Translate

lunedì 8 luglio 2019

FMI e Banca Mondiale: partner nell'arretratezza


Lo scopo di una conquista militare è prendere il controllo delle economie straniere, prendere il controllo della loro terra e imporre tributi. La genialità della Banca Mondiale è stato quello di riconoscere che non è necessario occupare un paese per imporre tributi, o per prendere il controllo dell'industria, dell'agricoltura e della terra. Invece di proiettili, utilizza le manovre finanziarie. Finché altri paesi giocheranno un gioco economico che la diplomazia degli Stati Uniti, la finanza è in grado di raggiungere oggi che prima richiedeva i bombardamenti e perdite di vite umane. 
 
5 luglio 2019 " Information Clearing House " - Sono Bonnie Faulkner. Oggi su Guns and Butter: Dr. Michael Hudson. Lo spettacolo di oggi: il Fondo monetario internazionale e la Banca mondiale: partner in arretratezza. Dr. Hudson è un economista finanziario e storico. È presidente dell'Istituto per lo studio dell'andamento economico a lungo termine, analista finanziario di Wall Street e illustre ricercatore di economia presso l'Università del Missouri, Kansas City. I suoi libri più recenti includono "... e perdona loro i loro debiti: prestito, pignoramento e redenzione dalla finanza dell'età del bronzo fino all'anno giubilare "; Uccidere l'ostia: come parassiti e debiti finanziari distruggono l'economia globale , e J è per Junk Economics: una guida alla realtà in un'epoca di inganno .È anche autore di commercio, sviluppo e debito estero , tra molti altri libri. Ritorniamo oggi a una discussione del libro seminale del Dr. Hudson del 1972, Super Imperialism: The Economic Strategy of American Empire , una critica di come gli Stati Uniti sfruttassero le economie straniere attraverso il FMI e la Banca Mondiale, con particolare attenzione all'imperialismo alimentare.
Bonnie Faulkner : Michael Hudson, bentornato.
Michael Hudson : È bello tornare, Bonnie.
Bonnie Faulkner : Nella tua seminale forma di lavoro 1972, Superimperialismo: la strategia economica dell'impero americano , scrivi: "Il prestito allo sviluppo della Banca Mondiale è stato disfunzionale fin dall'inizio." Quando è stata istituita la Banca Mondiale e da chi ?
Michael Hudson : è stato fondato fondamentalmente dagli Stati Uniti nel 1944, insieme alla sua istituzione sorella, il Fondo Monetario Internazionale (FMI). Il loro scopo era quello di creare un ordine internazionale come un imbuto per rendere gli altri paesi economicamente dipendenti dagli Stati Uniti. Per assicurarsi che nessun altro paese o gruppo di paesi - nemmeno il resto del mondo - non potesse dettare la politica degli Stati Uniti. I diplomatici americani hanno insistito sulla possibilità di porre il veto a qualsiasi azione da parte della Banca Mondiale o del FMI. Lo scopo di questo potere di veto era assicurarsi che qualsiasi politica fosse, nelle parole di Donald Trump, mettere l'America al primo posto."Dobbiamo vincere e loro devono perdere."
La Banca Mondiale è stata istituita fin dall'inizio come una branca dell'esercito, del Dipartimento della Difesa. John J. McCloy (Assistant Secretary of War, 1941-45), fu il primo presidente a tempo pieno. In seguito divenne presidente della Chase Manhattan Bank (1953-1960). McNamara era segretario alla Difesa (1961-68), Paul Wolfowitz era vice e sottosegretario alla Difesa (1989-2005) e Robert Zoellick era vice segretario di stato. Quindi penso che tu possa guardare alla Banca Mondiale come alla scarpa morbida della diplomazia americana.
Bonnie Faulkner : Qual è la differenza tra la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale, il Fondo monetario internazionale? C'è una differenza?
Michael Hudson : Sì, c'è. La Banca Mondiale avrebbe dovuto concedere prestiti per quello che chiamano lo sviluppo internazionale. Lo "sviluppo" era il loro eufemismo per la dipendenza dalle esportazioni e dalle finanze degli Stati Uniti. Questa dipendenza implicava arretratezza agricola - opposizione alla riforma agraria, agricoltura familiare per produrre colture alimentari domestiche e anche arretratezza monetaria nel basare il proprio sistema monetario sul dollaro.
La Banca Mondiale avrebbe dovuto fornire prestiti infrastrutturali che altri paesi avrebbero indebitati per pagare le società di ingegneria americane, per costruire i loro settori di esportazione e i loro settori di piantagioni attraverso strade di investimento pubbliche e lo sviluppo portuale per le importazioni e le esportazioni. In sostanza, la Banca finanziava investimenti a lungo termine nel settore del commercio estero, in un modo che era una naturale continuazione del colonialismo europeo.
Nel 1941, ad esempio, CLR James scrisse un articolo su "Imperialism in Africa" ​​sottolineando il fiasco degli investimenti ferroviari europei in Africa: "Le ferrovie devono servire aree industriali fiorenti, o regioni agricole densamente popolate, o devono aprire nuove terre lungo quale una popolazione prospera si sviluppa e fornisce al traffico le ferrovie. Tranne che nelle regioni minerarie del Sud Africa, tutte queste condizioni sono assenti. Eppure erano necessarie ferrovie, a beneficio degli investitori europei e dell'industria pesante. "Ecco perché, spiega James," solo i governi possono permettersi di gestirli ", mentre sono gravati da pesanti obblighi di interesse. [1]Ciò che era "sviluppato" era il settore delle esportazioni minerarie e di piantagioni in Africa, non le sue economie nazionali. La Banca Mondiale ha seguito questo modello di prestito "di sviluppo" senza scuse.
Il FMI era responsabile dei prestiti in valuta estera a breve termine. Il suo scopo era impedire ai paesi di imporre controlli sui capitali per proteggere la loro bilancia dei pagamenti. Molti paesi avevano un doppio tasso di cambio: uno per gli scambi di beni e servizi, l'altro per i movimenti di capitale. La funzione del FMI e della Banca Mondiale era essenzialmente quella di far prendere in prestito altri paesi in dollari, non nelle loro valute, e assicurarsi che se non potevano pagare i loro debiti denominati in dollari, dovevano imporre austerità all'economia nazionale - sovvenzionando i loro settori di importazione ed esportazione e proteggendo gli investitori stranieri, i creditori e le oligarchie dei clienti dalla perdita.
