Translate

mercoledì 2 ottobre 2013

MARÒ: BONINO APRE DIBATTITO SU FB. di Maurizio Tentor.

di Maurizio Tentor

Non è invece una buona notizia e vi spiego il perchè:

Ieri, 30 settembre 2013 ore 15.35, l'Ansa riportava questa nota: 
"BARI, 30 SET - ''Non è accertata la colpevolezza, e non è accertata l'innocenza. I processi servono a questo''. Lo scrive lo staff del ministro degli Esteri, Emma Bonino, in risposta ad alcuni commenti che si stanno susseguendo nello spazio aperto ieri su Fb,''per ospitare pareri e commenti sulla vicenda che ha coinvolto i due marò italiani Latorre e Girone'', trattenuti in India da circa 600 giorni con l'accusa di aver ucciso 2 pescatori del posto,scambiandoli per pirati, in una missione al largo di Kerala".

Incuriosito mi sono recato alla pagina del profilo Facebook della Signora Ministra Emma Bonino ed effettivamente, cosa alquanto rara tra i politici italiani, tale spazio è stato veramente creato. Ho potuto (ieri) leggere anche dei commenti interessati e domande poste dagli intervenuti. Su alcuni blog come ad esempio questo ma anche nei commenti sul noto social ci sono state anche delle critiche per l'introduzione del post.

Il post era introdotto da questo commento:
"Staff: Questo argomento viene aperto per ospitare pareri e commenti sulla vicenda che ha coinvolto i due marò italiani Latorre e Girone. Non si dubita della buona fede di molti, e quindi sono benvenuti tutti coloro che vorranno lasciare un segno del loro interesse, ma dato che è evidente la malafede di alcuni e la strumentalizzazione del caso (di per sé delicato, anche a causa della squilibrata gestione precedente), che viene fatta a fini politici se non banalmente provocatori, si avverte che ogni intervento che sia contrario alle regole della civile convivenza e del ragionevole dialogo sarà cancellato a discrezione di chi amministra questa pagina. Si apre con le dichiarazioni del viceministro Lapo Pistelli, del 25 settembre, rese a Il Mondo: "Credo che sulla vicenda dei due marò la cosa peggiore sia porre la questione in termini di previsioni sui tempi, previsione che può essere smentita. All'inizio di quest'anno, l'Italia aveva una linea abbastanza incerta su come procedere. Si litigava sul tipo di giurisdizione, si era tentati di chiedere un arbitrato, si offriva un indennizzo ma ogni tanto si faceva la faccia feroce, in altri termini una gestione un po' zigzagante. Ora abbiamo rimesso la questione su un binario di certezza: scelta di una giurisdizione speciale, condivisa; regole da utilizzare in processo, condivise; nomina di un magistrato che ha tolto al Kerala la questione; avvio di un procedimento convenuto con le autorità indiane, che deve essere equo, in quanto sappiamo qual è la legislazione applicabile, e veloce, il che non vuol dire stabilirli adesso i tempi. All'indomani del giudizio, vi sarà un trattato tra le parti che permette comunque agli eventuali condannati di scontare la loro pena in Italia, nel paese di appartenenza. Siamo costanti e attenti con le autorità indiane e io dico che i due ragazzi torneranno a casa".

Oggi (01 ottobre) , accendo il PC e vado a leggere quanto di nuovo è stato postato, nelle mie ore di assenza, in quel  thread ma, scorrendo la pagina noto con stupore che non esiste più, scomparso?, nascosto? o che altro? non sono in grado di saperlo, So solo che non si vede (potete constatarlo pure voi). Vado anche con la ricerca di Google, invano. Praticamente è stata tolta ai frequentatori di quella pagina il potere di interloquire con l'"Istituzione" su quel, per Lei, forse scomodo argomento. 

Che dire, delusione totale!

Gli antefatti:
E' stata una vera "battaglia" condotta da un gruppo di cittadini, durata ben tre giorni sul profilo pubblico della Signora Ministra Emma Bonino su Facebook

Nella su detta pagina non era permesso di scrivere se non come commento ad altri post visto che la sezione dedicata a "Post di altri" non è funzionante [oggi questa sezione è stata tolta].

Per questo e non per altri motivi alcuni hanno richiesto, su alcuni post, informazioni generali o specifiche su Massimiliano Latorre e Salvatore Girone e notizie sull'attuale situazione. Puntualmente lo Staff interveniva per dichiarare off topic quei commenti con frasi tipo: "Signori, per cortesia, leggete il regolamento di questa pagina,così come riportato nella sezione "informazioni - attività". Questa continua invasione di off topic (fuori argomento) non è utile a noi né a voi, né a chi dite di voler difendere. La trasmissione in questione tratta di Europa".

Molti commenti, seppur garbati e non offensivi, sono stati eliminati e a diversi di quella "sporca dozzina" è stato impedito di poter continuare a commentare mentre altri più sfortunati sono stati definitivamente "banati".

Non potevano certo mancare (non imputabili a Staff) frasi canzonatorie del tipo: "Chiedo allo staff di aprire apposito argomento: Come interagire nei social network, in dieci lezioni (o forse ne bastano tre), a cura di .... [ho escluso il nome per motivi di privacy], e dei suoi punti di riferimento "esperti".

A un certo punto i commentatori spazientiti per la continua cancellazione di commenti e, avendolo pure fatto notare, appare questa frase dello Staff: "nel blog di ....... [ho escluso il nome per motivi di privacy] si afferma che sono stati cancellati dei commenti, mentre fino ad ora nulla è stato cancellato...... ", come si evince dalla sottostante immagine, fotografata direttamente nella pagina prima e dopo la scomparsa di commenti, non è proprio così!




Essendo consapevoli delle ragioni dello Staff per commenti non pertinenti con certi post, che parlavano d'altro, la "dozzina" ha chiesto di aprire, allo Staff, un apposito "thread" dove chi interessato della vicenda dei leoni di San Marco potesse commentare liberamente.

NEWS - ULTIMA ORA

Scoperto l'arcano della scomparsa del post.
In effetti il post è presente nella pagina(vedere qui) della Ministra Bonino ma non visibile a chi visita la sua pagina. L'anno semplicemente nascosto così nessuno legge. Un grosso pensiero in meno per lo staff che probabilmente a corto di argomentazioni non deve preoccuparsi di rispondere e si lava le mani. Tutto qui.


Altri organi di stampa, che ieri, hanno ripreso la notizia ANSA e l'hanno sviluppata, qui sotto inserisco alcuni link:


Altri media che riportano la notizia ANSA:
http://www.ogginotizie.it
http://www.corriere.it
http://www.giornaledipuglia.com
http://notizie.tiscali.it

Chissà se questi media si accorgeranno che, dopo tanta pubblicità, il post non è più visibile a nessuno.
Maurizio Tentor

Nessun commento:

Posta un commento