Translate

sabato 26 marzo 2016

DEDICATO A GIUSEPPE CRUCIANI:di Stefano Davidson



Al giornalista de La Zanzara Giuseppe Cruciani che asserisce che "considerare gli animali alla stregua degli uomini vuol dire avere problemi di relazione col mondo" rispondo che "considerare l'uomo superiore all'animale solo per un dogma preconcetto stabilito dall'uomo stesso è dimostrazione di totale mancanza di raziocinio e di capacità analitica. Quelli come lui non sono molto diversi da quelli che sostenevano la centralità della Terra rispetto all'Universo, solo perché abitata appunto dall'uomo. I problemi di relazione col mondo ce li ha chi non riesce a relazionarsi profondamente con altro che esseri umani. Aggiungo che simili ragionamenti contengono i prodromi di un'impostazione razziale del proprio pensare e che chi ritiene l'uomo superiore alle altre forme di vita (che quotidianamente si dimostrano comunque più intelligenti dell'autodistruttivo umano) non ragiona in modo diverso da chi riteneva (e purtroppo ancora oggi alcuni ritengono) che negri ed ebrei fossero un gradino sotto la razza ariana. Il fatto poi che sia lui a definire integralisti gli animalisti è come se un talebano desse dell'integralista a un laico rispettoso della vita a prescindere. Se non si comprende che l'unica sacralità è la vita in ogni sua forma, non solo non si è degni dell'aggettivo "intelligente", ma nemmeno di quello di "pensante".

Stefano Davidson

http://www.la7.it/tagada/video/cruciani-chi-mette-al-centro-della-propria-vita-un-animale-ha-problemi-col-mondo-che-lo-circonda-13-11-2015-167617

1 commento:

  1. signor davidson è stato fin troppo gentile nei confronti di cruciani.

    RispondiElimina