Il FMI ha sviluppato un modello di economia spazzatura che pretende che qualsiasi paese possa pagare qualsiasi importo di debito ai creditori se impoverisce abbastanza il proprio lavoro. Quindi, quando i paesi non sono stati in grado di pagare il loro servizio del debito, il FMI dice loro di alzare i loro tassi di interesse per provocare una depressione - austerità - e rompere i sindacati. Questo è eufemizzato come "razionalizzare i mercati del lavoro". La razionalizzazione è essenzialmente quella di disabilitare i sindacati e il settore pubblico. Lo scopo - e l'effetto - è di impedire ai paesi di seguire essenzialmente la linea di sviluppo che aveva reso ricchi gli Stati Uniti - con sussidi pubblici e protezione dell'agricoltura domestica, sussidi pubblici e protezione dell'industria e un settore governativo attivo che promuove una democrazia del New Deal . Il FMI stava essenzialmente promuovendo e costringendo altri paesi a bilanciare i loro deficit commerciali lasciando che americani e altri investitori acquistassero il controllo delle loro vette, principalmente i loro monopoli infrastrutturali, e di sovvenzionare la loro fuga di capitali.
BONNIE FAULKNER : Ora, Michael, quando hai iniziato a parlare del FMI e dei controlli monetari, hai detto che c'erano due tassi di cambio nei paesi. A cosa ti riferivi?
MICHAEL HUDSON : Quando andai a lavorare a Wall Street negli anni '60, ero l'economista della bilancia dei pagamenti per Chase Manhattan e usavamo le statistiche finanziarie internazionali mensili del FMI ogni mese. Nella parte superiore delle statistiche di ciascun paese ci sono le cifre del tasso di cambio. Molti paesi avevano due tassi: uno per beni e servizi, che era fissato normalmente dal mercato, e quindi un diverso tasso di cambio gestito per movimenti di capitale. Questo perché i paesi stavano cercando di impedire la fuga di capitali. Non volevano che le loro classi benestanti o gli investitori stranieri facessero una corsa alla loro valuta, una minaccia sempre presente in America Latina.
Il FMI e la Banca Mondiale sostenevano le classi cosmopolite, i ricchi. Invece di lasciare che i paesi controllino i loro deflussi di capitale e impediscano la fuga di capitali, il compito del FMI è quello di proteggere il più ricco One Percent e gli investitori stranieri dai problemi della bilancia dei pagamenti. La Banca mondiale e la diplomazia americana li hanno guidati verso una crisi cronica della valuta. Il FMI consente al suo ricco collegio elettorale di spostare i propri soldi fuori dal paese senza subire perdite di cambio. Effettua prestiti per sostenere la fuga di capitali dalle valute domestiche nel dollaro o in altre valute forti. Il FMI lo chiama un programma di "stabilizzazione". Non è mai efficace nell'aiutare l'economia del debitore a pagare i debiti esteri fuori dalla crescita. Invece, il FMI utilizza il deprezzamento della valuta e le vendite di infrastrutture pubbliche e altre attività agli investitori stranieri dopo che il capitale di volo è uscito e la valuta crolla. Gli speculatori di Wall Street hanno venduto la moneta locale per fare un omicidio, lo stile George-Soros.
Quando la valuta del paese debitore crolla, i debiti che questi paesi latinoamericani devono pagare sono in dollari, e ora devono pagare molto di più nella propria moneta per portare e saldare questi debiti. Stiamo parlando di enormi tassi di penalità in valuta domestica per questi paesi che pagano i debiti in valuta estera - fondamentalmente accettando di finanziare una politica di non sviluppo e di sovvenzionare la fuga di capitali quando tale politica "fallisce" per raggiungere il suo preteso obiettivo di crescita.
Tutte le iperinflazioni dell'America Latina - Cile all'inizio, come la Germania dopo la prima guerra mondiale - derivano dal cercare di pagare i debiti esteri oltre la possibilità di essere pagati. La valuta locale viene gettata sul mercato dei cambi per dollari, abbassando il tasso di cambio. Ciò aumenta i prezzi all'importazione, innalzando l'ombrello dei prezzi per i prodotti nazionali.
Un fondo monetario internazionale davvero funzionale e progressista, che cercherebbe di aiutare i paesi in via di sviluppo, direbbe: "Okay, le banche e noi (il Fondo monetario internazionale) abbiamo fatto dei prestiti inesigibili che il paese non può pagare. E la Banca Mondiale ha dato cattivi consigli, distorcendo il suo sviluppo interno per servire i clienti stranieri piuttosto che la propria crescita. Quindi annoteremo i prestiti sulla capacità di essere pagati. "Questo è quello che è successo nel 1931, quando il mondo ha finalmente sospeso i pagamenti delle riparazioni tedesche e i debiti di Inter-Ally negli Stati Uniti derivanti dalla prima guerra mondiale.
Invece, il FMI dice esattamente il contrario: agisce per impedire qualsiasi spostamento da parte di altri paesi per portare il volume del debito all'interno della capacità di essere pagato. Usa la leva del debito come un modo per controllare la linea di vita monetaria dei paesi debitori che sono stati sconfitti finanziariamente. Quindi, se fanno qualcosa che i diplomatici statunitensi non approvano, possono staccare la spina finanziariamente, incoraggiando una corsa sulla loro valuta se agiscono indipendentemente dagli Stati Uniti invece di cadere in coda. Questo controllo da parte del sistema finanziario statunitense e della sua diplomazia è stato integrato nel sistema mondiale dal FMI e la Banca Mondiale ha affermato di essere internazionale anziché un'espressione specificamente del nazionalismo della Nuova Guerra Fredda USA.
BONNIE FAULKNER : In che modo i tassi di cambio contribuiscono alla fuga di capitali?
