Translate

martedì 18 giugno 2019

Mattarella uomo di Draghi e della elite vuole assicurare sui conti


Un grande Presidente,instancabile,non si ferma mai ripete all'infinito le chiacchiere pro europa.
E lui il Premier che fa a dire a Conte che non è in agenda l'uscita dall'euro.
Ha inserito nel governo i suoi ministri vedi Tria Moavero milanese ecc. che non centrano niente con il governo giallo verde.
Caro Mattarella smetti di tramare e osserva la Costituzione sulla quale hai giurato altrimenti dimettiti e fatti dare un incarico per andare a fare il maggiordomo della elite da qualche altra parte.

Alfredo d'Ecclesia

Messaggio del Presidente Mattarella in
occasione dell'Assemblea annuale di
Confartigianato
C o m u n i c a t o


Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al Presidente di Confartigianato, Giorgio Merletti, il seguente messaggio:
«Rivolgo un cordiale saluto a tutti i partecipanti all’Assemblea annuale di Confartigianato, imprenditori e artigiani che si impegnano con passione nel proprio lavoro, condizione fondamentale per esercitare una cittadinanza attiva e contribuire al benessere della comunità.
In un contesto di persistenza di rischi e incertezza, anche a livello internazionale, serve una visione chiara del futuro e uno sforzo condiviso per rilanciare la fiducia e gli investimenti.
Infrastrutture, materiali e immateriali, conoscenza e formazione, come pure le connessioni - indispensabili nell’economia digitale - sono cruciali per sostenere la competitività e consentire anche alle piccole imprese e agli artigiani, pilastro della nostra economa e della nostra tradizione, di sviluppare metodi produttivi innovativi e accedere a nuovi mercati.
Assicurare la solidità dei conti è essenziale per la tutela del risparmio e l’accesso al credito, per sostenere l’economia reale e lo sviluppo di nuovi progetti per la valorizzazione dei nostri territori, per creare lavoro di qualità e una crescita inclusiva.
I corpi intermedi e le associazioni di rappresentanza svolgono un ruolo determinante nel tessuto sociale e democratico del paese e possono esprimere una sintesi di istanze diffuse per il bene collettivo e delle prossime generazioni. Con questo spirito invio a tutti i partecipanti i miei più cordiali auguri di buon lavoro».



Roma, 18/06/2019

Nessun commento:

Posta un commento