Translate

mercoledì 30 agosto 2017

Gentiloni ,ovvero la presa per il culo molesta e infinita.


Gentiloni dovrebbe essere indagato,processato e arrestato  oltre che per alto tradimento anche per l’infinita presa per il culo a cui sottopone la pazienza dei cittadini italiani.
Triton c’è,continua ad esistere,cosi come continua ad esistere una rappresentazione falsa dell’Italia.
Un atto brutale di svendita della propria sovranità,e una messa in pericolo della vita di tutti passa come successo della diplomazia italiana .Alla sua presa per il culo si sono aggiunti gli altri cantori della menzogna e della ipocrisia, ma con uina piccola differenza ;le frontiere degli altri paesi saranno chiuse,anzi blindate.
Perché Triton continua ad esistere ?
Ce lo dica lo spergiuro della Costituzione Paolo Gentiloni su cosa ha giurato sul grimorio di Giorgetto Soros?
Minnitti la smetta di fare il finto tonto i codici,le ong,la sicurezza…c’è Triton Minnitti se non è in grado di eliminarlo si dimetta invece di fare lo stucchevole prestigiatore del niente
.La menzogna è un reato potete anche depenalizzarlo,come avete fatto,ma ricordatevi che sarete spazzati via una volta per tutte… definitivamente.
Alfredo d’Ecclesia





Paolo Gentiloni a chiusura del vertice sull’immigrazione a Parigi ha detto:"Finalmente abbiamo una certa chiarezza nella strategia da portare avanti"
L'obiettivo era quello di discutere la crisi migratoria e trovare soluzioni per riportare gli arrivi a numeri più gestibili.
"Sono diffidente verso chi propone soluzioni immediate che possono cancellare questo fenomeno", ha detto ancora Gentiloni. "Noi non rinunciamo alla nostra tradizione di accoglienza ma questi fenomeni vanno controllati. L'Italia non rinuncerà a salvare vite umane, ma dobbiamo controllare questi flussi, sottrarli ai trafficanti di vite e dare un contributo alla stabilità dei Paesi di transito".
 "Negli ultimi mesi abbiamo conseguito dei risultati, che vanno ottimizzati, ma questo impegno va europeizzato perché non può essere lasciato a un solo Paese. Questi risultati dimostrano che il vento può cambiare".

Il presidente francese invece ha ricordato :”I flussi nella rotta mediterranea, sono diminuiti in luglio e in agosto, mentre sono aumentati sulla rotta occidentale".

Inoltre, quello tra Italia e Libia in tema di immigrazione - ha continuato Macron - è "un ottimo esempio verso cui vogliamo tendere. Abbiamo dato il via libera ad un piano d'azione a breve termine molto rapido e mi sembra la risposta più efficace al fenomeno intollerabile dei trafficanti di esseri umani che hanno fatto un cimitero del deserto e anche del Mediterraneo e sono legati al terrorismo". Il piano d'azione, ha aggiunto, servirà a "prevenire ulteriori problemi e ulteriori flussi" e prevede "la possibilità di organizzare un rientro nei Paesi di origine".
La Merkel invece:”"Chiaramente l'Italia e la Libia sono elemento fondamentale come interfaccia", Ringrazio quindi il presidente libico Fayez Al Serraj e il presidente del Consiglio italiano Paolo Gentiloni. Ad agosto sono arrivati 3.500 migranti e le morti sono diminuite: il numero di migranti si riduce un po' e si riducono anche gli annegamenti", ha sottolineato infine Angela Merkel.
Alfredo d’Ecclesia



Nessun commento:

Posta un commento