MICHAEL HUDSON : Non è il tasso di cambio che contribuisce. Supponiamo che tu sia un milionario e vedi che il tuo paese non è in grado di bilanciare il suo commercio con modelli di produzione esistenti. I soldi che il governo ha sotto controllo sono pesos, scudi, cruzeiros o qualche altra valuta, non dollari o euro. Vedete che la vostra valuta sta andando verso il basso rispetto al dollaro, quindi volete ottenere i nostri soldi dal paese per preservare il vostro potere d'acquisto.
Questo è stato a lungo istituzionalizzato. Nel 1990, ad esempio, i paesi dell'America latina si erano dichiarati inadempienti in seguito alle inadempienze del Messico nel 1982 che sono stato assunto da Scudder Stevens per contribuire a creare un fondo obbligazionario del terzo mondo (chiamato "fondo sovrano ad alto rendimento").All'epoca, Argentina e Brasile avevano problemi di bilanciamento della bilancia dei pagamenti tali da dover pagare interessi del 45% all'anno, in dollari, sul loro debito in dollari. Il Messico pagava il 22,5% dei suoi tesobonos .
I venditori di Scudder andarono in giro per gli Stati Uniti e cercarono di vendere le quote del fondo proposto, ma nessun americano l'avrebbe comprato, nonostante gli enormi rendimenti. Hanno mandato i loro venditori in Europa e hanno avuto una reazione simile. Avevano perso le loro magliette sui titoli del Terzo mondo e non potevano vedere come questi paesi potevano pagare.
Merrill Lynch era il sottoscrittore del fondo. Il suo ufficio in Brasile e in Argentina si è dimostrato molto più efficace nella vendita di investimenti nel fondo offshore di Scudder, con sede nelle Indie occidentali olandesi. Era un fondo offshore, quindi gli americani non erano in grado di comprarlo. Ma le famiglie ricche brasiliane e argentine vicino alla banca centrale e il presidente sono diventati i principali acquirenti. Ci siamo resi conto che stavano acquistando questi fondi perché sapevano che il loro governo avrebbe effettivamente pagato i loro interessi. In effetti, le obbligazioni erano dovute in definitiva a se stesse. Quindi questi titoli del dollaro yankee venivano acquistati da brasiliani e altri latinoamericani come veicolo per spostare i loro soldi fuori dalla loro moneta locale (che stava andando giù), per comprare obbligazioni denominate in dollari forti.
BONNIE FAULKNER : Se le famiglie benestanti di questi paesi acquistavano queste obbligazioni denominate in dollari, sapendo che sarebbero state pagate, chi le avrebbe pagate? Il paese che stava andando in rovina?
MICHAEL HUDSON : Beh, i paesi non pagano; i contribuenti pagano e alla fine il lavoro paga. Il FMI di certo non vuole far pagare le sue oligarchie clientose.Vuole spremere il surplus economico minerale dalla forza lavoro. Così ai paesi viene detto che il modo in cui possono permettersi di pagare il loro debito enormemente crescente in dollari è di abbassare ulteriormente i salari.
Il deprezzamento valutario è un modo efficace per farlo, perché ciò che è svalutato è sostanzialmente il salario del lavoro. Altri elementi delle esportazioni hanno un prezzo mondiale comune: energia, materie prime, beni capitali e credito sotto il sistema monetario internazionale centrato sul dollaro che il FMI cerca di mantenere come una camicia di forza finanziaria.
Secondo i modelli ideologici del FMI, non c'è limite alla misura in cui è possibile abbassare i salari in misura sufficiente a rendere il lavoro competitivo nella produzione delle esportazioni. Il FMI e la Banca mondiale usano quindi l'economia spazzatura per fingere che il modo di pagare i debiti ai creditori più ricchi e agli investitori sia di abbassare i salari e imporre accise regressive, di imporre tasse speciali sulle necessità che il lavoro richiede, dal cibo all'energia e dalle basi servizi forniti da infrastrutture pubbliche.
BONNIE FAULKNER: Quindi stai dicendo che il lavoro alla fine deve pagare queste obbligazioni spazzatura?
MICHAEL HUDSON: Questo è l'obiettivo fondamentale del FMI. Discuto i suoi errori nel mio sviluppo commerciale e debito estero , che è il volume accademico della sorella al superimperialismo . Questi due libri mostrano che la Banca Mondiale e il FMI sono stati ferocemente anti-lavoratori fin dall'inizio, lavorando con élite domestiche le cui fortune sono legate e fedeli agli Stati Uniti.
BONNIE FAULKNER : Riguardo a questi titoli spazzatura, chi era o quale entità ...
MICHAEL HUDSON : Non erano obbligazioni spazzatura.Si chiamavano così perché erano obbligazioni ad alto tasso d'interesse, ma non erano davvero spazzatura perché erano effettivamente pagati. Tutti pensavano che fossero spazzatura perché nessun americano avrebbe pagato il 45% di interesse. Qualsiasi paese che fosse realmente autosufficiente e che stesse promuovendo il proprio interesse economico avrebbe detto: "Le banche e il FMI hanno fatto dei prestiti sbagliati, e li hai fatti sotto false pretese - una teoria commerciale che impone austerità invece di condurre a prosperità. Non abbiamo intenzione di pagare ". Avrebbero preso la fuga del capitale delle loro élite comprador e hanno detto che queste obbligazioni in dollari erano una fregatura della classe dirigente corrotta.
La stessa cosa è accaduta in Grecia qualche anno fa, quando quasi tutto il debito estero della Grecia era dovuto ai milionari greci che detengono i loro soldi in Svizzera. I dettagli furono pubblicati nella "Lista delle Legarde". Ma il FMI disse, in effetti, che la sua lealtà era per i milionari greci che hanno i loro soldi in Svizzera. Il FMI avrebbe potuto prendere questi soldi per pagare gli obbligazionisti.Invece, ha fatto pagare l'economia greca. Scoprì che valeva la pena di distruggere l'economia greca, forzare l'emigrazione e spazzare via l'industria greca in modo che le banche obbligazionarie francesi e tedesche non dovessero subire perdite. Questo è ciò che rende il FMI un'istituzione così viziosa.
BONNIE FAULKNER : Quindi questi prestiti a paesi stranieri considerati come titoli spazzatura in realtà non erano spazzatura, perché sarebbero stati pagati. Di quale gruppo è stato quello che ha innalzato questi tassi d'interesse al 45 percento?
