Translate

martedì 29 marzo 2016

la PNL: ovvero come veniamo manipolati tutti i giorni.

La raffinata arte della persuasione, ovvero la PNL

La programmazione neuro linguistica si basa sul linguaggio: questo tipo di programmazione parte dai contenuti e dai significati stessi del linguaggio.

Noam Chomsky afferma che applicando semplici regole si può arrivare a modificare le dinamiche sociali e controllare la società attraverso i mass media.

La tecnica della distrazione permette di distogliere l’attenzione del pubblico dai veri problemi, li si distrae dai cambiamenti decisi da parti superiori, questo si ottieneinondando il pubblico continuamente con informazioni senza vera importanza.

Un’altra famosa tecnica è quella di creare un “problema” e proporre in conseguenza una “soluzione”: ad esempio quando sono aumentati gli attentati terroristici, la gente ha cominciato a chiedere nuove leggi sulla sicurezza, ma nel frattempo non si accorgevano che  perdevano sempre più libertà.

Un esempio è la paura dell’ISIS: questa strategia psicologica adottata nella guerra mediatica a cui stiamo assistendo, utilizza la trasmissione delle informazioni attraverso i mass media, viene ripetuto ossessivamente lo stesso leit motif per arrivare al grande pubblico.

Bisogna comprendere che se un pensiero diventa comune, ne siamo influenzati e in questo caso il condizionamento avviene con una ripetizione incessante dei concetti.

Gli jihadisti hanno pianificato la propaganda, persuadono, rivendicano e comunicano in varie lingue in modo forte e chiaro.

Diffondono le immagini della loro efferata violenza e attraverso questo gioco ci “persuadono ad aver paura”.

La massa pensa che siano inarrestabili e che siano uno dei più grandi problemi mondiali.

Il miglior controllo che si può avere sulla massa è quello che la massa stessa richiede, attraverso queste tecniche manipolative si toglie il libero arbitrio all’essere umano (ora finalmente siamo schiavi felici).

Vale la pena di soffermarsi e capire che questa manipolazione è migliore rispetto alle tradizionali leggi e regole coercitive che la società ci impone, di fatto si evita il dissenso con tutto quello che esso comporta.

Steve Jobs: il perno utilizzato è “la forza sul pensiero comune e il sogno”.Il DalaiLama, Albert Einstain e Mandela hanno in comune il sistema di pensiero “Think different” (messaggio emozionale).

Manipolare l’interlocutore a proprio vantaggio a volte non è morale, ma ormai fa parte del quotidiano. Questa “applicazione” non è manipolazione psicologica ma persuasione che arreca vantaggio.

Negli ultimi anni queste tecniche sono rapidamente progredite, mai come ora è chiaro il divario tra quello che la gente conosce e le tecniche di cui dispongono le élite che comandano.

Basta pensare alle tante persone che ci circondano: quasi tutti incapaci di ribellarsi contro il sistema economico-politico-sociale, molte persone abitualmente si svalutano perché improvvisamente hanno perso il lavoro, la loro posizione sociale è decaduta (quindi sono pieni di sensi in colpa) e purtroppo quest’ultima categoria è confinata in uno stato di depressione (sono inibiti a pensare ed agire).

La PNL analizza senza giudicare le strategie vincenti di qualcuno e poi le applica su altri casi: si studiano le strutture dei comportamenti, ma non si analizzano i contenuti.

Non importa se questi personaggi piacciono o meno, se sono vincenti si utilizzano le loro tecniche (la morale in questo settore non deve essere mai presente).

I comunicatori strategici vengono sfruttati nel marketing, in politica e negli ambienti televisivi o multimediali.

Tra i migliori comunicatori troviamo spesso i politici: riescono a captarci attraverso la loro gestualità e attraverso il suono-colore delle parole utilizzate.

Continuano durante i comizi a stimolarci attraverso la grafica delle immagini, quando parlano ci forniscono sensazioni attraverso le loro affermazioni.

Renzi e Obama: oltre alla comunicazione verbale appassionata, spesso hanno le braccia aperte e il corpo in movimento. In alcuni casi indossano la camicia bianca quasi con l’intenzione di affermare che:“Per giorni migliori rimbocchiamoci le maniche”, questo oltre a essere un messaggio empatico è anche un ottimo sistema per svecchiare l’idea di politica.

In questo momento di crisi è fondamentale emozionare il pubblico al fine di non farlo riflettere, questo comportamento blocca la riflessione, questa tecnica funziona bene quando ci si rivolge a un pubblico ignorante e mediocre.

