbiamo raggiunto telefonicamente Gianluca Maggiore, del Comitato No Tap
D.) – Maggiore, che cosa sta succedendo fra San Foca e Melendugno?
R.) – La Tap forza la mano e vuole cominciare l’ espianto degli ulivi che si trovano sull’ area dove dovrebbe passare il gasdotto. Alle 15.00 vogliono distruggere i quattro alberi risultati positivi alla ‘Xylella’. Poi passeranno agli altri 211, che vogliono spostare
D.) – Spostare dove?
R.) - Non lo sappiamo. E rimangono gli ulivi monumentali, che non possono toccare e che non sappiamo che fine faranno
D.) – Scusi, Maggiore, però se lo fanno avranno tutti i permessi necessari in regola, no?
R.) – No, hanno un parere, interlocutorio, dell’ ufficio fitosanItario regionale, fra l’ altro diretto da Silvio Schito, che abbiamo già conosciuto a proposito della questione della così detta Xylella.
Per toccare gli ulivi hanno bisogno dell’ autorizzazione del Dipartimento Mobilità, opere pubbliche ecologia e paesaggio della Regione Puglia diretto da Barbara Valenzano.
D.) – E non ce l’ hanno?
R. )-  No. L’ hanno chiesto e non l’ hanno avuto. Abbiamo avvisato appunto la Regione Puglia. Speriamo che arrivi presto, come ci hanno assicurato, un provvedimento che blocchi i lavori che vogliono iniziare questo pomeriggio.

fonte http://www.leccecronaca.it/index.php/2017/03/15/ultimora-la-tap-forza-la-mano-e-vuole-iniziare-senza-permessi-l-espianto-degli-ulivi-sull-area-del-cantiere-i-no-tap-cercano-di-bloccarlii/

Nessun commento:

Posta un commento