I dati diffusi oggi dai Centers for Disease Control and Prevention (CDC) sul numero di feriti e decessi segnalati al Vaccine Adverse Event Reporting System (VAERS) in seguito ai vaccini COVID hanno rivelato numeri in costante aumento, ma nessuna nuova tendenza. Il VAERS è il meccanismo principale per la segnalazione delle reazioni avverse al vaccino negli Stati Uniti. I rapporti presentati al VAERS richiedono ulteriori indagini prima di poter confermare una relazione causale.

Ogni venerdì, VAERS rende pubbliche tutte le segnalazioni di lesioni da vaccino ricevute al sistema a partire dal venerdì della settimana precedente. I dati odierni mostrano che tra il 14 dicembre 2020 e il 26 marzo, sono stati segnalati a VAERS un totale di 50.861 eventi avversi totali , inclusi 2.249 decessi - un aumento di 199 nei sette giorni precedenti - e 7.726 lesioni gravi , con un aumento di 631 nel stesso periodo di tempo.

Dei 2.249 decessi segnalati al 26 marzo, il 28% si è verificato entro 48 ore dalla vaccinazione, il 19% si è verificato entro 24 ore e il 43% si è verificato in persone che si sono ammalate entro 48 ore dalla vaccinazione.

Negli Stati Uniti, al 26 marzo erano state somministrate 136,7 milioni di dosi di vaccino COVID.

Dalla versione 3-26-2021 dei dati VAERS.

I dati VAERS di questa settimana mostrano :

  • Il 19% dei decessi era correlato a disturbi cardiaci.
  • Il 45% di coloro che sono morti erano maschi, il 43% erano donne e le restanti denunce di morte non includevano il sesso del defunto.
  • L' età media di coloro che sono morti era di 77,7 anni e il decesso più giovane era un 18enne.
  • Al 26 marzo, 341 donne incinte avevano segnalato eventi avversi correlati ai vaccini COVID, comprese 104 segnalazioni di aborto spontaneo o parto prematuro .
  • Dei 578 casi di paralisi di Bell segnalati , il 63% dei casi sono stati segnalati dopo le vaccinazioni Pfizer-BioNTech , quasi il doppio di quelli riportati (36%) dopo la vaccinazione con il vaccino Moderna. Sette casi di paralisi di Bell sono stati segnalati con il vaccino Johnson & Johnson (J&J) (1%).
  • Ci sono state 2.578 segnalazioni di anafilassi , con il 53% dei casi attribuiti al vaccino Pfizer-BioNTech , il 44% a Moderna e il 3% al vaccino J&J , che è stato lanciato negli Stati Uniti il ​​2 marzo.
  • L'utilizzo di una ricerca ampliata per qualsiasi riferimento all'anafilassi nelle note del grafico ha prodotto 15.193 segnalazioni , con il 52% dei casi attribuiti al vaccino COVID di Pfizer , il 45% a Moderna e il 3% a J&J . Con ogni vaccino, quasi il 42% delle segnalazioni anafilattiche si è verificato in persone di età compresa tra 17 e 44 anni.

Secondo il sito web del CDC , "il CDC segue qualsiasi segnalazione di morte per richiedere ulteriori informazioni e saperne di più su ciò che è accaduto e per determinare se la morte è stata il risultato del vaccino o non correlato".

Ad oggi, le uniche informazioni che il CDC ha pubblicato relative alle indagini sui decessi correlati al vaccino COVID e su come tali indagini sono state condotte è un aggiornamento sulla sicurezza del vaccino COVID-19 tramite il Comitato consultivo sulle pratiche di immunizzazione, pubblicato il 27 gennaio.

Un'intervista su MedPage Today ha evidenziato le carenze della sorveglianza post-marketing del vaccino COVID. Aaron Kesselheim , professore di medicina presso la Harvard Medical School e il Brigham and Women's Hospital di Boston, ha affermato che stiamo assistendo a molte segnalazioni spontanee, una mancanza di studi formali post-approvazione perché i vaccini hanno ricevuto solo l'autorizzazione per l'uso di emergenza e i vaccini vengono somministrati al di fuori del sistemi sanitari - interferendo con la capacità di raccogliere rigorosamente i dati osservativi.