MICHAEL HUDSON : il mercato sì. Le banche americane, i broker di borsa e altri investitori hanno esaminato la bilancia dei pagamenti di questi paesi e non hanno potuto vedere alcun modo ragionevole in cui potrebbero pagare i loro debiti, quindi non avrebbero intenzione di acquistare le loro obbligazioni. Nessun paese soggetto alla politica democratica avrebbe pagato i debiti in queste condizioni.Ma la diplomazia del FMI, degli Stati Uniti e dell'Eurozona ha superato la scelta democratica.
Gli investitori non credevano che il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale avessero una tale presa straniera sui paesi dell'America Latina, dell'Asia e dell'Africa che avrebbero potuto far agire i paesi nell'interesse degli Stati Uniti e della capitale finanziaria cosmopolita, invece che nel loro proprio interesse nazionale Non credevano che i paesi avrebbero commesso un suicidio finanziario solo per pagare il loro ricco One per cento.
Erano sbagliati, ovviamente. I paesi erano disposti a commettere un suicidio economico se i loro governi fossero dittature sostenute dagli Stati Uniti. Ecco perché la CIA ha squadre di assassinii e sostiene attivamente questi paesi per impedire a qualsiasi partito di venire al potere che agisca nell'interesse nazionale anziché nell'interesse di una divisione mondiale del lavoro e della produzione secondo le linee che gli strateghi statunitensi vogliono per il mondo . Sotto la bandiera di quello che chiamano un mercato libero, voi avete la Banca Mondiale e il FMI impegnati nella pianificazione centrale di una politica chiaramente anti-lavoro. Invece di chiamarli obbligazioni del Terzo mondo o obbligazioni spazzatura, dovresti chiamarli obbligazioni anti-lavoro, perché sono diventate una leva per imporre austerità in tutto il mondo.
BONNIE FAULKNER : Beh, questo ha molto senso, Michael, e risponde a molte delle domande che ho formulato per chiederle. Che dire di Porto Rico annunciando il debito? Pensavo che tali debiti non potessero essere annotati.
MICHAEL HUDSON : È quello che hanno detto tutti, ma le obbligazioni erano scambiate a circa 45 centesimi sul dollaro, con il rischio che non fossero pagati. Il Wall Street Journal , il 17 giugno, riportava che fornitori non garantiti e creditori di Porto Rico avrebbero guadagnato solo nove centesimi sul dollaro. I possessori di obbligazioni garantite otterrebbero forse 65 centesimi sul dollaro.
I termini sono stati trascritti perché è ovvio che Puerto Rico non può pagare, e che cercare di farlo è spingere la popolazione a trasferirsi da Porto Rico negli Stati Uniti. Se non vuoi che i portoricani agiscano allo stesso modo dei greci e lasciano la Grecia quando la loro industria e la loro economia sono state chiuse, allora dovrai fornire stabilità, altrimenti avrai metà della vita di Puerto Rico in Florida.
BONNIE FAULKNER : chi ha scritto il debito portoricano?
MICHAEL HUDSON : È stato nominato un comitato, che ha calcolato quanto Puerto Rico può permettersi di pagare le tasse. Puerto Rico è una dipendenza degli Stati Uniti, cioè una colonia economica degli Stati Uniti. Non ha autosufficienza domestica. È l'antitesi della democrazia, quindi non è mai stato responsabile della propria politica economica e in sostanza deve fare qualsiasi cosa gli Stati Uniti gli dica di fare. C'è stata una reazione dopo l'uragano e il sostegno insufficiente degli Stati Uniti a proteggere l'isola e gli enormi sprechi e la corruzione coinvolti negli aiuti statunitensi. La risposta degli Stati Uniti è stata semplicemente: "Ti abbiamo conquistato una squadra equa e quadrata nella guerra ispano-americana e sei un paese occupato, e ti terremo in questo modo." Ovviamente questo sta causando un risentimento politico.
BONNIE FAULKNER : L'hai già toccato, ma perché la Banca Mondiale è stata tradizionalmente guidata da un segretario della difesa statunitense?
MICHAEL HUDSON : Il suo compito è fare nella sfera finanziaria ciò che, in passato, era fatto dalla forza militare. Lo scopo di una conquista militare è prendere il controllo delle economie straniere, prendere il controllo della propria terra e imporre tributi. Il genio della Banca Mondiale era riconoscere che non è necessario occupare un paese per imporre tributi, o per prendere il controllo della sua industria, dell'agricoltura e della terra. Invece di proiettili, utilizza le manovre finanziarie. Finché altri paesi giocano un gioco economico artificiale che la diplomazia degli Stati Uniti può controllare, la finanza è in grado di raggiungere oggi quello che prima richiedeva bombardamenti e perdite di vite umane da parte dei soldati.
In questo caso la perdita della vita si verifica nei paesi debitori. La crescita della popolazione si riduce, i suicidi salgono. La Banca Mondiale si impegna in una guerra economica che è altrettanto distruttiva della guerra militare. Alla fine del periodo Yeltsin, il presidente russo Putin ha affermato che il neoliberismo americano ha distrutto più popolazione della Russia rispetto alla seconda guerra mondiale. Tale neoliberalismo, che fondamentalmente è la dottrina della supremazia americana e della dipendenza straniera, è la politica della Banca Mondiale e del FMI.
BONNIE FAULKNER : Perché la politica della Banca Mondiale sin dal suo inizio è stata quella di fornire prestiti ai paesi affinché destinassero le loro terre alle esportazioni di colture invece di dare la priorità all'alimentazione? E se questo è il caso, perché i paesi vogliono questi prestiti?
MICHAEL HUDSON : Una costante della politica estera americana è quella di rendere gli altri paesi dipendenti dalle esportazioni di grano e dalle esportazioni alimentari americane. L'obiettivo è quello di sostenere il surplus commerciale dell'America. Quindi la prima cosa che la Banca Mondiale ha fatto non è fare prestiti in valuta domestica per aiutare i produttori di cibo. Il suo prestito ha orientato i paesi clienti a produrre colture tropicali da esportazione, principalmente coltivazioni di piantagioni che non possono essere coltivate negli Stati Uniti. Concentrarsi sulle colture esportate porta i paesi clienti a diventare dipendenti dagli agricoltori americani e le sanzioni politiche.
