Translate

mercoledì 23 dicembre 2015

IL GRANDE PARACULO – Pier Luigi Boschi: mentre affondava Banca Etruria, vedeva crescere il suo patrimonio vertiginosamente, fino a 1,2 mln di Euro.

 Pier Luigi Boschi
 IL GRANDE PARACULO – Pier Luigi Boschi: mentre affondava Banca Etruria, vedeva crescere il suo patrimonio vertiginosamente, fino a 1,2 mln di Euro. Ma se nella gestione dei soldi degli altri era “estroso” per i suoi no! Grazie a un intervento ad hoc dell’esecutivo, il suo patrimonio non potrà essere toccato dagli obbligazionisti truffati !!


Come riporta Il Giornale, l’andamento dei conti di Banca Etruria è stato inversamente proporzionale alla crescita del patrimonio della famiglia Boschi.

Mentre l’istituto andava a picco, Pier Luigi Boschi non solo veniva promosso da semplice consigliere di amministrazione (72mila euro annui di stipendio) a vicepresidente (189mila euro di stipendio), ma vedeva i propri bene aumentare e aumentare.

Tanto che, stando alle stime fatte da Franco Bechis su Libero, il patrimonio di famiglia, che Matteo Renzi ha scudato con un codicillo, arriva a valere circa un milione e 173mila euro con una crescita netta dell’11,80%.

Quando papà Boschi diventa vicepresidente, Banca Etruria naviga già in pessime acque.

Ma Pier Luigi, nel giro di un anno, contribuisce a peggiorare la situazione. I numeri parlano da soli. L’istituto, spiega Bechis, “riduce il patrimonio netto di 5 miliardi di euro. La raccolta diretta scende del 32,90% – continua il vice direttore di Libero – il portafoglio di proprietà si assottiglia del 62,30%. Il margine di intermediazione si riduce del 40,52%, il risultato di gestione peggiora dell’86,37%”. Il risultato lordo, che era già negativo, “peggiora del 514,24%” e il risultato di esercizio fa ancora peggio:rosso cresciuto del 547,7%.

Insomma, una disfatta su tutti i fronti. Non per Pier Luigi Boschi, padre del ministro per le Riforme del governo Renzi.

Il suo patrimonio è continuato ad aumentare senza sosta. E, grazie a un intervento ad hoc dell’esecutivo, non potrà essere toccato dagli obbligazionistilasciati in mutande da Banca Etruria.

Nel patrimonio da un milione e 173mila euro di papà Boschi c’è di tutti. Tanti immobili, sicuramente. Due nel piccolo comune di Laterina. Uno è di 6,5 vani, l’altro di 13,5 vani. Insieme valgono poco meno di 600mila euro.

Ne ha altri a Gaiole in Chianti, Montevarchi, Loro Ciuffenina e Castiglion Fibocchi.

Poi ci sono i terreni. E le partecipazioni societarie. Tra queste il 25% di Progetto Toscana.




http://blogdieles2.altervista.org/il-grande-paraculo-pier-luigi-boschi-mentre-affondava-banca-etruria-vedeva-crescere-il-suo-patrimonio-vertiginosamente-fino-a-12-mln-di-euro-ma-se-nella-gestione-dei-soldi-degli-altri-era-est/

Nessun commento:

Posta un commento