Le cose di cui ho accennato servono a mantenere il pubblico in una condizione di schiavitù invisibile.

Nella PNL si usano le seguenti espressioni: autostima, validare, trasformare, armonia, crescita, auto-realizzazione, raggiungere, potenziale, ecc… espressioni adatte e veloci con cui fare presa sull’interlocutore e portarsi a casa il risultato senza troppa fatica.

Papa Francesco: Amministratore Delegato di Vaticano S.p.A. (proveniente dall’ufficio marketing della Chiesa, ovvero i Gesuiti. Il nome stesso “propaganda” deriva dalla loro Congregazione de Propaganda Fide), un rinnovatore che attraverso la strategie di comunicazione è riuscito a fidelizzazione il grande pubblico.

Uno che ha saputo cancellare i feedback negativi presentandosi in pubblico quasi sempre senza i paramenti obsoleti, aria bonaria, linguaggio fresco e accattivante, tanti sorrisi, si pone umilmente e chiede sempre il supporto dei follower.

Capace di parlare di “trasparenza dello IOR” e di far istantaneamente profumare l’aria di bucato appena steso.

Da questo articolo qui emerge che la banca vaticana tra scandali, poteri interni ed esterni al Vaticano, mancate riforme, deve percorrere una strada molto lunga e il suo futuro è quanto meno incerto.

Il rapporto Moneyval sullo IOR afferma che rimangono ancora carenze tecniche, l’effettiva implementazione deve ancora essere dimostrata in merito alla legge anti-riciclaggio e al finanziamento del terrorismo.

Il 21 dicembre 2015 Bergoglio afferma: “Guai al mondo per gli scandali! È inevitabile che vengano scandali, ma guai all’uomo a causa del quale viene lo scandalo!” e con abile maestria circense chiede “Perdono”, mentre sempre ai fedeli ha domandato di pregare “perché chi ha sbagliato si ravveda e possa ritrovare la strada giusta”.

Per uscire dallo scandalo Vatileaks bisogna essere comunicatori virtuosi: PNL da manuale!

Tom Cruise, uno degli attori più acclamati di Hollywood: spiritoso, piacevole, appassionato, determinato, totale dedizione al lavoro, sportivo in perenne allenamento, aspetto sempre curato, non ama le controfigure, fervente sostenitore di Scientology e cultore di PNL.

Molti affermano che questa disciplina rivoluzionaria si sta lentamente trasformando nell’ennesima setta pseudo-scientifica in stile Scientology: infatti la PNL e Scientology hanno in comune la capacità di alleggerire, e di molto, il conto corrente grazie agli innumerevoli corsi (nessuno oserà mai dire che è stato ingannato).

Entrambe ti convincono che puoi modificare la realtà in cui vivi, perché quest’ultima è il risultato della somma delle percezioni.

Ultimamente la PNL viene insegnata ad ogni angolo della strada perché è anche una perfetta macchina per fare soldi: hanno semplificato gli argomenti e hanno venduto i concetti ad un pubblico impreparato in cerca di un auto-aiuto (il fai da te psicologico può essere molto pericoloso).

Pubblico che non recepisce che questa materia non può essere compresa e maneggiata senza una solida preparazione tecnica di base: arrivati a questo punto nessuno spiega che va integrata con molte altre cose e così il pubblico è felice perché non è stato privato del suo strumento “universale per la risoluzione di ogni problema”.

Quante volte ho letto l’affermazione: “Da questi modelli sono state sviluppate tecniche per il cambiamento rapido ed efficace di pensieri, comportamenti e credenze che sono responsabili del modo in cui sei.” per poi ripensare alle tante persone esaltate che si vedono ai corsi di PNL e di Coaching, una volta tornate a casa ripiombano nei loro vecchi malesseri appena due settimane dopo!

Un mio amico, ogni tanto, si diverte a scrivermi piccoli passi della Bibbia e uno di questi me lo ricordo bene: “And ye shall know the truth, and the thruth shall set you free (John 8:32)”.

Per pronta risposta replicai che la stessa frase l’avevo vista scritta su un pavimento a caso:

The hall of CIA

“allora conoscerete la verità , e la verità vi renderà liberi”

 

BY Alessia.

https://sadefenza.wordpress.com/2016/03/28/la-pnl-ovvero-come-veniamo-manipolati-tutti-i-giorni/

Nessun commento:

Posta un commento