Negli anni '50, subito dopo la rivoluzione cinese, gli Stati Uniti cercarono di impedire alla Cina di riuscire imponendo controlli sulle esportazioni di cereali per far morire di fame la Cina mettendo sanzioni sulle esportazioni. Il Canada è stato il paese che ha rotto questi controlli sulle esportazioni e ha contribuito a nutrire la Cina.
L'idea è che se riesci a far esportare altre piantagioni in altri paesi, l'eccesso di offerta farà abbassare i prezzi del cacao e di altri prodotti tropicali e non si nutriranno da soli. Quindi, invece di sostenere fattorie familiari come la politica agricola americana, la Banca Mondiale ha sostenuto l'agricoltura delle piantagioni. In Cile, che ha il più alto rifornimento naturale di fertilizzanti al mondo dai suoi depositi di guano, esporta guano invece di usarlo a livello nazionale. Ha anche la distribuzione di terra più iniqua, impedendole di coltivare il grano o le colture alimentari. Dipende completamente dagli Stati Uniti per questo, e paga esportando rame, guano e altre risorse naturali.
L'idea è creare interdipendenza - dipendenza unilaterale dall'economia degli Stati Uniti. Gli Stati Uniti hanno sempre mirato ad essere autosufficienti nei propri elementi essenziali, in modo che nessun altro paese possa staccare la spina dalla nostra economia e dire: "Stiamo per farti morire di fame non nutrendoti". Gli americani possono nutrirsi da soli. Altri paesi non possono dire: "Ti lasceremo congelare al buio non mandandoti petrolio", perché l'America è indipendente nell'energia. Ma l'America può usare il controllo del petrolio per far congelare altri paesi nell'oscurità, e può far morire di fame gli altri paesi con sanzioni per l'esportazione di cibo.
Quindi l'idea è di dare agli Stati Uniti il ​​controllo delle interconnessioni chiave di altre economie, senza lasciare che alcun paese controlli qualcosa di vitale per il funzionamento dell'economia americana.
C'è un doppio standard qui. Gli Stati Uniti dicono agli altri paesi: "Non fare come facciamo noi. Fai come diciamo. "L'unico modo per farlo è interferire nella politica di questi paesi, poiché ha interferito in America Latina, spingendo sempre la destra. Per esempio, quando il Dipartimento di Stato di Hillary rovesciò il riformatore dell'Honduras che voleva intraprendere la riforma agraria e dare da mangiare agli honduregni, disse: "Questa persona deve andare". Ecco perché ci sono così tanti honduregni che cercano di entrare negli Stati Uniti ora, perché non possono vivere nel loro paese.
L'effetto dei colpi di stato americani è lo stesso in Siria e in Iraq. Forzano un esodo di persone che non possono più guadagnarsi da vivere sotto le dittature brutali sostenute dagli Stati Uniti per far rispettare questo sistema di dipendenza internazionale.
BONNIE FAULKNER : Quindi, quando ti ho chiesto perché i paesi volessero questi prestiti, suppongo tu stia dicendo che non lo farebbero, ed è per questo che gli Stati Uniti ritengono necessario controllarli politicamente.
MICHAEL HUDSON : È un modo conciso di metterlo Bonnie.
BONNIE FAULKNER : Perché i prestiti della Banca Mondiale sono solo in valuta estera, non nella valuta nazionale del paese verso cui si presta?
MICHAEL HUDSON : Questo è un buon punto. Un principio di base dovrebbe essere quello di evitare prestiti in valuta estera. Un paese può sempre pagare i prestiti nella propria valuta, ma non è possibile stampare dollari o euro per pagare prestiti denominati in queste valute estere.
Rendere il dollaro centrale costringe altri paesi a interfacciarsi con il sistema bancario statunitense. Quindi, se un paese decide di andare per la sua strada, come fece l'Iran nel 1953, quando volle prendere il controllo del petrolio dalla British Petroleum (o Anglo Iranian Oil, come si chiamava allora), gli Stati Uniti possono interferire e rovesciarlo. L'idea è di essere in grado di utilizzare le interconnessioni del sistema bancario per bloccare i pagamenti.
Dopo che l'America ha installato la dittatura dello Shah, sono stati rovesciati da Khomeini, e l'Iran aveva accumulato un debito in dollari USA sotto lo Shah. Aveva un sacco di dollari. Penso che Chase Manhattan fosse il suo agente pagatore. Quindi, quando il pagamento del debito trimestrale o annuale è scaduto, l'Iran ha detto a Chase di attingere ai propri conti e pagare gli obbligazionisti. Ma Chase ha preso ordini dal Dipartimento di Stato o dal Dipartimento della Difesa, non so quale, e ha rifiutato di pagare. Quando il pagamento non è stato effettuato, l'America e i suoi alleati hanno affermato che l'Iran era in default. Chiesero l'intero debito da pagare, come da accordo che il governo fantoccio dello Shah aveva firmato. L'America semplicemente ha afferrato i depositi che l'Iran aveva negli Stati Uniti. Questo è il denaro che è stato finalmente restituito all'Iran senza interessi secondo l'accordo del 2016.
L'America è stata in grado di prendere tutte le divise estere dell'Iran solo dalle banche che interferivano. La CIA si è vantata di poter fare la stessa cosa con la Russia. Se la Russia fa qualcosa che ai diplomatici statunitensi non piace, gli Stati Uniti possono usare il sistema di pagamento bancario SWIFT per escludere la Russia da esso, così le banche russe e il popolo e l'industria russi non saranno in grado di effettuare pagamenti reciproci.
Ciò ha spinto la Russia a creare il proprio sistema di trasferimento bancario e sta portando la Cina, la Russia, l'India e il Pakistan a elaborare piani per declassare.
BONNIE FAULKNER : Stavo per chiederti, perché i prestiti nella valuta nazionale di un paese sarebbero preferibili al paese che estraeva un prestito in una valuta straniera? Immagino che tu abbia spiegato che se avessero preso un prestito in una valuta domestica, sarebbero stati in grado di ripagarlo.
MICHAEL HUDSON : Sì.
BONNIE FAULKNER : considerando che un prestito in una valuta straniera li paralizzerebbe.
MICHAEL HUDSON : Sì. Non puoi creare i soldi, soprattutto se hai un deficit di bilancia dei pagamenti e se la politica estera degli Stati Uniti ti costringe al deficit avendo qualcuno come George Soros che fa una corsa alla tua valuta. Guardate la crisi asiatica del 1997. I fondi di Wall Street puntarono contro le valute estere, facendoli cadere verso il basso, e poi usarono i soldi per raccogliere l'industria a buon mercato in Corea e in altri paesi asiatici.Ciò è stato fatto anche per il rublo russo. L'unico paese che ha evitato questo era la Malesia, sotto Mohamed Mahathir, usando i controlli sul capitale. La Malesia è una lezione su come prevenire un volo di valuta.
Ma per l'America Latina e altri paesi, gran parte del loro debito estero è detenuto dalla loro stessa classe dominante. Anche se è denominato in dollari, gli americani non possiedono la maggior parte di questo debito. È la loro classe dominante. Il Fondo Monetario Internazionale e la Banca Mondiale dettano la politica fiscale all'America Latina - di non tassare la ricchezza e spostare l'onere sul lavoro. Le cleptocrazie dei clienti prendono i loro soldi e corrono, trasferendoli all'estero in aree di valuta forte come gli Stati Uniti, o almeno tenendoli in dollari in centri bancari off-shore invece di reinvestirli per aiutare il paese a raggiungere il proprio obiettivo diventando indipendenti dal punto di vista agricolo, energetico, finanza e altri settori.
BONNIE FAULKNER : Lei dice: "Mentre il protezionismo agricolo statunitense è stato costruito nel sistema globale postbellico al suo inizio, il protezionismo straniero deve essere stroncato sul nascere". Come è stato costruito il protezionismo agricolo statunitense nel sistema globale postbellico?
MICHAEL HUDSON : Sotto Franklin Roosevelt, l'Atto sull'aggiustamento agricolo del 1933 invitava a sostenere i prezzi delle colture in modo che gli agricoltori potessero guadagnare abbastanza da investire in attrezzature e semi. Il dipartimento dell'agricoltura era un dipartimento meraviglioso per stimolare nuove varietà di semi, servizi di ampliamento agricolo, marketing e servizi bancari. Forniva sostegno pubblico in modo che la produttività dell'agricoltura americana dagli anni '30 agli anni '50 fosse più alta per un periodo prolungato rispetto a qualsiasi altro settore della storia.
Ma nel plasmare le regole dell'Organizzazione mondiale del commercio, gli Stati Uniti hanno affermato che tutti i paesi dovevano promuovere il libero scambio e non potevano avere il sostegno del governo, tranne che per i paesi che già lo avevano. Siamo l'unico paese che ce l'ha. Questo è ciò che viene chiamato "grandfathering". Gli americani hanno detto: "Abbiamo già questo programma sui libri, quindi possiamo tenerlo. Ma nessun altro paese può avere successo nell'agricoltura nel modo in cui lo abbiamo fatto.Devi mantenere la tua agricoltura arretrata, ad eccezione delle colture di piantagioni e delle colture in crescita che non possiamo coltivare negli Stati Uniti. "Questo è il vero male del piano di sviluppo della Banca Mondiale.
BONNIE FAULKNER : Secondo il tuo libro: "La moneta nazionale è necessaria per fornire sostegno dei prezzi e servizi di estensione agricola che hanno reso l'agricoltura americana così produttiva." Perché i costi infrastrutturali non possono essere sovvenzionati per mantenere la struttura dei costi complessiva dell'economia se i prestiti dell'FMI sono fatti in valuta estera?
MICHAEL HUDSON : Se sei un agricoltore in Brasile, Argentina o Cile, stai facendo affari in valuta domestica.Non aiuta se qualcuno ti dà dollari, perché le tue spese sono in valuta nazionale. Quindi, se la Banca Mondiale e il Fondo monetario internazionale possono impedire ai paesi di fornire sostegno monetario domestico, ciò significa che non sono in grado di fornire supporti di prezzo o fornire servizi di marketing governativi per la loro agricoltura.
L'America è un'economia mista. Il nostro governo ha sempre sovvenzionato la formazione di capitale nell'agricoltura e nell'industria, ma insiste che altri paesi sono socialisti o comunisti se fanno ciò che gli Stati Uniti stanno facendo e usano il loro governo per sostenere l'economia. Quindi è un doppio standard. Nessuno chiama l'America un paese socialista per sostenere i suoi agricoltori, ma altri paesi sono chiamati socialisti e vengono rovesciati se tentano la riforma agraria o tentano di nutrirsi.
Questo è ciò su cui si basava la teologia della liberazione della Chiesa cattolica. Hanno appoggiato la riforma agraria e l'autosufficienza agricola nel cibo, rendendosi conto che se hai intenzione di sostenere la crescita della popolazione, devi sostenere i mezzi per alimentarla. Ecco perché gli Stati Uniti hanno concentrato i propri gruppi di assassinii su preti e suore in Guatemala e in Centro America per cercare di promuovere l'autosufficienza domestica.
BONNIE FAULKNER : Se un paese estrae un prestito del FMI, lo faranno ovviamente in dollari. Perché non possono prendere i dollari e convertirli in valuta nazionale per sostenere i costi delle infrastrutture locali?
MICHAEL HUDSON : Non hai bisogno di un prestito in dollari per farlo. Ora stavano entrando in MMT. Qualsiasi nazione può creare la propria valuta. Non c'è motivo di prendere in prestito in dollari per creare la propria valuta.Puoi stamparlo da solo o crearlo sui tuoi computer.
BONNIE FAULKNER: Beh, esattamente. Quindi perché questi paesi non stampano semplicemente la propria valuta domestica?