Sebbene il CDC e la Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti dispongano di vari sistemi per monitorare la sicurezza dei vaccini, non sono "attivi e funzionanti" e non hanno risorse adeguate dietro di loro, ha detto Kesselheim.

Secondo Kesselheim, non c'è essenzialmente nessuno che tenga traccia delle reazioni avverse COVID negli Stati Uniti e nessun dato sulla sicurezza a lungo termine, ma ha sottolineato che questa nuova tecnologia di mRNA è "estremamente efficace ed estremamente sicura".

L'8 marzo, The Defender ha contattato il CDC con domande su morti e feriti segnalati relativi ai vaccini COVID. Abbiamo fornito un elenco scritto di domande su come il CDC conduce le indagini sui decessi segnalati, lo stato delle indagini sui decessi riportati dai media, se sono in corso le autopsie e lo standard per determinare se una lesione è causalmente collegata a un vaccino.

Abbiamo anche chiesto se gli operatori sanitari stiano segnalando tutti gli infortuni e i decessi che potrebbero essere collegati al vaccino COVID e quali iniziative educative sono in atto per incoraggiare e facilitare una segnalazione corretta e accurata.

Il CDC ha impiegato 22 giorni per rispondere alle nostre ripetute richieste. Quando qualcuno lo ha fatto, la persona ci ha detto che l'agenzia non aveva mai ricevuto le domande, anche se i dipendenti con cui abbiamo parlato più volte hanno affermato che i loro addetti stampa stavano esaminando l'elenco delle domande e stavano esaminando l'email che avevamo inviato. Abbiamo fornito nuovamente le domande ieri e abbiamo chiesto una risposta entro il 7 aprile.

Casi innovativi

Il 31 marzo, The Defender ha riferito sul numero crescente di "casi rivoluzionari" di COVID in persone completamente vaccinate. Washington, Florida, Carolina del Sud, Texas, New York, California e Minnesota hanno tutti segnalato casi rivoluzionari di COVID, alcuni dei quali hanno portato al ricovero e alla morte. Sono in corso indagini per determinare se ci fossero problemi con i vaccini o se le persone fossero state infettate con una variante.

Alla domanda sul numero crescente di casi rivoluzionari durante una conferenza stampa della Casa Bianca, il dottor Anthony Fauci , capo consulente medico del presidente Biden, ha detto che è qualcosa che prenderanno sul serio e seguiranno da vicino, ma le infezioni rivoluzionarie si verificano con qualsiasi vaccinazione.

Il CDC emette nuove linee guida di viaggio, i passaporti per i vaccini suscitano polemiche Il CDC ha emesso oggi una nuova guida di viaggio affermando che gli americani completamente vaccinati che viaggiano negli Stati Uniti non devono sottoporsi a test per COVID prima o dopo il loro viaggio e non devono auto-mettere in quarantena quando tornano casa.

Il 29 marzo, The Defender ha riferito che l'amministrazione Biden e le società private stanno lavorando per sviluppare passaporti per i vaccini che richiederebbero agli americani di dimostrare di essere stati vaccinati contro COVID all'apertura del paese.

La dottoressa Naomi Wolf, fondatrice e CEO di Daily Clout , ha affermato che il sistema del passaporto non riguarda davvero il vaccino. Riguarda i tuoi dati e "una volta implementato non hai scelta se far parte del sistema".

Rep. Pete Sessions (R-Texas) ha detto che le credenziali del vaccino sono un completo superamento del governo che minerà la fiducia del pubblico e limiterà sostanzialmente le normali attività quotidiane essenziali. Rep. Lauren Boebert (R-Colo.) Ha detto che “i passaporti per i vaccini sono incostituzionali. Periodo."

Il 26 marzo New York ha lanciato un sistema di passaporti digitali per vaccini noto come Excelsior Pass che i residenti possono utilizzare per dimostrare di essere stati vaccinati o di essere risultati negativi di recente per l'infezione. Il sistema di New York, costruito sulla piattaforma di pass per la salute digitale di IBM , sarà utilizzato in dozzine di eventi, inclusi luoghi di arte e intrattenimento.

