Translate

sabato 23 giugno 2018

#ilgattosimordelacodaenonsachelacodaèsua di Stefano Davidson



Credo che forse davvero l'unica soluzione per uscire dall'impasse in cui si trova oggi l'umanità, globalmente governata da finanza e profitto, possa essere solo un'utopistico ritorno al baratto che, come immediata conseguenza, riporterebbe il mondo a un ragionamento di base più essenziale, considerato che avrebbero più valore le cose necessarie e immediatamente utili.
La griffe, del resto e in ogni settore, non avrebbe più importanza visto che tutto verrebbe valutato per quel che è e non per quello che rappresenta ora nell' immaginario collettivo.
Ma proprio questo ritorno all'essenziale porterebbe al declassamento e alla probabile eliminazione di tutte le cose che piacciono all'uomo oggi, o meglio che gli sono state fatte piacere con decenni di certosino lavoro di massificazione del pensiero per cui le Nike (e non le "scarpe da ginnastica") piacciono sia all'aborigeno australiano che al rapper di Cinisello o al samburu kenyota.
È questa a mio avviso sostanzialmente la ragione che spiega perché il Mondo si trovi, in parole povere, "incaprettato" e soprattutto perché una vera rivoluzione ormai sia impossibile.
Difatti in questo circolo vizioso autoalimentante, per uno che comprende l'assurdità del tutto e cerca di uscirne c'è ne sono un milione che vogliono entrarvi.
E tanti saluti a Moebius.

Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento