Translate

giovedì 7 giugno 2018

#unavoltapertutte. di Stefano Davidson


La responsabilità della situazione attuale è esclusivamente della legge elettorale e quella l'hanno voluta e votata a parte qualche altro cascame, PD e Forza Italia e Lega.Il M5S ha votato contro così come Mdp, Sinistra Italiana, Fratelli d’Italia.
Questa legge è stata poi ratificata senza nemmeno un rigo di indicazioni al Parlamento, dal "prodotto" PD Mattarella (che, abusivismo a parte, aveva comunque ratificato anche l'Italicum che accoppiato al referendum era la vera legge fascista) nonostante l'ovvio risultato finale.
Renzi ha rifiutato l'accordo con i 5S perché questi hanno detto NO ad un Ministero per la Boschi pur avendo dato possibilità di darne uno al Lu'a Lotti.
Il responsabile primo e ancestrale di questa situazione rimane comunque napolitAno e di conseguenza il suo rottamatore di diritti civili Matteo Renzi.
Va ricordato in merito a quanto sopra che per settimane la succitata Boschi andava in giro dicendo che "ormai contro l'accordo con i Cinque Stelle siamo rimaste io, io e io'."
Lei sapeva benissimo che sarebbe stata la vittima sacrificale di un'intesa con Di Maio e soci, indisponibili ad inserire il suo nome in qualsiasi tipo di trattativa. E così ha agito sull MattEGO, facendogli cambiare idea e convincendolo a far saltare tutto.
Forse a qualcuno è sfuggito che nella nota in cui Mattarella convocava nuove consultazioni per il lunedì dichiarava anche e contemporaneamente chiusa la possibilità di un governo Pd-M5s, e questo poche ore prima della Direzione che, in teoria, era stata convocata esattamente per esprimersi su questo.
Tutto ciò dà infine anche la dimensione del cervello di Renzi e in che parte del corpo è collocato.
Stefano Davidson

Nessun commento:

Posta un commento