MICHAEL HUDSON : I loro leader non vogliono essere assassinati. Più immediatamente, se si guardano i responsabili delle banche centrali straniere, quasi tutti sono stati educati negli Stati Uniti e sostanzialmente sottoposti al lavaggio del cervello. È la mentalità dei banchieri centrali stranieri. Le persone che sono promosse sono quelle che si sentono personalmente leali verso gli Stati Uniti, perché loro sono così che vanno avanti.Essenzialmente, sono opportunisti che lavorano contro gli interessi del proprio paese. Non avrete banche centrali socialiste finché le banche centrali saranno dominate dal Fondo monetario internazionale e dalla Banca dei regolamenti internazionali.
BONNIE FAULKNER : Quindi siamo tornati al punto principale: il controllo è con mezzi politici, e controllano la politica e la struttura di potere in questi paesi in modo che non si ribellano.
MICHAEL HUDSON : Esatto. Quando si ha una teoria economica disfunzionale che è distruttiva invece che produttiva, questo non è mai un incidente. È sempre il risultato di economia spazzatura e economia di dipendenza sponsorizzata. Ho parlato con persone del Tesoro degli Stati Uniti e ho chiesto perché finiscono tutti per seguire gli Stati Uniti. Funzionari del Tesoro mi hanno detto: "Semplicemente li compriamo. Lo fanno per i soldi ". Quindi non è necessario ucciderli. Tutto quello che devi fare è trovare persone abbastanza corrotte e opportuniste da vedere dove sono i soldi, e tu li comprali.
BONNIE FAULKNER : Tu scrivi che "seguendo i consigli degli Stati Uniti, i paesi si sono lasciati aperti al ricatto per il cibo". Che cos'è il ricatto per il cibo?
MICHAEL HUDSON : Se persegui una politica estera che non ci piace, ad esempio, se scambi con l'Iran, che stiamo cercando di distruggere per prendere il suo petrolio, imporremo sanzioni finanziarie contro di te. Non ti venderemo cibo e tu puoi morire di fame. E poiché hai seguito i consigli della Banca Mondiale e non hai coltivato il tuo cibo, morirai di fame, perché sei dipendente da noi, dagli Stati Uniti e dai nostri alleati del Mondo Libero. Il Canada non seguirà più la propria politica indipendentemente dagli Stati Uniti, come ha fatto con la Cina negli anni '50 quando la vendette grano. Anche l'Europa sta calando in linea con la politica americana.
BONNIE FAULKNER : Lei scrive: "Gli amministratori della Banca Mondiale chiedono che i beneficiari di prestiti perseguano una politica di dipendenza economica soprattutto dagli Stati Uniti come fornitore di cibo". È stato fatto per sostenere l'agricoltura statunitense? Ovviamente lo è, ma c'erano anche altri motivi?
MICHAEL HUDSON : Certamente la lobby agricola è stata fondamentale in tutto questo, e non sono sicuro di quale punto sia diventato pienamente consapevole.Conoscevo alcuni dei pianificatori della Banca Mondiale e non avevano alcuna aspettativa che questa dipendenza sarebbe stata il risultato. Credevano nell'economia della spazzatura di libero scambio insegnata nei dipartimenti di economia delle scuole e per la quale vengono assegnati premi Nobel.
Quando abbiamo a che fare con i pianificatori economici, abbiamo a che fare con persone con visione a tunnel.Rimangono nella disciplina nonostante la sua irrealtà perché pensano che astrattamente abbia senso. C'è qualcosa di autistico nella maggior parte degli economisti, motivo per cui i francesi hanno avuto per molti anni il loro sito economico non autistico. La mentalità al lavoro è che ogni paese dovrebbe produrre ciò che è meglio - non rendendosi conto che le nazioni devono anche essere autosufficienti nell'essenziale, perché siamo in un mondo reale di guerra economica e militare.
BONNIE FAULKNER : Perché la Banca Mondiale preferisce perpetrare la povertà mondiale invece di un'adeguata capacità oltreoceano per sfamare le popolazioni dei paesi in via di sviluppo?
MICHAEL HUDSON : La povertà mondiale è vista come una soluzione , non un problema. La Banca Mondiale pensa alla povertà come manodopera a basso prezzo, creando un vantaggio competitivo per i paesi che producono beni ad alta intensità di manodopera. Quindi povertà e austerità per la Banca mondiale e il Fondo monetario internazionale sono una soluzione economica integrata nei loro modelli. Ne discuto nel mio libro sul commercio, lo sviluppo e il debito estero . La povertà è per loro la soluzione, perché significa manodopera a basso costo e ciò significa profitti più elevati per le società acquistate da investitori statunitensi, britannici ed europei.Quindi la povertà fa parte della guerra di classe: profitti contro povertà.
BONNIE FAULKNER : In generale, cos'è l'imperialismo alimentare americano? Come lo caratterizzeresti?
MICHAEL HUDSON : Il suo scopo è quello di rendere l'America il produttore di alimenti essenziali e di altri paesi produttori di colture di piantine inessenziali, pur rimanendo dipendenti dagli Stati Uniti per cereali, semi di soia e colture alimentari di base.
BONNIE FAULKNER : I prestiti della Banca Mondiale incoraggiano la riforma agraria nelle ex colonie?
MICHAEL HUDSON : No. Se c'è una riforma agraria, la CIA manda i suoi gruppi di assassini e hai un omicidio di massa, come avevi in ​​Guatemala, Ecuador, America centrale e Colombia. La Banca Mondiale è assolutamente impegnata contro la riforma agraria. Quando negli anni '50 venne proposto il piano per una banca mondiale per l'accelerazione economica per enfatizzare la riforma agraria e i prestiti in valuta locale, un economista di Chase Manhattan a cui fu presentato il piano avvertì che ogni paese che aveva una riforma fondiaria si rivelò anti- Americano. Ciò ha ucciso qualsiasi alternativa alla Banca Mondiale.
BONNIE FAULKNER : La Banca Mondiale insiste sui governi dei clienti che privatizzano il loro dominio pubblico? Se è così, perché, e qual è l'effetto?
MICHAEL HUDSON : Insiste davvero sulla privatizzazione, facendo finta che questo sia efficiente. Ma ciò che privatizza sono i monopoli naturali: il sistema elettrico, il sistema idrico e altri bisogni fondamentali. Gli stranieri prendono il sopravvento, li finanzia essenzialmente con il debito estero, costruiscono il debito estero che costruiscono nella struttura dei costi, aumentano il costo della vita e fanno affari in questi paesi, paralizzandoli così economicamente. L'effetto è di impedire loro di competere con gli Stati Uniti e i loro alleati europei.