J&J fa notizia con confusione nella produzione, rapporto di grave reazione allergica

Come riportato da The Defender il 1 aprile, 15 milioni di dosi del vaccino di J&J hanno fallito il controllo di qualità dopo che i lavoratori di uno stabilimento di produzione di Baltimora hanno inserito per negligenza un ingrediente AstraZeneca nel vaccino COVID di J&J. La confusione ha costretto le autorità di regolamentazione a ritardare l'autorizzazione delle linee di produzione dell'impianto e ha spinto un'indagine da parte della FDA.

Il 31 marzo, Business Insider ha riferito che un uomo della Virginia di 74 anni ha subito una rara reazione al vaccino di J&J che ha causato una dolorosa eruzione cutanea che si è diffusa in tutto il suo corpo e la pelle si è staccata. Richard Terrell ha detto alla stazione di notizie locale WRIC che ha iniziato a soffrire di strani sintomi quattro giorni dopo aver ricevuto il vaccino.

"Ho iniziato a sentire un po 'di fastidio sotto l'ascella e poi pochi giorni dopo ho iniziato ad avere un'eruzione cutanea pruriginosa, e poi ho cominciato a gonfiarsi e la mia pelle è diventata rossa", ha detto Terrell.

L'eruzione cutanea si diffuse a tutto il suo corpo e la sua pelle si staccò. È andato al pronto soccorso, dove i medici hanno stabilito che aveva avuto una reazione avversa al vaccino COVID.

AstraZeneca sospesa in Germania e Canada 

Il 31 marzo, The Defender ha riferito che la Germania ha sospeso a tempo indeterminato l'uso del vaccino COVID Oxford-AstraZeneca per chiunque abbia meno di 60 anni, seguendo i consigli di STIKO , il comitato vaccinale indipendente del paese e di esperti esterni.

Il comitato ha esaminato le segnalazioni di coaguli di sangue , alcuni fatali, in persone che hanno ricevuto il vaccino e ha deciso di somministrare il vaccino solo a persone di 60 anni o più a meno che non appartengano a una categoria ad alto rischio in cui i benefici superano il rischio di un grave effetto collaterale .

Come riportato da The Defender il 30 marzo, diverse regioni della Germania, tra cui Berlino e Monaco, avevano temporaneamente sospeso il vaccino per le persone sotto i 60 anni dopo che il regolatore tedesco del vaccino aveva rivelato 31 casi di un raro coagulo di sangue cerebrale, nove dei quali hanno provocato la morte. La decisione è stata presa in via precauzionale in vista di un incontro con le autorità mediche nazionali programmate per la giornata successiva in cui è stato deciso di sospendere a tempo indeterminato il vaccino.

Il 30 marzo, il Canada ha annunciato che sospendeva il vaccino di AstraZeneca per le persone di età inferiore ai 55 anni in seguito alle preoccupazioni che potesse essere collegato a rari coaguli di sangue, ha riferito The Defender .

Health Canada ha chiesto ad AstraZeneca di condurre uno studio dettagliato sui rischi e sui benefici del suo vaccino COVID in più gruppi di età e ha sospeso il vaccino per i gruppi più giovani in attesa dell'esito di tale revisione.

Il 24 marzo, Health Canada ha aggiornato le informazioni sul prodotto per i vaccini COVID di AstraZeneca per avvertire del rischio di rari coaguli di sangue associati a bassi livelli di piastrine a seguito delle vaccinazioni, una netta inversione della posizione precedente del Canada .

Children's Health Defense chiede a chiunque abbia subito una reazione avversa, a qualsiasi vaccino, di presentare una segnalazione seguendo questi tre passaggi .

https://childrenshealthdefense.org/defender/covid-vaccine-injuries-vaers-cdc/?utm_source=salsa&eType=EmailBlastContent&eId=9af36675-e8d3-4040-a6be-abcb46990996