BONNIE FAULKNER : Diresti che è principalmente l'America che è stata aiutata, non le economie straniere che prendono a prestito dalla Banca Mondiale?
MICHAEL HUDSON : Ecco perché gli Stati Uniti sono l'unico paese con potere di veto nel Fondo monetario internazionale e nella Banca mondiale - per assicurarsi che ciò che hai appena descritto sia esattamente ciò che accade.
BONNIE FAULKNER : Perché i programmi della Banca mondiale accelerano lo sfruttamento dei giacimenti minerari per l'uso da parte di altre nazioni?
MICHAEL HUDSON : La maggior parte dei prestiti della Banca Mondiale riguardano trasporti, strade, sviluppo portuale e altre infrastrutture necessarie per esportare minerali e colture di piantagioni. La Banca Mondiale non concede prestiti per progetti che aiutano il paese a svilupparsi nella propria valuta. Effettuando solo prestiti in valuta estera, in dollari o forse in euro, la Banca Mondiale afferma che i suoi clienti devono rimborsare generando valuta estera. L'unico modo in cui possono ripagare i dollari spesi per le ditte di ingegneria americane che hanno costruito la loro infrastruttura è quello di esportare - guadagnare abbastanza dollari per ripagare i soldi che la Banca Mondiale o il FMI hanno prestato.
Questo è ciò che il libro di John Perkins sull'essere un sicario economico per la Banca Mondiale è tutto qui. Si rese conto che il suo compito era far sì che i paesi prendessero in prestito dollari per costruire progetti enormi che potevano essere pagati solo dal paese che esportava di più - il che richiedeva di rompere i sindacati e abbassare i salari in modo che potesse essere competitivo nella corsa verso il basso che la Banca Mondiale e il FMI incoraggiano.
BONNIE FAULKNER : Nel Super Imperialismo fai notare anche che le risorse minerarie rappresentano risorse in diminuzione, quindi questi paesi che esportano risorse minerarie si stanno esaurendo mentre i paesi importatori non lo sono.
MICHAEL HUDSON : Esatto. Finiranno come il Canada. Il risultato finale sarà un grande buco nel terreno. Hai scavato tutti i tuoi minerali, e alla fine hai un buco nel terreno e un sacco di rifiuti e inquinamento - le scorie minerarie e quello che Marx chiamava gli escrementi della produzione.
Questo non è uno sviluppo sostenibile. La Banca Mondiale promuove solo la ricerca statunitense di sviluppo sostenibile. Quindi, naturalmente, chiamano il loro "Sviluppo", ma il loro focus è sugli Stati Uniti, non sui paesi clienti della Banca Mondiale.
BONNIE FAULKNER : Quando Super Imperialism: The Economic Strategy of American Empire è stato originariamente pubblicato nel 1972, come è stato ricevuto?
MICHAEL HUDSON : Molto positivamente. Ha permesso alla mia carriera di decollare. Un mese dopo ricevetti una telefonata da qualcuno della Bank of Montreal che diceva di aver appena fatto $ 240 milioni sull'ultimo paragrafo del mio libro. Mi hanno chiesto cosa mi sarebbe costato venire a fare una lezione. Ho iniziato a tenere conferenze una volta al mese a $ 3,500 al giorno, passando a $ 6,500 al giorno, e sono diventato l'economista più pagato al diario di Wall Street per alcuni anni.
Sono stato immediatamente assunto dall'Hudson Institute per spiegare il superimperialismo al Dipartimento della Difesa. Herman Kahn ha detto che ho mostrato come l'imperialismo USA abbia suonato anelli attorno all'imperialismo europeo. Hanno dato all'Istituto una sovvenzione di $ 85.000 per farmi andare alla Casa Bianca a Washington per spiegare come funzionava l'imperialismo americano. Gli americani lo usavano come un libro come fare.
I socialisti, che mi aspettavo di avere una risposta, hanno deciso di parlare di argomenti diversi da quelli economici.Quindi, con mia grande sorpresa, è diventato un libro di istruzioni per gli imperialisti. È stato tradotto da, credo, il nipote dell'Imperatore del Giappone in giapponese. Poi mi ha scritto che gli Stati Uniti si sono opposti al libro tradotto in giapponese. Più tardi è stato tradotto. È stato accolto molto positivamente in Cina, dove penso che abbia venduto più copie che in qualsiasi altro paese. È stato tradotto in spagnolo, e più recentemente è stato tradotto in tedesco, e funzionari tedeschi mi hanno chiesto di venire a discuterne con loro. Quindi il libro è stato accettato in tutto il mondo come spiegazione di come funziona il sistema.
BONNIE FAULKNER : In conclusione, pensi davvero che i funzionari del governo degli Stati Uniti e altri non abbiano capito come funzionava il loro sistema?
MICHAEL HUDSON : Molti potrebbero non aver capito nel 1944 che questa sarebbe stata la conseguenza. Ma quando passarono 50 anni, tu avevi un'organizzazione chiamata "Fifty Years Is Enough." E a quel punto tutti avrebbero dovuto capire. Quando Joe Stiglitz divenne il capo economista della Banca Mondiale, non c'erano scuse per non capire come funzionava il sistema. Fu sbalordito nello scoprire che in effetti non funzionava come pubblicizzato e rassegnato. Ma avrebbe dovuto sapere all'inizio di cosa si trattava. Se non ha capito come è stato fino a quando non è andato a lavorare lì, puoi capire quanto sia difficile per la maggior parte degli accademici superare il vocabolario dell'economia spazzatura, le chiacchiere sul libero scambio e il libero mercato per capire come sfruttare e distruttivo è il sistema.
BONNIE FAULKNER : Michael Hudson, grazie mille.
MICHAEL HUDSON : È sempre bello essere qui, Bonnie.Sono contento che tu faccia domande come queste.
Questo articolo è stato originariamente pubblicato da "Guns n Butter " 

Nessun commento:

Posta un commento